Tag: ISI Barga

- di Redazione

Per la giornata della memoria le testimonianze di due sopravvissute

Le scuole dell’ISI di Barga hanno celebrato anche stamani la Giornata della memoria, dedicata alle vittime dell’olocausto.Come tutti gli anni, nell’aula magna dell’ISI, si è svolto un incontro con alcuni testimoni di quegli anni terribili e dell’orrore dello sterminio.Coordinati al giornalista Andrea Giannasi, salutati da Silvia Redini in rappresentanza della dirigenza ISI, e dal sindaco Marco Bonini e l’assessore Giovanna Stefani, sono intervenute Daniela Sarfatti e Piera Rossi.Entrambe vivono a Livorno e sono impegnate nel donare la memoria di questi fatti agli studenti e, in particolare, Daniela Sarfatti è parte attiva della comunità ebraica. Veneziana, ad appena 20 giorni di vita fu arrestata dalle le SS naziste assieme alla madre, che le raccontò poi ogni momento della tragedia.La Rossi, di cui riportiamo sotto l’intervento integrale, ha raccontatola sua diretta esperienza, di rifugiata, anzi nascosta, proprio nelle nostre montagne per cercare di sfuggire alle deportazione. Appena bambina trovò ospitalità con la famiglia prima a Fabbriche di Vallico, con l’aiuto dal parroco…

- di Redazione

L’ISI di Barga a Firenze per il Giorno della Memoria

Oggi, lunedì 27 gennaio, Giorno della Memoria, 87 studenti e sette docenti dell’ISI di Barga si sono recati al “Mandela Forum” di Firenze per partecipare al meeting “Chi salva una vita, salva il mondo intero – Alla ricerca dei Giusti”; la rassegna, organizzata dalla Regione Toscana, dall’Unione delle Province Toscane e dal Comune di Firenze, si è proposta di rendere la memoria un elemento vivo: le lezioni del passato sono infatti occasione di riflessione sulle contraddizioni e sulle speranze del nostro tempo, evitando la retorica commemorativa della “celebrazione” che produce semplificazione e banalizzazione (del male).Molti gli interventi di sopravvissuti e testimoni del genocidio perpetrato dai nazifascisti: citiamo quelli di Tatiana e Andra Bucci (deportate ad Auschwitz all’età di 4 e 6 anni) e di Marcello Martini (staffetta partigiana della Resistenza toscana, deportato a Mauthausen all’età di 14 anni).Parte del meeting è stata dedicata a ricordare le azioni dei Giusti, di coloro cioè che a rischio della vita hanno salvato i…

- di Redazione

Presto la nuova sede dell’ITI “Fermi” di Borgo a Mozzano

In occasione della giornata di “Scuola aperta”, il 14 dicembre u. s., presso la sede dell’ITI “Ferrari” di Borgo a Mozzano, si è tenuto un incontro con i genitori degli alunni delle terze medie, incontro al quale ha partecipato il sindaco Poggi.Il primo cittadino di Borgo a Mozzano ha annunciato che la nuova sede dell’ITI sarà ultimata entro il mese di maggio 2014. Quindi l’anno scolastico 2014/2015 vedrà finalmente gli alunni entrare nell’edificio ex sede della ditta “Record” che è stato ristrutturato negli anni passati e che ora si appresta ad essere completato.Grazie ai contributi della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca e all’impegno, anche finanziario, del comune borghigiano si è dunque arrivati a veder concretizzato quello che sembrava un sogno ambizioso: una scuola nuova, grande, efficiente, ben equipaggiata, vicina alla stazione ferroviaria e al nuovo palazzetto dello sport che sarà inaugurato entro il mese di gennaio 2014 e presso il quale gli alunni dell’ITI potranno svolgere le lezioni di…

- di Redazione

L’acqua “del Sindaco” per tutti all’ISI di Barga

È stata inaugurata questa mattina la fonatanella che erogherà acqua potabile della rete comunale per tutti gli studenti dell’I.S.I. di Barga, eliminando i distributori di acqua minerale in bottiglia, acqua molto più costosa e non sempre di qualità migliore di quella “del sindaco”.Presenti alla mattinata inaugurale i ragazzi dell’Istituto, la preside Giovanna Mannelli, il Sindaco di Barga Marco Bonini, l’assessore alla scuola Renzo Pia e quello all’Ambiente Giorgio Salvateci assieme all’omologo coreglino Emilio Volpi e l’assessore provinciale alla scuola -che ha molto creduto nella realizzazione del progetto – Silvano Simonetti.L’installazione del dispositivo, che verserà acqua fresca gassata e non, arriva come frutto concreto di un lavoro interdisciplinare condotto delle classi delle scuole superiori barghigiane, incrociando le discipline di educazione alla salute, educazione ambientale e Scuola per la Pace, per avviare alla riflessione ed insegnare a ragazzi ed insegnanti nuove, buone abitudini. Si stima infatti che l’acqua minerale imbottigliata abbia un costo tra le 400 e le 1000 volte superiore a…

- di Matteo Casci

L’ISI di Barga sempre più internazionale

Già da vari anni, l’ISI di Barga partecipa al progetto Comenius finanziato dall’Unione Europea e anche per quest’anno le scuole barghigiane faranno la loro parte. A questo progetto partecipano 7 scuole diverse provenienti da sei nazioni diverse che sono: Italia, Grecia, Finlandia, Polonia, Germania, Slovenia, Lituania. Per ogni scuola partecipano quattordici ragazzi/e accompagnati dai propri insegnanti. Gli studenti barghigiani, sono già stati ospitati in quasi tutte le altre nazioni a parte la Finlandia dove si recheranno a metà di aprile di quest’anno. Nel frattempo dal 20 al 26 di febbraio, l’Istituto di Barga ospiterà i colleghi dei vari stati. In questa settimana i giovani studenti saranno ospitati dalle famiglie italiane; dovranno durante la mattinata lavorare a scuola mentre nel pomeriggio, visiteranno le città vicine. L’obbiettivo di questo interscambio è la creazione di uno spot pubblicitario in lingua inglese e tedesca che illustrerà la possibilità di studio in Europa. L’ISI di Barga si conferma ancora una volta un istituto ricco di…

- 1

Anche l’ISI di Barga in viaggio verso il Saharawi

Importante occasione per 10 studenti delle scuole superiori della provincia, che durante questa settimana visiteranno gli accampamenti dei profughi Saharawi, nel nord dell’Algeria.L’iniziativa è promossa ed organizzata dalla Provincia di Lucca, che con un cospicuo investimento e una lunga preparazione svolta sia attraverso incontri coi ragazzi nelle scuole, sia con una mostra itinerante, ha promosso questa attività di educazione e sensibilizzazione alla solidarietà, iniziata già alcuni anni fa anche con il sostegno dell’Associazione di Solidarietà con il Popolo Saharawi .Il viaggio,che si svolgerà dal 28 febbraio al 6 marzo, vede come partecipante anche un allievo dell’ISI di Barga, Lorenzo Nannizzi della 4° D – Liceo delle Scienze Sociali, e anche l’accompagnatore, prof. Maurizio di Rocco, fa parte del corpo docenti del nostro Istituto Superiore d’Istruzione.Questo viaggio di grande valore formativo porterà gli studenti nella realtà del popolo Saharawi, saranno infatti ospitati presso le famiglie locali e visiteranno durante la settimana le scuole locali, le strutture sanitarie e i centri culturali.…

- di Redazione

IL DIFFERENTI INVASO DAI GIOVANI….PER UN’OPERA!

Fa notizia, ma non stupisce il Prof. Salotti, l’invasione del Teatro Differenti per la prima messa in scena di un’opera lirica con il progetto promosso dall’ISI di Barga in collaborazione con la Scuola di Musica di Barga.“Mettere in scena un’opera” è stata una bella sfida – come racconta Massimo Salotti, docente di questo laboratorio.Ma la soddisfazione di vedere una platea così numerosa (tutto esaurito!!!) di giovani, fa ben sperare per ciò che concerne l’educazione all’ascolto.Il progetto ha coinvolto in primis gli allievi dell’ISI con numerosi ex allievi dell’Istituto, che si sono impegnati nella realizzazione di tutto ciò che riguarda lo spettacolo. Dai costumi, al trucco, dalle luci alle scenografie, fino alla regia…Un progetto ambizioso, che ha soddisfatto tutti. Allievi e docenti.“L’impegno e la fatica hanno lasciato spazio all’emozione, il giorno della recita – spiega la prof. Paola Stefani coordinatrice dell’evento – Tutti i ragazzi ci tenevano davvero a far bene. E sapere che l’impegno è stato per la realizzazione di…