Il Ministro Boschi al Ciocco

-

Ospiti speciali ieri sera all’Auditorium Pascoli al Ciocco. Nel consueto ritrovo prenatalizio organizzato dal senatore Andrea Marcucci con i sostenitori del PD, è arrivato il ministro per le Riforme Costituzionali e i Rapporti con il Parlamento Maria Elena Boschi.
La serata, visto il periodo intenso preelettorale per il prossimo referendum costituzionale, è stata dedicata ad illustrare le ragioni del Sì, prima con gli interventi dell’on. Raffaella Mariani e del senatore Andrea Marcucci e poi con quello del Ministro Boschi che ha lanciato il suo appello a sostenere il voto per il sì ed all’impegno di tutti i sostenitori della riforma .
Migliaia le persone, ma anche i rappresentanti delle istituzioni vicini al PD, presenti nell’auditorium, completamente gremito di gente.
Per quanto riguarda invece la campagna elettorale per il No, il Coordinamento dei Comitati per il No della Valle del Serchio, nell’ultima settimana di campagna referendaria, organizza una serie di incontri per spiegare le ragioni del No al referendum. Queste le date: Lunedì 28 novembre, ore21:00, presso la Sede disttaccata comunale, a Ghivizzano con Beppe Rava – Avv. Alberto Giovannetti – Giulio Strambi; martedì 29 novembre – ore 17,30 Sala Conservatorio S. Elisabetta a Barga, “Le ragioni del No” – incontro con Pancho Pardi, professore di urbanistica all’Università di Firenze, ha partecipato attivamente al movimento studentesco del ’68 e, più di recente, è stato tra i promotori della prima manifestazione Italiana per la libertà d’informazione – Ore 21 presso sala CIAF a Migliano di Fosciandora Con Irene Bonugli – Avv. Italo Galligani – Marco Bonini; Mercoledì 30, ore 21, a Borgo a Mozzano, presso la cappella del convento delle oblate. Intervengono: Alberto Giovannetti e Leonardo Mazzei; Giovedì 1 dicembre, ore 18, a Fornoli, presso il bar Serra. Intervengono: Mario Regoli e Marco Bonini

Tag: , , , , , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.