Tag: giochi

- di Redazione

Giro girotondo, gioca il mondo; l’infanzia del tempo che fu

E’ questo il titolo piuttosto evocativo dell’ultimo libro di Pietro Luigi Biagioni realizzato per conto della Fondazione Paolo Cresci.   Il libro, curato graficamente da Alessandro Sesti, raccoglie e documenta un mondo molto troppo spesso dimenticato, e allora ecco che arrivano le foto di fine 800 e primi 900 dai migranti di tutto il mondo ma anche dalla nostra Toscana e dalla Lucchesia a ricordarci come i bambini più fortunati giocavano in quei tempi. L’opera grazie alle tante foto è di fatto una raccolta utile alla nostra memoria, ma soprattutto può essere utile a coloro che non sanno cosa sia un triciclo o altri giochi dell’epoca. Per chi fosse interessato, il volume è disponibile nelle migliori librerie della provincia e può essere un’idea regalo davvero molto intelligente per il Natale.

- di Redazione

Dalla nostra comunità in arrivo il parco giochi per le scuole di Norcia

Ultimi passaggi per il progetto di solidarietà avviato nei mesi scorsi grazie alla generosità della comunità barghigiana che dopo il terremoto del centro Italia ha preso parte ad una gara solidarietà che ha coinvolto associazioni, istituzioni, aziende, cittadini del nostro territorio, compreso questo Giornale. Tra le associazioni più attive la Misericordia ed i donatori di Sangue di Castelvecchio che misero insieme circa 7 mila euro. Furono raccolti comunque in totale circa 13 mila euro e nei mesi scorsi è stato deciso di utilizzarli per aiutare la comunità di Norcia a dotare le nuove scuole della cittadina, realizzate grazie alla Fondazione Francesca Rava NPH Italia Onlus, di tutti i giochi esterni. A novembre c’era stato, ricordiamo, un primo sopralluogo e da lì l’operazione ha comincialo a camminare con una prima ricognizione del possibile intervento poi affidata alla ditta Macagi di Cingoli. Il preventivo finale è stato per una spesa di 15.400 euro circa che prevedono anche le spese di installazione. I…

- di Redazione

Sessantacinque mila euro per la cura di parchi e aiuole

Spenderà circa 65 mila euro il Comune di Barga per l’affidamento dei lavori di manutenzione e gestione del servizio parchi e giardini pubblici. Non una cifra in grado di porre il dovuto impegno al grande patrimonio verde del territorio comunale quella stanziata per il 2016-2017 che peraltro è inferiore di qualche migliaia di euro a quanto stanziato per lo stesso periodo del 2015-2016 (erano73 mila euro), ma da anni ormai anche il bilancio relativo alla manutenzione di parchi e verde pubblico fa i conti con le sempre maggiori ristrettezze economiche dell’ente. La delibera di giunta è stata presa nelle settimane scorse con la decisione di affidare il servizio all’Unione dei Comuni della Media Valle nel periodo che va da aprile fino al 30 marzo 2017. L’affidamento ha per oggetto i lavori di manutenzione e gestione annuale del servizio parchi e giardini e valorizzazione ambientale del territorio comunale, con taglio periodico di erba e ripulitura parchi pubblici; taglio e ripuliture nelle…

- di Redazione

Nuovi giochi per parchi e materne

Nuovi giochi per i bambini, sia nei parchi giochi che presso le scuole materne. E’ iniziata in questi giorni, come rende noto l’assessore ai lavori pubblici, Pietro Onesti, la sostituzione di alcuni giochi presenti sul territorio comunale. Sostituzione di attrezzature in alcuni casi ormai fatiscenti se non più funzionanti da tempo. Insomma una piccola “rinfrescatura” come la definisce lo stesso Onesti: “Ce n’era un gran bisogno – ha commentato – e sarebbe stato necessario un intervento ancora più cospicuo, ma reputo già importante questo primo intervento, soprattutto nella ormai annosa difficoltà a reperire fondi che anche il comune di Barga deve affrontare per l’ordinaria e straordinaria manutenzione. L’intervento, tra lavori e giochi e attrezzature acquistate, arriva a circa 30 mila euro e riguarda le scuole materne ed i parchi giochi di Barga, Fornaci e delle altre frazioni”. In tutto sono stati acquistati circa una ventina di giochi, oltre a panchine e cestini.

- di Redazione

Giochi acquatici in Piscina a Barga

Nonostante le temperature non proprie di agosto, nonostante l’acqua della piscina non propriamente calda, si sono svolti venerdì 22 presso la piscina comunale di Barga i giochi acquatici organizzati dall’Athletic Club Valdiserchio. Diverse le squadre partecipanti, provenienti dai centri della Valle dove sono presenti le principali realtà sportive legavate al nuoto: Barga, Castelnuovo e Gallicano in primis; si sono affrontate in diversi percorsi e sfide di difficoltà con tema naturalmente l’acqua. Le formazioni presenti, dai nomi quantomeno fantasiosi, sono state: E.C. salute, Pippo team, California Team e I Tardessi. La vittoria è andata alla E.C salute che ha totalizzato alla fine 68 punti, seguita a ruota da Pippo team a 60 punti. Al di là della indubbia caratteristica ludica della serata, si sono potute apprezzare nell’occasione anche le doti acquatiche di tanti giovani della Valle. Spicca tra tutte quella di Tiziano Borghesi che nel percorso subacqueo ha “rifilato” ben 6 secondi al diretto avversario. Finiti i giochi per tutti una…

- di m.e.c.

Successo per i giochi in piazza organizzati da Fornaci 2.0

Come promesso, i martedì fornacini stanno diventando “2.0”, nel senso che l’associazione Fornaci 2.0 sta mettendo il suo marchio di fabbrica a quel giorno della settimana con diverse iniziative, tutte unite da un tema comune: riportare la gente in piazza a godere del fresco e della compagnia. E tutto sta andando come da progetto. Martedì 18 giugno è stata la volta dei giochi in piazza, organizzati l’ultima volta almeno un paio di decenni fa. Forse è per questo, forse è per l’entusiasmo del gruppo organizzatore o forse per entrambi ed altri motivi che anche questa idea ha avuto grande successo. Nella centrale piazza IV Novembre sono arrivate frotte di bambini assieme a genitori e nonni per prendere parte a giochi pensati per tutti. Dai percorsi a ostacoli al gioco della campana (con il quale si è cimentato anche il sindaco) per i più piccoli alla briscola e al burraco per i più grandi, tutti hanno trovato qualcosa di divertente da…

- di m.e.c.

Fornaci Vecchia tra sacro e profano piace a tutti

Una Fornaci Vecchia così non la si vedeva da anni, alcuni dei più longevi addirittura non si ricordavano che la chiesa del SS. Nome di Maria fosse stata illuminata negli ultimi sessanta anni. Le feste nell’Aia del Beniamino erano state abbandonate già da anni, la sagra della rovella è solo un ricordo e una banda musicale forse non era mai passata di lì.Ma il 2009 verrà ricordato come l’anno in cui la tendenza si è invertita, e il rione è tornato a risuonare di voci, musica e canti liturgici per un’intera settimana.Iniziati il 12 settembre scorso, i festeggiamenti per la chiesa titolare di Fornaci Vecchia si sono conclusi domenica 20 settembre, con infinite iniziative tra il sacro e il profano, ideate, organizzate e seguite da un compatto gruppo di parrocchiani e abitanti in concerto con Don Antonio Pieraccini e l’amministrazione comunale che prima di tutti hanno creduto nel valore di questa edizione numero zero della rinascita di Fornaci Vecchia.Dopo il…

- di Redazione

I Giochi di un tempo sulla riva della Corsonna

Domenica 9 agosto si è svolta la seconda Festa della Corsonna, nata da un idea di Lorenzo Giuliani e ispirata ai “giochi del passato”. Già prima delle 16.00, ora del ritrovo, almeno una settantina tra giovani e non più giovani, barghigiani e stranieri si sono ritrovati sulla riva della Corsonna proprio sotto L’Osteria la Mocchia per cimentarsi nei giochi di forza e abilità della tradizione.Tra i partecipanti anche i più coriacei partecipanti alla maratona dell’aperitivo in bicicletta, arrivati alla Mocchia per l’ultimo aperitivo e il pranzo. Ecco così che tutti i partecipanti, suddivisi in squadre, si sono misurati nel “taglio del tronco”, vinto dai più anziani per un ovvia e maggior esperienza sui più giovani; nella corsa nei sacchi, disputata con grande divertimento anche dai più piccoli, e nel tiro alla fune, che quest’anno ha registrato una curiosa variante: a disputare la gara, infatti, anche due squadre femminili agguerrite quanto i colleghi maschi, e divise in “locali” contro “anglofone”.Direttore e…

- 1 di Luigi Cosimini

Corsa campestre alle scuole medie: ecco i risultati

BARGA – Primo atto dei giochi sportivi studenteschi per l’istituto comprensivo di Barga.Si è infatti disputata la fase comunale della corsa campestre nei due plessi della scuola media: il 6 novembre a Barga e il 20 a Fornaci.La manifestazione barghigiana, che si è corsa su un percorso che si snodava negli spazi all’aperto fuori dalla scuola e dalla palestra, ha visto ai nastri di partenza anche le classi quarte e quinte della scuola elementare per una prova non competitiva con l’intento di offrire l’occasione di correre a contatto con la natura.Le prove per i ragazzi e le ragazze delle medie hanno invece avuto un carattere decisamente agonistico.Gli alunni delle classi prime hanno dato vita a due interessanti confronti, maschile e femminile, che sono stati vinti rispettivamente da Patrizio Balducci e da Jessica Agostini. Secondo e terzo per i maschi, Lorenzo Iacopi e Lorenzo Ginestrelli e per le femmine, Vittoria Cardella e Caterina Andriani.Per le categorie seconda e terza media invece…

- di Rodolfo Pedreschi

Lettera aperta ai ragazzi che frequentano il parco pubblico alla ex scuola di Castelvecchio Pascoli

Ottenere a Castelvecchio l’area adibita a parco pubblico attrezzata con giochi per i ragazzi, annessa alla ex Scuola Elementare non è stata cosa semplice; per tutti i problemi che queste strutture comportano.Venerdì pomeriggio, prima dell’inizio della lezione di dottrina che alcuni ragazzini seguono, si è presentato uno spettacolo indecente da vedersi: carte, bottiglie, scritte con lo spray sulle panche, sui tavoli e persino sulle piante, con i vari nominativi, ecc.Tutti siamo stati giovani e quando lo siamo, è molto bello trovarsi insieme per conoscerci e vivere con gioia la vita di questi meravigliosi anni.Nulla però autorizza ad essere degli incivili, a comportarsi come se il bene pubblico fosse qualcosa da spregiare solo e soltanto per fare del bullismo cretino che denota una mancanza di civiltà e di rispetto nei confronti del bene che è di tutti e tutti debbono goderne alla stessa maniera. Così facendo si rischia che l’area venga chiusa, ed a causa di pochi cretini ne subiscano tutti.Naturalmente…

- di Augusto Guadagnini

Castelvecchio: a proposito del parco per i ragazzi

Circa un anno fa segnalammo lo stato di degrado del punto raccolta dell’ immondizia situato nei pressi del parco giochi per i bimbi vicino all’ex scuola elementare. Con rifiuti di ogni genere spesso ingombranti a fare bella mostra di se al lato di via della Foresta e ai margini del parco stesso.Attualmente, se possibile la situazione è ancora peggiore, non solo tale pratica è sempre in uso (vengono persone anche da fuori), ma succede anche altro: detto spazio, il pomeriggio e la sera è frequentato dai ragazzi più’ grandicelli, che lasciano sul terreno di tutto…Ogni commento è superfluo e le conclusioni sono amare.