A Barga si fa scuola di qualità. L’ISi nella finale dell’ambito premio, unica scuola in Toscana

-

A Barga si fa la scuola di qualità. Proprio così, almeno secondo l’importante riconoscimento ottenuto in questi giorni dall’ISI di Barga, che raggruppa Istituto Alberghiero, Licei “Pascoli” (Linguistico e Scienze umane), ITC “Magri”, ITI “Ferrari” e Liceo Classico “Ariosto”, e che si è aggiudicato la finale del “Premio Qualità”Il premio, aperto alla partecipazione di tutti gli enti pubblici eroganti servizi verso i cittadini e giunto alla sua terza edizione, è stato istituito con il patrocinio del Consiglio dei Ministri, per il controllo della qualità dei servizi erogati dalla Pubblica Amministrazione sul territorio nazionale.
L’obiettivo del premio è quello di riconoscere e valorizzare nelle amministrazioni pubbliche italiane gli enti che si distinguono per l’adozione di comportamenti che mirino all’eccellenza, attraverso la pratica del miglioramento continuo, sotto ogni punto di vista, dei servizi resi all’utenza.
Il comitato tecnico scientifico composto da rappresentanti del Dipartimento della Funzione Pubblica, di Confindustria, di Altro Consumo, di APQI e di FormezPA, con il supporto degli esperti del centro risorse nazionale CAF, ha selezionato le 40 amministrazioni che riceveranno la valutazione in sede nella fase finale.
Una categoria del premio è riservata anche alle istituzioni scolastiche. Ne vengono scelte 10 in tutta Italia per prendere parte alla finale e di queste l’ISI di Barga è stato l’unica istituzione scolastica scelta in Toscana.
Ovviamente tanta la soddisfazione nelle scuole dell’ISi di Barga, a cominciare da quella della dirigente scolastica Giovanna Mannelli, dei docenti e del personale non docente che si sono impegnati molto per questo riconoscimento.
“Già gli anni passati – afferma Mannelli – l’ISI aveva ottenuto puntualmente la “Certificazione di qualità” (Committed to exellence ) attestata dall’istituto EFQM, ma l’approdare alla finale del premio di qualità è sicuramente un traguardo importantissimo e che riconosce l’impegno che non è mai mancato per offrire scuole di notevole qualità per i nostri studenti”.
Ma all’ISI si pensa già ai prossimi traguardi, sperando intanto nella vittoria del premio. Se così fosse la scuola potrà infatti concorrere a quello che viene definito il premio dei premi, il Premio Nazionale per l’Innovazione”, patrocinato dalla Presidenza della Repubblica Italiana.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*