Il Barga vince 2-1 ed è salvezza

-

Il Barga vince lo spareggio playout per 2-1 ed ottiene la salvezza e la permanenza in 2à categoria. Davanti ad una cornice di pubblico e coreografia eccezionale che ha ricordato i migliori anni del Barga, Barga e Luccasette si giocavano la gara più importante della stagione con il Barga che poteva puntare su due risultati su tre per salvarsi mentre gli ospiti erano costretti a giocare per un solo risultato, la vittoria. Inizio di gara timoroso per entrambe le squadre, la posta in palio è troppo importante per entrambe, c’è paura di sbagliare e nessuno delle due osa mettere il naso fuori. Il Barga quasi alla fine del primo tempo crea la migliore occasione su punizione con Ghafouri ma il suo tiro colpisce il palo esterno. Gli ospiti mettono il naso fuori ed è superlativo il portiere Giannotti a mettere in corner. Nella ripresa ancora tanta paura e zero occasioni e così come prevede il regolamento sullo 0-0 finiscono i primi novanta minuti e si va ai supplementari. Se finiscono in parità il Barga è salvo e gli ospiti sono costretti a giocarsi la finale con l’ altra perdente dello spareggio tra San Filippo e Lucca Calcio. Ancora zero occasioni da una parte e dall’ altra, ma proprio allo scadere del primo tempo supplementare doccia gelata per il Barga con gli ospiti che passano in vantaggio con  Anzilotti opportunista in area di rigore. Con questo risultato al termine dei supplementari sarebbe il Luccasette a salvarsi. Inizia il secondo tempo supplementare il Barga a questo punto non può fare tanti calcoli, deve cercare il gol per pareggiare e salvarsi e quindi dopo diverse sostituzioni, il Barga più col cuore che con la testa si getta in avanti e costringe i lucchesi a difendersi; al 112° scambio Mutigli – Reti al limite dell’ area, Reti tira debolmente, l’azione sembra finita ma sulla maldestra respinta del portiere ospite, come un’ avvoltoio Wurach con rabbia scarica in rete la palla più importante del campionato. Esplode il ” Johnny Moscardini “, adesso il Barga sarebbe salvo ma ci sono ancora otto minuti più recupero. La partita non sembra finire più, sono saltati tutti gli schemi, i lucchesi si gettano in avanti ma il Barga colpisce in maniera letale, il capitano Di Lorenzo se ne va sulla destra, salta due difensori e pennella un crosso al bacio sul quale il capocannoniere Balducci non ci pensa due volte e di prima intenzione al volo scarica in rete la palla che chiude definitivamente i giochi.
Al triplice fischio apoteosi sugli spalti e in campo con gli azzurri felici per la salvezza e dall’ altra mestamente il Luccasette che dovrà ancora giocarsi la salvezza domenica 20 quando a San Concordio riceverà nella finalissima la visita del Lucca Calcio, uscito sconfitto da San Filippo per 2-1 nell’ altro spareggio playout.
Vogliamo da questo giornale rivolgere i complimenti a tutta la società del Barga per questo traguardo di salvezza costruito e sudato tutta la stagione, al Presidente Guido Mori, strafelice ed emozionato, un grazie a tutti i ragazzi della rosa ed anche a quelli della juniores che tutta la stagione hanno spesso giocato sia il sabato che la domenica, ed a tutto lo staff tecnico, all’ allenatore Stefano Marchi, in lacrime al termine del match, al suo secondo Simone Romei, al direttore sportivo Luca Notini, al guardalinee Giuseppe Togneri e al massaggiatore Bruno Mutigli.
Bravi tutti.

Tag:

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*