Tag: lavoro

- di Toscana Notizie

Regione, rimodulati i fondi europei,264 milioni per ripartire dopo l’emergenza 

FIRENZE – La Toscana, a seguito di un accordo con il governo e in particolare con il ministro per la coesione territoriale Giuseppe Provenzano, rimodula una parte dei fondi europei per utilizzarli per fare fronte alla crisi conseguente all’emergenza sanitaria. Sono più di 264 milioni di euro e la voce più consistente, 141 milioni, è destinata a sostenere l’economia. L’intervento di maggior spessore è rappresentato da 115 milioni per contributi a fondo perduto delle Pmi che abbiano sostenuto, a partire da febbraio 2020, investimenti materiali ed immateriali. Sono previsti anche interventi di sostegno alla digitalizzazione (10 milioni), alle realtà operanti nelle aree interne (6 milioni) e per il sostegno delle aziende del turismo che più hanno risentito della crisi (7 milioni). Sempre per il settore turistico, pur non facenti parte della riprogrammazione, ulteriori 10 milioni per sostenere la campagna promozionali di promozione e per valorizzazione delle politiche di ambito territoriale. Inoltre la giunta ha già provveduto a dare il via a…

- di Redazione

Una indagine sull’inquinamento acustico in ambiente familiare e di lavoro. Chi è interessato può ancora dare il suo contributo on line

LUCCA – Un’indagine conoscitiva mirata a capire il livello di sonorità percepita nell’ambiente, in cui cittadini vivono e lavorano. E’ quanto ha effettuato e sta effettuando la Provincia di Lucca in collaborazione con gli esperti della società Simurg Ricerche di Livorno, nell’ambito del progetto europeo TRIPLO (TRasporti e collegamenti Innovativi tra Porti e piattaforme Logistiche) di cui è capofila la Provincia di Lucca affiancata da altri soggetti partner; tra cui il CNR – Istituto di Linguistica Computazionale (Genova). L’indagine, con le interviste curate dalla società Simurg Ricerche di Livorno, è stata svolta in parte sul campo, prima dell’emergenza covid-19, e successivamente on line. Grazie all’adesione al progetto di due scuole superiori lucchesi – l’ITIS Fermi e l’ISI Pertini – è stato sottoposto agli studenti di questi istituti un questionario online. La partecipazione è stata molto attiva e la risposta degli studenti sicuramente interessata. L’approccio innovativo del progetto è quello di analizzare, oltre che parametri fisici acquisiti grazie alla realizzazione di una…

- di Redazione

Confindustria Toscana Nord: “Riapertura delle aziende, inconcepibile e inaccettabile lo stato di incertezza”

LUCCA – Il Governo continua a dire che le imprese riapriranno il 4 maggio ma che alcune potranno forse ripartire anche lunedì 27 aprile, cioè, al netto del fine settimana, dopodomani. Non si sa quali e a quali condizioni. L’atteggiamento del Governo è offensivo nei confronti di imprese e lavoratori. Evidentemente chi ci governa non comprende cosa significhi portare avanti un’azienda. Confindustria Toscana Nord manifesta la massima indignazione per lo stato di incertezza in cui sono lasciate le imprese e sollecita i parlamentari eletti nell’area Lucca-Pistoia-Prato – anche dei partiti della maggioranza che sostiene il Governo – a dissociarsi formalmente da questa inconcepibile situazione.

- di Redazione

Unione Comuni Garfagnana: “tavolo di crisi” con i rappresentanti delle categorie economiche, organizzazioni sindacali e Sindaci per la condivisione degli strumenti più adeguati in relazione all’emergenza

GARFAGNANA – All’indomani delle disposizioni del Consiglio dei Ministri che si sono susseguite dall’inizio del mese di marzo, contenenti misure urgenti e straordinarie per il contenimento della diffusione del Coronavirus, il Presidente dell’Unione Comuni Garfagnana Andrea Tagliasacchi, congiuntamente ai Sindaci dei Comuni componenti, ha ritenuto opportuno attivare un dialogo costruttivo con i rappresentanti delle categorie economiche e organizzazioni sindacali per fronteggiare le difficoltà che il territorio sta incontrando ed interpretare congiuntamente le iniziative predisposte nel corso del periodo da Regione e Stato. Il primo ad essere attivato il 9 marzo u.s. è stato un iniziale momento di confronto e aggiornamento, anche in prospettiva delle iniziative ministeriali e regionali che sarebbero seguite, in cui il Presidente Tagliasacchi e i Sindaci della Giunta dell’Unione hanno voluto manifestare vicinanza alle attività economiche e ai lavoratori e dare un forte segnale che gli Enti Locali, nei limiti delle loro possibilità, saranno al loro fianco. Successivamente, a seguito dell’uscita del decreto-legge “Cura Italia”, contenente una serie…

- di Redazione

Mauro Rossi (Fiom): “Ripartire in sicurezza”

“Che le attività produttive possano ripartire quanto prima è l’auspicio di tutti, compresi i lavoratori metalmeccanici che stanno vivendo con un reddito decurtato ed in  una situazione di profonda incertezza rispetto al futuro.  Quando ripartire spetta al Governo deciderlo, sulla base  del parere delle autorità sanitarie e scientifiche, tenendo conto degli interessi collettivi e del bene comune.” Così Mauro Rossi, segreytario provinciale FIOM che prosegue: “In vista di quel momento dovrebbe essere condiviso l’obiettivo di prepararci per garantire una ripartenza in condizioni di massima sicurezza e di salute per i lavoratori e le loro famiglie. Proponiamo che nella nostra provincia, nel settore metalmeccanico, si lavori per la condivisione di un apposito Protocollo che individui alcune linee guida a cui attenersi una volta che le produzioni ripartiranno, e che salvaguardi la salute dei lavoratori. Si dovranno assicurare sufficienti dispositivi di protezione individuale, adeguate  e periodiche operazioni di sanificazione, modifiche dei tempi di lavoro, turni, massima flessibilità possibile in entrata ed uscita,…

- di Redazione

Coronavirus, Cgil-Cisl-Uil Firenze: “E’ allarme lavoro”. 

FIRENZE – La situazione sanitaria ed economica creata dal Coronavirus è senza precedenti, e va affrontata “tutti insieme, senza azioni unilaterali, tutti con grande senso di responsabilità, trovando anche risposte nuove”: per questo Cgil-Cisl-Uil Firenze avanzano al sindaco della Città metropolitana una richiesta urgente di convocazione di un tavolo per creare una cabina di regia di livello di area metropolitana, e avanzano anche un appello alle controparti datoriali affinché si faccia al più presto un incontro, per evitare che si vada “in ordine sparso” nella gestione delle crisi. “Il primo pensiero è per l’emergenza sanitaria ovviamente, e un ringraziamento va agli operatori sanitari che ogni giorno sono in prima linea. Detto questo il nostro dovere è la tutela dei lavoratori e dei loro salari. Le nostre sedi sono aperte, con le precauzioni dal caso, per fare attività di tutela individuale e collettiva e anche in questi giorni i nostri sportelli ricevono tante persone preoccupate per il lavoro”, hanno detto Paola…

- di Redazione

Due posti in Comune. Ecco il bando. Le domande scadono l’8 marzo.

BARGA – E’ aperto presso il comune di Barga il Bando di concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di  2 posti, a tempo pieno e indeterminato, di “Istruttore Direttivo Amministrativo Contabile”, categoria giuridica D posizione economica D1 – CCNL Funzioni Locali, di cui 1 posto con riserva al personale interno . Le domande possono essere presentate entro l’8 marzo. Le domande di ammissione al concorso dovranno essere indirizzate all’ Ufficio Personale del Comune di Barga, presentandole direttamente all’Ufficio Protocollo del Comune di Barga, Via di Mezzo, 45 – (aperto al pubblico con i seguenti orari: dal lunedì al venerdì: dalle ore 9:00 alle ore 13:00 e martedì e giovedì dalle ore 15:00 alle ore 17:00) o spedendole a mezzo di lettera raccomandata con avviso di ricevimento, o tramite PEC al seguente indirizzo: comune.barga@postacert.toscana.it (in questo caso la domanda dovrà essere spedita esclusivamente tramite casella PEC valida secondo la normativa vigente. Per maggiori informazioni sul sito del comune…

- di Redazione

Operai (2) cercasi nel comune di Barga. Ecco il bando e la domanda

In data 4 ottobre è stata sottoscritta inoltre una Convenzione tra i Comuni di Borgo a Mozzano, Barga e Gallicano per lo svolgimento di un concorso pubblico unico, per esami, per la copertura di n. 4 posti, a tempo pieno e indeterminato, di operaio specializzato con mansioni prevalenti di muratore, categoria giuridica B3, due dei quali sono destinati al Comune di Barga. Il bando del concorso  è stato pubblicato sulla Gazzetta ufficiale il 12 novembre e le domande possono essere presentate nei successivi 30 giorni ovvero fino al 12 dicembre, e va presentata, corredata della documentazione richiesta e specificata nel bando, al Comune di Borgo a Mozzano – Servizi Amministrativi, Via Umberto I n. 1 – 55023 Borgo a Mozzano (LU) in quanto ente capofila della convenzione, Possono partecipare al concorso coloro che, alla data di scadenza di presentazione della domanda, siano in possesso dei seguenti requisiti: a) cittadinanza italiana o di uno Stato dell’Unione Europea, fatte salve le equiparazioni stabilite dalle leggi…

- di Redazione

Il comune di Barga cerca varie figure professionali. Si parte con il bando di mobilità per istruttore tecnico di categoria C

BARGA L’assessore al personale nonché vice sindaco Vittorio Salotti, insieme al sindaco Caterina Campani, rende noto di importanti opportunità lavorative che riguardano l’Amministrazione Comunale di Barga. Con deliberazione n.134 del 13 agosto corso, la Giunta Comunale ha modificato il piano triennale dei fabbisogni di personale 2019 -2020-2021 prevedendo la copertura di varie figure professionali. Oltre l’assunzione di un istruttore amministrativo contabile già entrato in servizio in data 30 settembre, è stata prevista l’assunzione di un istruttore tecnico categoria C tramite mobilità volontaria tra Enti per partecipare alla quale è possibile presentare domanda entro il 5 novembre pv. Il Bando, nel quale sono riportati i requisiti richiesti, e la Domanda-partecipazione sono scaricabili  anche dal sito istituzionale dell’Ente http://www.comune.barga.lu.it/ In data 4 ottobre è stata sottoscritta inoltre una Convenzione tra i Comuni di Borgo a Mozzano, Barga e Gallicano per lo svolgimento di un concorso pubblico unico, per esami, per la copertura di n. 4 posti, a tempo pieno e indeterminato, di…

- di Redazione

In calo le imprese femminili in provincia di Lucca

LUCCA – Sono 8.258 le imprese femminili attive in provincia di Lucca a fine 2017: dopo un periodo di ininterrotta crescita, nel corso del 2017 si è registrata un’inversione di tendenza che ha progressivamente portato la flessione al -0,8% nei dodici mesi, per 69 imprese in meno. Si tratta di un andamento peggiore sia rispetto alle imprese non femminili (-0,4%) che al complesso imprenditoriale provinciale sceso del -0,5%. A determinare la dinamica è stata la flessione del numero di iscrizioni, diminuite di 93 unità (-12,2%) rispetto al 2016, cui si è aggiunto un lieve incremento delle cessazioni. Similare l’andamento in Toscana, dove l’intensità della contrazione delle iscrizioni in rosa è però risultata inferiore (-4%). È questo il quadro che emerge dall’analisi del Registro delle imprese tenuto dalla Camera di Commercio di Lucca, dove le imprese femminili attive alla fine del 2017 arrivano a incidere per il 22,6% sul tessuto imprenditoriale provinciale. Lucca si colloca al di sotto della media regionale…

- di Redazione

I dati della Camera di Commercio, debole la ripresa imprenditoriale nel territorio di Lucca

LUCCA –  Nell’anno 2017 la dinamica imprenditoriale di Lucca è risultata debole e la movimentazione al Registro delle imprese della Camera di Commercio ha evidenziato una diminuzione della nascita di imprese e un rallentamento delle chiusure aziendali; ciò ha contribuito a portare il numero di imprese operative in provincia a quota 36.502. Nel confronto con il 31/12/2016 si evidenzia una diminuzione delle imprese attive del -0,5% (-195 imprese), un valore di poco superiore a quello regionale (-0,4%) mentre a livello nazionale si registra una sostanziale stabilità (+0,1%). Della debole dinamica dell’imprenditoria lucchese risente in modo particolare il mondo artigiano, sceso a 11.459 imprese attive in provincia a fine 2017, cedendo quasi altri due punti percentuali rispetto all’anno precedente (-1,8%; -202 unità), con i settori delle costruzioni e dei trasporti ancora in difficoltà. “La fotografia del sistema imprenditoriale lucchese nel 2017 – sottolinea Giorgio Bartoli, Presidente della Camera di Commercio di Lucca –  ci mostra un nuovo rallentamento di aperture e…

- di Augusto Guadagnini

Gli infortuni ed i caduti nel mondo del lavoro. A Fornaci se n’è parlato sabato

Sabato 19 novembre presso la camera del lavoro di Fornaci, si è tenuto un incontro su infortuni e morti sul lavoro, organizzato dalla Lega Mediavalle dello SPI_CGIL (sindacato pensionati). Si è trattato in particolare di un momento di riflessione per tenere viva l’attenzione su questo tema.Erano presenti in tanti, dalle istituzioni ai sindacati, funzionari del settore, lavoratori e pensionati. Dopo il saluto del sindaco Bonini ha introdotto l’incontro il segretario organizzativo dello SPI Roberto Cortopassi; sono seguiti gli interventi del funzionario INAIL Lucca-Massa Carmine Cervo, del responsabile territoriale ANML Massimo Mallegni; poi le conclusioni del segretari provinciale CGIL Rossano Rossi.Durante la giornata anche la benedizione del bassorilievo ai caduti realizzato da un pensionato e scultore per passione. Durante il suo saluto inoltre, il sindaco ha fatto due importanti annunci: realizzare prossimamente a Fornaci un monumento dedicati ai caduti sul lavoro e indire a Barga entro il 2020 una giornata nazionale su questo tema. Giusto riconoscimento ad una zona che pagato…