ISI Barga, pronti all’avvio dell’anno scolastico con tante rivoluzioni in corso

-

(in apertura una delle aule dei moduli prefabbricati)

Circa 1100 alunni, 53 classi totali di cui 25 per il solo istituto alberghiero; 5 classi prime per l’alberghiero; 3 per l’ITI di Borgo a Mozzano, 1 per il liceo Classico e 3 per i licei linguistici e delle scienze umane. E una serie di imponenti lavori edilizio che entro il settembre 2017 dovranno regalare all’ISi di Barga una vera e propria cittadella scolastica di ultima generazione. Sono questi i numeri e le aspirazioni dell’ISI di Barga, a cui fanno capo le scuole superiori di Barga e di Borgo a Mozzano.

.

Nessun problema, come garantisce la dirigente Catia Gonnella, nemmeno per il corpo docenti che sarà completamente disponibile con l’inizio della scuola. Rispetto allo scorso anno le classi totali saranno le medesime, con un decremento di una classe per l’Alberghiero, ma con l’aumento di un’altra per l’ITI di Borgo a Mozzano. L’anno scolastico prenderà il via con due giornate di accoglienza: il prossimo 15 settembre per tutte le classi prime che alle 8,30 saranno ricevute dai docenti e dalla dirigenza presso l’aula magna dell’ISI di Barga (e presso il salone delle foste a Borgo a Mozzano per le prime dell’ITI).

Il 16 alle 8,30 saranno attese nell’aula magna di Barga le altre classi dell’Alberghiero ed alle 9,30 le altre classi dei licei (sempre alle 8,30 del 16 saranno attesi al salone delle feste le altre classi dell’ISI di Borgo a Mozzano). Dopo l’incontro d’ accoglienza le lezioni termineranno alle 12,30.

Il 17 le lezioni saranno per tutti uguali con orario 8,30 – 12,30 per poi passare all’orario definitivo entro una settimana dall’inizio dell’a scuola.

Ci tiene molto la preside a questo calendario di “accoglienza” anche perché ci sono da spiegare non poche novità logistiche soprattutto per gli studenti delle scuole di Barga.

L’ISI è infatti oggetto di imponenti lavori di restauro che nel giugno scorso hanno portato all’abbattimento dell’aula principale dell’ex istituto magistrale che ospitava una ventina di aule. Sarà ricostruita ex novo, secondo i più stringenti criteri antisismici, entro il settembre 2017, ma nel frattempo 18 aule troveranno ospitalità per questo anno scolastico in apposito moduli prefabbricati (ne sono presenti tre) che sono stati sistemati nei terreni delle scuole di Barga e che ormai sono pronti ad ospitare i ragazzi.

“E’ stato davvero imponente il lavoro che abbiamo svolto in questi mesi – commenta la dirigente Gonnella -; grazie anche al nostri personale, al supporto del Comune, ai tecnici della Provincia ed alla ditta CMSA che conduce i lavori è stato fatto il possibile e l’impossibile per fare in modo che per il 15 settembre le lezioni si aprano senza problemi. E già adesso possiamo dire che siamo pronti ed attrezzati per affrontare tutte le rivoluzioni che sono in corso”.

Non sarà l’unica rivoluzione perché sono in corso, sempre condotti dalla Provincia, i lavori di completamento di una nuova palazzina che ospiterà quando finita 7 aule ed una gran parte dei laboratori didattici dell’alberghiero che potrà contare di un salone ricevimenti da albergo di lusso e di un laboratorio con postazioni tipo masterchef per diversi studenti.

Per completare l’intervento i tempi si sono però allungati e tutti i lavori si concluderanno così solo con il mese di dicembre. Per far posto alle aule mancanti sono state così utilizzate temporaneamente tre aule ricavate negli spazi della scuola media (nell’edificio ex ITC Magri; i locali utilizzati dalle superiori sono comunque stati isolati dalle scuole medie e usufruiranno di un accesso indipendente) e si è proceduto poi ad una completa rivoluzione interna degli spazi ancora utilizzabili negli edifici dell’ISI di Barga, che porteranno a breve anche al trasferimento della segreteria e della presidenza, in locali esterni all’area scolastica ( ci sarà anche un nuovo numero telefonico per le segreterie 0583 711489).

Per i laboratori dell’alberghiero non ancora pronti, anche quest’anno, fino a dicembre, si utilizzeranno i locali delle cucine della sede della Misericordia di Castelvecchio

Tag: , , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.