A Ponte all’Ania se n’è andato un altro pezzo di storia degli ultimi 40 anni

-

A Ponte all’Ania ha chiuso i battenti il 28 ottobre scorso un locale pubblico che ha accompagnato la storia del paese. Dopo 39 anni e 10 mesi è cessata l’attività del Bar Ristorante di Vito Pieroni, gestito in società con la sorella Claudia, proprio all’ingresso del paese venendo da Fornaci, lungo via Nazionale. Ultimamente era un circolo, ma qui da sempre si è mangiato, anche la pizza; ed è stato innanzitutto anche un bar che ha vissuto la storia del paese di questo inizio secolo ed anche del secolo scorso.

Il perché della chiusura è indubbiamente legato ad una crisi che da queste parti non ha certo mollato la presa, ma anche, come ci dice Claudia, alla vita di un paese, Ponte all’Ania, dove non c’è più niente; dove non ci sono occasioni per attirare la gente. Così la pensa Claudia, davvero molto addolorata per questa chiusura che è stata, ha aggiunto, inevitabile. “In questo momento non so che dire se non che è un grande dolore dopo così tanti anni. Pur nel dispiacere vorrei però ringraziare anche a nome di Vito con un grande sorriso tutta la clientela che in questi anni ci è stata vicino”.

Tag: ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*