Tag: negozi

- 1 di Redazione

L’Erina lascia, sabato 8 inaugura la nuova gestione del negozio sul ponte

BARGA – Dopo il Ralph e la Paola della Bottega del Pane (presto la riapertura e la nuova gestione), dopo Luciano Luti del Giglio Guelfo che hanno deciso di andare in pensione, stavolta tocca anche all’Erina Rossi con la storica cartoleria che ha accompagnato la vita commerciale e non di Barga dal lontano 2001. L’Erina lascia il commercio dopo tanti anni dedicati con grandi sacrifici  ma anche tanta passione alla sua attività, ma il negozio continuerà ad essere punto di riferimento a Barga. Sabato 8 agosto alle 11 ci sarà infatti l’inaugurazione de “Il Folletto”, così’ si chiamerà il negozio sotto la gestione della giovane coreglina  Jessica Barbi che per il futuro ha in mente anche di ampliare le offerte di questa attività. Siamo felici di questo nuovo arrivo, ma ci dispiace pensare che l’Erina non sarà più quel piccolo angolo di vita in Largo Biondi, punto di sosta e di riferimento per tanta gente in transito da e per…

- di Redazione

Prove di libertà

BARGA – Prove di libertà stamani a Barga come in tutto il territorio. Dopo mesi di chiusura quasi totale da stamani hanno ripreso la loro “normale” attività anche gli altri negozi al dettaglio, i bar, le pasticcerie, i ristoranti, le agenzie di viaggio, i parrucchieri, gli orefici. In queste immagini scattate tra Barga e Castelvecchio i primi momenti di una ripartenza dove, lasciatecelo dire, ci ha commosso l’impegno che tutti ci hanno messo per consentire di ripartire nel rispetto della sicurezza propria e degli altri; e ci ha commosso ancora di più l’entusiasmano nelle parole, negli occhi di chi abbiamo rivisto nei propri negozi. In generale una bella mattinata per tutta la comunità, con la gente in giro con la voglia di scambiare due chiacchiere, di assaporare questo ritorno alla normalità; ma comunque sia senza strafare e rispettando le misure. Normalità che naturalmente per un bel po’ di tempo a venire, forse, mesi, vorrà dire  mascherine, distanziamento sociale, massima attenzione…

- di Redazione

Media Valle, numeri utili per l’assistenza domiciliare emergenziale; ecco l’aggiornamento fornito dalla Unione Mediavalle

BORGO A MOZZANO – Grazie al COI dell’Unione dei Comuni Mediavalle è attivo il servizio di assitenza domiciliare per le seguenti tipologie di cittadini: 1. soggetti “fragili”, noti ai servizi sociali comunali, o comunicati da Enti preposti ai Sindaci, 2. soggetti in isolamento/quarantena presso la propria abitazione, ma non positivi al COVID19; 3. soggetti positivi al Covid ed isolati presso il proprio domicilio; ma solo per i casi di comprovata urgenza, e che non abbiamo alle spalle una rete parentale, vicinale ecc. Il servizio si può attivare chiamando il numero 0583805871 della Protezione Civile dell’Unione o attraverso comunicazione alla email protezionecivile@ucmediavalle.it Seguono i contatti delle attività di prima necessità che hanno dato disponibilità a registrarsi nella rete assistenziale. Chi non rientra nelle categorie sopra citate può contattare personalmente tali attività. Per quanto riguarda le farmacie effettuano servizio domicilio. BARGA Farmacia Simonini (Tel. 0583722700) Farmacia Chiappa (Tel. 0583 723102) Farmacia Mollica (Tel. 0583 75016) COREGLIA Farmacia Toti (Tel. 0583 779406) Farmacia…

- 4 di Redazione

Fornaci al tempo del coronavirus

FORNACI DI BARGA – E’ il terzo giorno dall’applicazione del decreto #iorestoacasa. Ne dovranno passare ancora molti altri prima del ritorno alla normalità, ma in questa fase di emergenza fa piacere vedere come la popolazione si sia adeguata il più possibile alle disposizioni per evitare il diffondersi del contagio. Stamani siamo stati a Fornaci di Barga in un sabato mattina che di ordinario aveva davvero poco se si pensa a come era la cittadina solo una settimana fa. Poca gente in giro e qualche auto di passaggio e file disciplinate, nemmeno troppo lunghe ed a volte inesistenti, davanti alle attività di generi alimentari ed alla farmacia. Fornaci, come tutta la nostra comunità, sta vivendo così questi giorni difficili. Vanno ringraziate tutte quelle attività e quei servizi che sono aperti e che ci permettono, con il loro lavoro, stando direttamente sul fronte, di poter disporre dei generi di principale necessità.

- di Redazione

Chi resta aperto e chi chiuso. Ecco le misure del nuovo decreto

Ecco tutte le misure previste dal nuovo DPCM dell’11 marzo.   Allo scopo di contrastare e contenere il diffondersi del virus COVID-19 sono adottate, sull’intero territorio nazionale, le seguenti misure: Sono sospese le attività commerciali al dettaglio, fatta eccezione per le attività di vendita di generi alimentari e di prima necessità (le riportiamo sotto), sia nell’ambito degli esercizi commerciali di vicinato, sia nell’ambito della media e grande distribuzione, anche ricompresi nei centri commerciali, purché sia consentito l’accesso alle sole predette attività. Sono chiusi, indipendentemente dalla tipologia di attività svolta, i mercati, salvo le attività dirette alla vendita di soli generi alimentari. Restano aperte le edicole, i tabaccai, le farmacie, le parafarmacie. Deve essere in ogni caso garantita la distanza di sicurezza interpersonale di un metro. Sono sospese le attività dei servizi di ristorazione (fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie), ad esclusione delle mense e del catering continuativo su base contrattuale, che garantiscono la distanza di sicurezza interpersonale di un…

- 2 di Redazione

Coronavirus, norme e regole pubblici servizi. 6 domande, 6 risposte

Il comune di Barga ha voluto puntualizzare, nell’ambito dell’emergenza in corso sul coronavirus, le norme e le regole da seguire, illustrando alcuni punti in particolare. Bar e ristoranti possono aprire regolarmente? È consentita l’attività di ristorazione e bar dalle 6.00 alle 18.00, con obbligo a carico del gestore di predisporre le condizioni per garantire la possibilità del rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro, con sanzione della sospensione dell’attività in caso di violazione. Si potranno comunque effettuare consegne a domicilio di cibi e bevande? Il limite orario dalle 6.00 alle 18.00 è riferito solo all’apertura al pubblico. L’attività può comunque proseguire negli orari di chiusura al pubblico mediante consegne a domicilio. Sarà cura di chi organizza l’attività di consegna a domicilio – lo stesso esercente ovvero una cosiddetta piattaforma – evitare che il momento della consegna preveda contatti personali. Quali attività di ristorazione e bar sono consentite dopo le 18.00? È consentita solo la consegna a domicilio…

- di Redazione

Agevolazioni per la promozione del commercio locale (ampliamento di esercizi commerciali già esistenti o riapertura di quelli chiusi da almeno sei mesi)

BARGA – Come riporta una nota dell’assessore al commercio Francesca Romagnoli, anche nel Comune di Barga, il DL n.34/2019, cosiddetto Decreto Crescita, convertito in Legge n. 58/2019, disciplina la concessione di agevolazioni in favore dei soggetti che procedono  situati nei territori dei Comuni con popolazione fino a 20.000,00 abitanti. L’agevolazione può arrivare fino al 100% dell’importo richiesto. Il contributo è erogato dal Comune dopo aver effettuato i controlli sulla dichiarazione e ne determinerà la misura del contributo. Le agevolazioni consistono nell’erogazione di contributi dall’anno di apertura o ampliamento fino ai 3 anni successivi. Sono ammessi ad usufruire delle agevolazioni gli esercizi commerciali operanti nei settori: Artigianato; Turismo; Fornitura di servizi destinati alla tutela ambientale, alla fruizione di beni culturali e al tempo libero; Commercio al dettaglio, limitatamente agli esercizi di cui all’articolo 4, c.1, lettere d) ed e), del d.lgs. n. 114/1998 (esercizi di vicinato e medie strutture di vendita), compresa la somministrazione di alimenti e di bevande al pubblico.…

- di Redazione

Aperture serali per i negozi del Centro Commerciale Naturale di Fornaci

FORNACI DI BARGA – Due eventi di apertura serale per i negozi del Centro Commerciale Naturale di Fornaci di Barga che sabato 27 Luglio, in occasione della finale di Fornaci in Canto e venerdì 2 Agosto in occasione invece della nuova edizione della Marcia dei Braccialetti Rosa, saranno aperti con orario continuato pomeridiano fino alle ore 23. Grazie alla spinta dei negozi del CCN e del Cipaf, ci sarà per sabato 27 Luglio anche una speciale promozione della manifestazione Fornaci in Canto visto che l’intera serata finale sarà trasmessa in diretta da RML (Radio Music Lab), la web radio che trasmette da Piazza al Serchio e che seguirà l’intera serata. Dunque negozi aperti a Fornaci, sabato 27 Luglio e venerdì 2 Agosto, quale appoggio a due importanti manifestazioni del paese e per offrire a tutti le offerte e le promozioni dei tantissimi negozi che compongono il Centro Commerciale Naturale.

- di Redazione

Saldi, si parte il 5 gennaio. A Fornaci aperture festive straordinarie il 6 e 7

Gennaio, tempo di saldi per i negozi del Centro Commerciale Naturale di Fornaci. Inizieranno dal 5 gennaio i ribassi di fine stagione. A Fornaci per favorire gli acquirenti dopo la normale apertura dei negozi prevista per il giorno del 5 che sarà anche vigilia della Befana, per il 6 ed il 7 gennaio è prevista l’apertura straordinaria dei negozi per i due pomeriggi festiv (nel pomeriggio del 6 in giro per Fornaci anche la street band Garfunk della Scuola di Musica di Castelnuovo Garfagnana) A Fornaci, dopo le vendite natalizie che in linea di massima hanno fatto registrare almeno un legghero incremento, le percentuali di sconto applicate per i saldi andranno in generale su un 30% per le collezioni della stagione, mentre su collezioni meno recenti si applicano sconti anche fino al 70%. Le occasioni di trovare qualche buon acquisto quindi, sono numerose, considerando che Fornaci è il centro commerciale naturale più grande della Valle del Serchio ed offre una…

- di Redazione

Gallicano, un bando per il sostegno delle attività economiche

GALLICANO – L’amministrazione di Gallicano  ha pubblicato il bando a sostegno agli esercizi di vicinato già insediati sul territorio comunale mediante l’erogazione di un contributo economico a sostegno delle spese di mantenimento e gestione dell’attività commerciale in essere nel CCN di Gallicano e nelle frazioni. Spiega l’assessore Raffaella Rossi: “L’iniziativa torna per il secondo anno consecutivo con lo stanziamento di euro 2.000,00 a fondo perduto, 500,00 in più rispetto al 2016, per sostenere attivamente i negozi prevalentemente alimentari che da sempre sono un punto di riferimento per la comunità, soprattutto quella più anziana. Sostenere i negozi di vicinato per favorire la vita nelle frazioni, nel centro commerciale naturale di Gallicano e consentire alla popolazione di poter contare sulla “bottega” sotto casa.” Il bando pubblicato sul sito www.comunedigallicano.org, (lo trovate QUI)si rivolge alle imprese commerciali che risultano iscritte alla CCIAA di Lucca  nella tipologia “esercizi di vicinato” quale definita dall’art. 4 comma 1 lett d) del D.Lgs. n. 114/1998  e del D.Lgs. n.59/2010 e che risultino aver presentato idonea…

- 1 di Redazione

Rilancio commercio nel castello. Così il primo incontro

Operazione rilancio del tessuto commerciale del centro storico. Si potrebbe definire così l’idea del sindaco di Barga, Marco Bonini che per giovedì 16 febbraio, nella sala consiliare di palazzo Pancrazi ha convocato i consiglieri comunali, i rappresentanti di associazioni ed anche semplici cittadini. Tra le realtà presenti i Commercianti, Cento Lumi, Barga Jazz, Pro Loco. A presentare il progetto insieme al sindaco anche alcuni professionisti che sarebbero al lavoro su questa idea. Il progetto punterebbe in soldoni al recupero dei tanti fondi commerciali ormai sfitti da decenni nel centro storico che una volta, fino agli anni ’70, era invece ricco di tante piccole attività e botteghe. L’obiettivo finale sarebbe il rilancio in particolar modo di via di Mezzo, arteria principale del Castello e luogo di passaggio forzato per i turisti. Ora ci rimangono soprattutto i locali pubblici oltre che qualche coraggiosa attività commerciale. E a risentirne è di certo non solo la vita di Barga, ma anche l’immagine di una…

- di Redazione

Natale a Fornaci. Ecco il programma. Si parte con il black friday (25 novembre)

Fornaci si prepara in grande stile a celebrare come si deve il periodo che precede le festività natalizie. Soprattutto dal punto di vista dello shopping natalizio visto che questa cittadina è il principale centro commerciale naturale della Media Valle del Serchio con i suoi cento ed oltre negozi. Il CIPAF – Centro Commerciale Naturale, grazie anche alla spinta del da poco eletto direttivo, guidato da Giuseppe Santi, ha già varato il programma delle speciali aperture e promozioni natalizie che si aprirà già con il mese di novembre. Per il 25 novembre, con orario continuato dalle 10 alle 20, è intanto in programma il “Black Friday”. Il Black Friday nasce negli Stati Uniti. Durante il Black Friday iniziano gli acquisti relativi allo shopping natalizio, ed è per questo che è un avvenimento molto importante dal punto di vista economico e finanziario del Paese. Ormai la definizione ha preso campo in tutto il mondo e questa speciale giornata viene proposta e riadattata…

  • 1
  • 2