Tag: Lago Santo

- di Redazione

Il Giro dei Sei Laghi in Appennino con i Lake Angels

RENAIO – Una bella impresa quella realizzata dal gruppo barghigiano dei Lake Angels che hanno voluto percorrere un itinerario insolito quanto affascinante sull’Appennino. Lo hanno chiamato Giro dei Sei laghi perché in effetti ha toccato la bellezza di sei laghi e laghetti sparsi in mezzo alle nostre montagne. Il percorso ho portato alla scoperta dei laghi Nero, Piatto, Torbido, Turchino, Baccio ed infine del Lago Santo. Il tutto partendo da Foce di Campolino che è stata raggiunta dopo l’arrivo in pullman. Da qui è iniziato l’itinerario che poi ha portato il nutrito gruppo barghigiano alla scoperta dei sei laghi appenninici. L’arrivo, dopo una giornata intera in cammino, è stato al ristorante Il Mostrico, dalla Franca di Renaio, per una meritata cena e per l’ultima foto ricordo della bella giornata. In tutto sono stati percorsi, in 9, 18 ore complessive la bellezza di 22,58 km con un dislivello in salita di 1021 m. ed in discesa di 1355 m. L’altitudine massima…

- di Redazione

Alla Lago Santo Mountain Race Barga in evidenza

PIEVEPELAGO (MO) – Barghigiani in evidenza alla Lago Santo Mountain Race, gara davvero provante di corsa in montagna che domenica si è corsa da Pievepelago fino al Lago Santo, Monte Rondinaio e ritorno, a cavallo tra i confini dei comuni di Pievepelago e Fiumalbo per Modena e di Barga e Coreglia per la lucchesia) Due i percorsi, uno più impegnativo e con passaggi anche più tecnici di km 30 ed un dislivello di 2100 m,  ed uno di km 22 che è salito nel punto più alto sulla Cima dell’Omo a 1860 m. slm a cavallo tra il confine modenese e quello con il comune di Barga (con dislivello complessivo di 1200 m). Proprio in questo percorso da registrare le ottime prove del barghigiano Diego Strina del GP Parco  Alpi Apuane che è giunto al terzo posto assoluto ed al primo della Categoria CM. Al secondo posto assoluto nella categoria femminile (al 29° in quella assoluta maschile e femminile) invece…

- di Redazione

Quattro chiesine nella storia di Barga

“Quattro chiesine nella storia di Barga”: sono la  cappellina che si trova al Lago Santo in territorio modenese, la cappellina seicentesca in fase di ristrutturazione nei pressi dell’Isi di Barga; la chiesina degli Alpini alle Palmente e la chiesa ormai diroccata di Bacchionero. Con questo titolo e dedicato a queste piccole chiese Angelo Pellegrini e Simone Paolo Figlia hanno curato una mostra che sabato 28 settembre alle 16 (resterà aperta sino al 10 novembre), verrà presentata presso il Conservatorio Santa Elisabetta, promossa dal gruppo Alpini di Barga, dalla Fondazione Conservatorio Santa Elisabetta, dalla sezione di Barga dell’Istituto Storico Lucchese e dal Comune di Barga.

- di Redazione

Rifugio Marchetti al Lago Santo, presto i primi lavori per il recupero

LAGO SANTO (MO) – Tempi prossimi per l’avvio dei primi interventi di ristrutturazione dei Rifugio Marchetti al Lago Santo in provincia di Modena, immobile di proprietà dei cittadini di Barga nell’ambito del patrimonio gestito dall’Amministrazione Separata, ma oggetto ormai da diversi anni di un contenzioso con il vecchio gestore che ancora non si è risolto; con il rifugio che è quindi chiuso da anni e che ha subito per forza di cose i danni del tempo. Intanto è stata messa in sicurezza tutta l’area dove sorgerà il cantiere; come si è visto sabato scorso in occasione della Festa al Lago santo, al quale ha preso parte anche una numerosa delegazione di Barga con il Comune e l’ASBUC in testa, l’area attorno all’edificio è stata recintata. Ora ASBUC Barga attende il via libera per poter attuare il primo step dei lavori che sono stati programmati , ovvero l’impermeabilizzazione della terrazza esterna. Questo quanto previsto per il 2019, mentre nel 2020 si…

- di Redazione

Al Lago Santo la festa delle popolazioni di qua e di là dall’Appennino

LAGO SANTO (MO) – Come tutti gli anni, organizzata dai comuni di Barga, Fiumalbo e Pievepelago, dalle Unioni dei Comuni del Frignano e della Media Valle del Serchio oltre che dall’ASBUC Barga e dagli Alpini di qua e di là dall’Appennino, si è svolta stamani 27 luglio  la festa al Lago Santo, in uno dei luoghi più affascinanti dei nostri Appennini.Sono tanti anni che si tiene questo appuntamento pensato per rinsaldare l’amicizia delle genti di Barga e dei comuni modenesi confinanti; della popolazione di Barga e di quelle che abitano oltre il confine naturale dell’Appennino: le comunità di Fiumalbo e Pievepelago. Unite a noi da una storia spesso comune.Il tutto in un luogo simbolo della storia dei rapporti tra le popolazioni barghigiane ed emiliane, quale è appunto il Lago Santo. La festa come al solito ha visto il proposto di Barga celebrare la santa messa presso la cappellina del Lago Santo, con una bella partecipazione di istituzioni, di gente ed…

- di Redazione

ASBUC; approvato il bilancio consuntivo 2018

E’ stato approvato il 30 maggio a Barga, nell’assemblea generale dell’ASBUC di Barga, il bilancio consuntivo 2018 dell’Amministrazione Separata, oggetto anche di alcune polemiche nel corso della campagna elettorale. E’ stato il presidente Mario Bonuccelli, alla presenza di oltre venti appartenenti all’ASBUC, tra cui anche l’ex presidente Francesco Feniello e l’ex assessore alla montagna Pietro Onesti, in odore di rinomina con la nuova giunta Campani. Va detto intanto che il bilancio è stato approvato dai presenti con una sola astensione, e che il bilancio 2018 si è chiuso, come peraltro già specificato all’ASBUC durante una campagna elettorale che non ha risparmiato anche la gestione dell’ASBUC visto che tra i candidati figurava anche l’ex predicente ASBUC Francesco Feniello dimessosi per portare avanti la sua candidatura politica, con un utile di 7.199 euro; utile che inverte la tendenza rispetto agli ultimi due esercizi dell’ASBC che avevano fatto registrare una perdita di esercizio di circa 32 mila euro. Significativa la situazione affitti relativa…

- di Redazione

ASBUC, ecco il bilancio di previsione 2019 ed il nuovo regolamento per il Bertagni

Venerdì 28 dicembre si è svolta l’assemblea dell’ASBUC Barga per l’approvazione del bilancio di previsione. Nella stressa seduta è stato approvato anche il nuovo regolamento  per la concessione in uso temporaneo del Rifugio Bertagni al Lago Santo. Per quanto riguarda il nuovo regolamento per l’utilizzo del rifugio Bertagni, le novità riguardano in particolare la possibilità di richiedere l’affitto della struttura per più di 1 o 2 giorni. Sono ora accettate anche richieste per periodi da 3 a 6 giorni. La richiesta di prenotazione può essere effettuata online, utilizzando la piattaforma presente nel sito ufficiale www.asbucbarga.it – seguendo le modalità richieste (preferita), oppure direttamente al Comitato ASBUC telefonicamente o presentandosi di persona alla sede in Barga, via del Giardino 47 (Palazzo Colombo) il giovedì sera dalle 20.30 alle 22.00 ad eccezione nei casi di festività e vigilia delle stesse. Per quanto riguarda le quote 2019; è richiesto un anticipo: per residenti nel comune di Barga euro 40 estivo – euro 60…

- di Redazione

Domenica c’è la Lago Santo Mountain race

Al di qua e al di là dell’Appennino, nel segno di una volontà di unire, anche nello sport, due comunità che vivono in regioni diverse ma condividono lo stesso ambiente e spesso anche le stesse realtà di vita. Domenica 14 ottobre si svolgerà così’ la “Lago Santo Mountain race”, una gara di trail running sui sentieri del Parco del Frignano e della Valle del Serchio organizzata dal team MudandSnow con la collaborazione di Ente Parchi Emilia Centrale, UISP Emilia Romagna, dei comuni di Pievepelago (MO) e Barga (LU), dell’ASBUC di Barga e con il sostegno di sponsor privati. La gara competitiva si terrà lungo un percorso che partirà ed arriverà al Lago Santo compiendo un circuito ad anello della lunghezza di 22 km con 1500 metri di dislivello, una gara insomma durissima che partirà alle 9,30. Si svolgerà anche una gara non competitiva su due percorsi di 8,5 km e 400 metri di dislivello e di 3,5 km con 100…

- di Redazione

La festa al Lago Santo per l’unione delle genti di qua e di là dall’Appennino

LAGO SANTO (MO) – Come tutti gli anni, organizzata dai comuni di Barga, Fiumalbo e Pievepelago, dalle Unioni dei Comuni del Frignano e della Media Valle del Serchio oltre che dall’ASBUC Barga e dagli Alpini di qua e di là dall’Appennino, si è svolta stamani 28 luglio  la festa al Lago Santo, in uno dei luoghi più affascinanti dei nostri Appennini. Sono tanti anni che si tiene questo appuntamento pensato per rinsaldare l’amicizia delle genti di Barga e dei comuni modenesi confinanti; della popolazione di Barga e di quelle che abitano oltre il confine naturale dell’Appennino: le comunità di Fiumalbo e Pievepelago. Unite a noi da una storia spesso comune. Il tutto in un luogo simbolo della storia dei rapporti tra le popolazioni di Barga, Pievepelago e Fiumalbo quale è appunto la bellissima cornice del Lago Santo. [fbvideo link=”https://www.facebook.com/giornaledibarga/videos/847149112140529/” width=”670″ height=”400″ onlyvideo=”1″] La festa come al solito ha visto il proposto di Barga celebrare la santa messa presso la cappellina…

- di Redazione

Al Lago Santo una domenica per il rilancio del Rifugio Marchetti

LAGO SANTO (MO) – Si è svolta come previsto ieri mattina al Lago Santo, nel comune di Pievepelago, la presentazione del progetto per il primo intervento di ristrutturazione del rifugio Marchetti, immobile di proprietà dei cittadini di Barga nell’ambito del patrimonio gestito dall’Amministrazione Separata. Alla presentazione erano presenti il Comitato ASBUC Barga , i tecnici progettisti  Ing. Ceccarelli di Barga (che ha realizzato un primo progetto)e Ing. Crovetti, il vicesindaco di Pievepelago Maurizio Micheli, l’Assessore del comune di Barga Pietro Onesti, Il prof. Giorgio Piziolo, i numerosi cittadini barghigiani che a piedi o in auto hanno raggiunto il lago Santo e “condiviso – come ha detto il presidente dell’ASBUC, Francesco Feniello – una giornata storica”. Ed anche cittadini del comune di PievepelagoE’ stata anche apprezzata la visita di un rappresentante della SVA (Società Valorizzazione Abetone” che gestisce la pesca al Lago Santo. “Per noi – ha anche aggiunto, rappresentando il pensiero del nuovo direttivo ASBUC –  la montagna è una realtà…

- di Redazione

Domenica la presentazione del recupero del Rifugio Marchetti

Domenica mattina alle 11, presso il Lago Santo Modenese ( Pievepelago  – Modena) il Comitato ASBUC presenterà il primo progetto di ristrutturazione del rifugio Marchetti, chiuso ormai da anni con un contenzioso ancora in corso tra il vecchio gestore e l’Amministrazione Separata. La cittadinanza barghigiana è invitata a partecipare e l’ASBUC informa che per chi volesse raggiungere il rifugio a piedi attraverso il sentiero 20 del CAI, lo stesso Comitato può essere contattato per conoscere le condizioni di percorribilità, orario e luogo di partenza dell’escursione. Al termine della presentazione un rinfresco curato dagli allievi dell’Istituto Alberghiero Fratelli Pieroni di Barga e a seguire pane, formaggio e affettati offerti da ASBUC Barga. Per info: 3468566096

- di Redazione

Rifugio Marchetti al Lago Santo. Il 20 l’ASBUC presenta il progetto di ristrutturazione

Verso la “rinascita” del travagliato Rifugio Marchetti al Lago Santo,  la cui storia ed il suo futuro sono ancora legati ad un contenzioso tra il vecchio gestore, sfrattato alcuni anni orsono e l’ASBUC e che approderà di certo in cassazione dopo la conferma della condanna nei confronti del gestore, Giorgio Ballestri, avvenuta nei mesi scorsi. Il rifugio è rimasto chiuso, dopo l’avvio della causa, dal 2015. L’ASBUC Barga, proprietaria dell’immobile, vuole però andare avanti ed il prossimo 20 maggio (ore 11) al Lago Santo (Pievepelago – Modena) presenterà il  progetto ristrutturazione del rifugio Marchetti . Una risposta concreta di attenzione verso le storti di questo immobile dopo questi anni travagliati e di chiusura del rifugio, rimasto inutilizzato per tanto tempo. Proprio per questo al progetto  è stato dato il significativo nome “La rinascita”. Il nuovo Comitato dell’ASBUC di Barga vuole riportare all’originale splendore questo immobile, parola del presidente Francesco Feniello: “Vogliamo ripristinare i  danni causati negli anni, per incuria, negligenza…