“La Vacanza”, la guerra a Barga vissuta da un Bargoestero. Sabato la presentazione

-

(nella foto di apertura Bonafede Moscardini ai tempi dell’uscita del libro nel 2010)

La vacanza” di Bernard Moscardini, edito dall’Associazione Cento Lumi. Dopo una prima illustrazione di questo lavoro avvenuta a Sommocolonia lo scorso 26 dicembre, la versuione italiana del libro, edita da cento Lumi, sarà presentata anche a Barga. L’appuntamento si terrà sabato 21 gennaio alle ore 16 presso la Biblioteca Comunale di Barga (via dell’Acquedotto, 18).

Il libro è uscito in lingua inglese nel 2010 ed è un’inedita testimonianza di un bargoestero, Bonafede Moscardini che, ancora bambino, rimase bloccato in Italia durante la Seconda Guerra Mondiale, vivendo il periodo del fronte a Barga e i tragici eventi della Battaglia di Sommocolonia. Era giunto in vacanza dalla Gran Bretagna nella terra della sua famiglia durante l’estate e qui rimase bloccato dopo la dichiarazione di guerra dell’Italia contro Gran Bretagna e Francia.

Durante la presentazione gli interventi della nostra ex vice direttrice, Maria Elena Caproni (L’idea di tradurre “La Vacanza”), della direttrice della sezione di Barga dell’Istituto Storico Sara Moscardini (“La realizzazione del progetto”. La professoressa Graziella Cosimini leggerà invece alcuni brani del volume.

All’inizio del mese di maggio 1940 Bernard Moscardini, un ragazzo di nove anni, parte con sua madre, in attesa del terzo figlio, dalla cittadina di Bedlington in Inghilterra per passare una vacanza estiva a Sommocolonia, paese natale dei genitori.

Poco dopo il loro arrivo in Italia, però, Benito Mussolini dichiara guerra alla Gran Bretagna e alla Francia con l’immediata conseguenza della chiusura delle frontiere che impediscono alla madre di Bernard di organizzare un tempestivo viaggio per rientrare in Inghilterra.

Comincia così l’affascinante storia raccontata dal bargo-estero Bonafede Moscardini (il piccolo Bernard) nel libro “la Vacanza”, nel quale, a distanza di molti anni, riunisce ricordi personali ed episodi della vita della comunità di Sommocolonia nel periodo della Grande Guerra, il cui fronte rimase per sette mesi nella Valle del Serchio durante la ritirata tedesca nel 1944, e che, come noto, coinvolse il borgo di Sommocolonia in una tragica battaglia.

“La Vacanza”, ora anche in Italiano, diventa così non solo un piacevole racconto, ma un altro frammento sulla storia di Barga, sull’emigrazione della sua gente e dei rapporti con la patria di origine nonché degli anni terribili della guerra nella nostra terra.

Tag: , , , , , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.