Due escursionisti soccorsi sull’Appennino barghigiano. Si erano persi a causa della nebbia

-

RENAIO – La fitta nebbia del pomeriggio di ieri ha fatto loro perdere ogni punto di riferimento e così si sono persi ieri sull’appennino barghigiano,  due escursionisti modenesi di 29 e 23 anni, poi comunque rintracciati e condotti in salvo dalla stazione di Lucca del Soccorso Alpino Toscano. La richiesta di aiuto è partita ieri pomeriggio r da qui l’intervento degli uomini del SAST  per soccorrere i due escursionisti che erano partiti ieri mattina da Lago Santo sul versante modenese, per raggiungere il rifugio Santi alla Vetricia, nel comune di Barga. Nella fase di rientro verso il Lago Santo sono stati colti dalla nebbia e hanno perso la traccia di sentiero. L’allarme è scattato verso le 17.30, ma in poco tempo i due  escursionisti sono stati raggiunti dalla squadra dei soccorritori che poi, co il buoio già sopraggiunto, ha provveduto a riaccompagnarli al Rifugio Santi e da, qui, in auto, fino a Barga dove poi con un taxi hanno fatto rientro a casa.

Tag: , , , , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.