Tag: castagno

- di Redazione

Castagni e problemi. E’ tornato il cinipide, ma la minaccia vera forse è il “marciume delle castagne”

E’ allarme cinipide, di nuovo? E’ presto forse per dirlo ma quel che è certo, e lo hanno notato in tanti anche nella montagna barghigiana, tanto che le segnalazioni che abbiamo ricevuto sono state più di una, è che qualcosa è cambiato nei boschi di castagni. La presenza delle galle di cinipide, quelle specie di bacche rosse che si trovano sui rami dei castagni, è tornata a farsi notare anche sui rami più alti e questo sta causando un po’ di apprensione per uno sgradito, quanto inatteso ai più, ritorno del cinipide galligeno; quella piccola vespa cinese che negli scorsi anni ha praticamente azzerato anche da noi la produzione dei castagni. Che ci sia una ripresa delle attività del cinipide, dopo che l’insetto antagonista lanciato gli scorsi anni, il Torymus sinensis aveva fermato il suo dilagare ed i suoi effetti sui castagni, è una realtà ed in questo confermiamo le impressioni degli abitanti della montagna. Il cinipide è tornato a…

- di Redazione

La castagna di scena a Fornaci

Domenica pomeriggio 2 dicembre alla biblioteca Gli Incartati di Fornaci di Barga incontro con Ivo Poli e Francesca Buonagurelli su “La castagna, dal bosco alla tavola”. Dopo l’introduzione di Anna Maria Botti, preceduto dalla lettura di una poesia del maggio 1918 del poeta dialettale Pietro Bonini intitolata “Al castagno!”, un filmato ha raccontato il percorso per arrivare alla farina di neccio viaggiando per immagini e video dentro la Festa della castagna di Lupinaia. Subito dopo è intervenuto Ivo Poli, presidente dell’Associazione Città del castagno, che ha intrattenuto il pubblico presente riferendo, proiettando slide a supporto, su come sia nata l’associazione e il suo percorso fino ad oggi; quale sia stato il difficile iter per arrivare ad avere un disciplinare per la farina di neccio Dop della Garfagnana; su come si stia continuando a lavorare a livello nazionale per migliorare ulteriormente le cultivar e preservare la tradizionale essiccatura della castagna, dalla quale si produce la caratteristica farina, e la commercializzazione della…

- di Redazione

La Valle del Serchio regina al concorso nazionale dolci a base di castagne svoltosi a Bologna

Il 13° concorso nazionale dolci a base di castagne, marroni e farina di castagne, quest’anno si è svolto a FICO Eatealy, a Bologna, il 25 novembre scorso. Al concorso hanno partecipato 68 dolci da tutta Italia, categorie professionisti e non professionisti, con dolci al cucchiaio e lievitati e la Valle del Serchio ha fatto come al solito una gran bella figura. Dalla Valle del Serchio erano presenti oltre venti dolci e sono arrivati molti risultati importanti come ci dice il presidente dell’Associazione Città del Castagno (che organizza il concorso) Ivo Poli:  “Nella categoria professionisti, dolci lievitati si è aggiudicato primo, secondo e terzo premio la pasticceria Fratelli Lucchesi di Barga che poi si è aggiudicato il primo e terzo posto anche nella categoria  dolci al cucchiaio Professionisti. In questa categoria da registrare anche il secondo posto dell’agriturismo il Mulin del Rancone di Camporgiano”. Nei dolci al cucchiaio non professionisti, si è aggiudicato poi il terzo posto l’azienda Agricola Fratelli Filippi…

- di Redazione

Pascoli e il castagno

In occasione di “Barga Castagna” Sabato 3 Novembre 2018 ore 16.00, Galleria comunale di via di Borgo: Ivo POLI presenta la conferenza “Pascoli e il castagno Il tutto organizzato da Unitre Barga e Cento Lumi.

- di Redazione

“Castagno, castagna e vernacolo”. Sabato la premiazione

COLOGNORA – L’’Associazione Paesana Colognora di Pescaglia – Museo del Castagno, con l’immancabile aiuto di Domenico Bertuccelli, vero curatore del vernacolo in Lucchesia, conosciuto anche  come “Gavorchio”, ha organizzato  l’8° concorso internazionale di poesia “Castagno, castagna e Vernacolo”. A Colognora di Pescaglia, in un luogo magico sotto le fronde di secolari castagni denominato “Armonie nella selva”, sabato 16 giugno alle 17 ci sarà la premiazione dei vincitori che hanno partecipato a questa edizione. “I premi – spiega il presidente Angelo Frati – saranno composti da pubblicazioni e prodotti legati al nostro territorio, per questo prendiamo l’occasione per ringraziare tutti coloro che hanno  messo a disposizione  oggetti  e prodotti”.

- di Redazione

Barga Castagna

BARGA – ArtComBarga insieme alla Pro Loco organizzano a novembre Barga Castagna 2017. L’appuntamento, si terrà  nel fine settimana del 4 e 5 novembre. Tra le novità di questa edizione, che punta a promuovere il castagno, i suoi frutti ed i prodotti da essi derivati e che unirà tradizione, cultura, folklore, divertimento e buona cucina anche lo svolgimento a Barga del CONCORSO NAZIONALE DOLCI CASTAGNE MARRONI E FARINA DI CASTAGNE: il 4 novembre si svolgerà l’edizione numero 12 del concorso nazionale promosso dall’Associazione Città del Castagno retta dal presidentissimo Ivo Poli che si è detto onorato e soddisfatto di poter organizzare questo evento proprio a Barga. Il concorso si terrà il 4 all’Aula Magna con la partecipazione achee del nostro istituto alberghiero Oltre al concorso nazionale, sia nella giornata del sabato che domenica 5,  nel centro storico e al Giardino da Piazza San Rocco fino a piazzale Matteotti, da Porta reale fino a Piazza Garibaldi, stand a base di mondine,…

- di Redazione

Barga capitale della castagna il 4 e 5 novembre

BARGA – Per il secondo anno consecutivo, dopo le buone impressioni dello scorso anno, ArtComBarga insieme alla Pro Loco organizzano a novembre Barga Castagna 2017. L’appuntamento, si terrà  nel fine settimana del 4 e 5 novembre e vede anche il patrocinio del comune di Barga e la collaborazione di tante associazioni. Sarà una edizione con il botto, con l’idea dei commercianti di far divenire per due giorni Barga, con questa manifestazione, la capitale della castagna. Tra le novità di questa edizione, che punta a promuovere il castagno, i suoi frutti ed i prodotti da essi derivati e che unirà tradizione, cultura, folklore, divertimento e buona cucina anche lo svolgimento a Barga del CONCORSO NAZIONALE DOLCI CASTAGNE MARRONI E FARINA DI CASTAGNE: il 4 novembre si svolgerà l’edizione numero 12 del concorso nazionale promosso dall’Associazione Città del Castagno retta dal presidentissimo Ivo Poli che si è detto onorato e soddisfatto di poter organizzare questo evento proprio a Barga. Il concorso porterà…

- di Redazione

Il Cinipide nel castagno? Non ci sono più rischi. La guerra è vinta

I castagni della Valle del Serchio ed il cinipide. Già da un paio di anni si afferma che la lotta contro il terribile cinipide galligeno, in grado di annientare praticamente la produzione dei castagni di tutta Italia, sia stata vinta e nel 2016 infatti la raccolta della castagna è tornata a livelli più che accettabili. Eppure, la ricomparsa della classica bacca rossa che si fonde alla foglia, nelle parti basse dei castagni o nelle nuove pianticelle, sta creando ancora un po’ di preoccupazione tra gli abitanti della montagna e tra i produttori in particolare. Quello che sta avvenendo rientra però nella normalità secondo il presidente dell’Associazione Nazionale del Castagno Ivo Poli, che rassicura i produttori, almeno sul discorso cinipide. Perché purtroppo ci sono altri pericoli che riguardano il castagno della Valle del Serchio e sono legati in particolare all’andamento delle stagioni.: “L’allarme che si riscontra è legato al fatto che si ritiene erroneamente che il Cinipide dovrebbe sparire – dichiara…

- di Redazione

La castanicoltura: un incontro a Lucca

Il Gruppo Micologico Lucchese “B. Puccinelli” organizza per martedì 14 marzo (ore 21,15) in o in via Urbiciani, 380 a S. Concordio, l’incontro a tema dal titolo: “La castanicoltura ieri ed oggi nel mondo” a cura di Ivo Poli (Presidente “Associazione Nazionale Città del Castagno”). Nonostante l’arrivo del cinipide galligeno del castagno che ha bloccato la fruttificazione per alcuni anni, oggi si può affermare che con una lotta biologica con l’antagonista Torymus sinesis si è raggiunto un equilibrio tale da non destare più problemi al castagno e alla sua fruttificazione. Tutto questo grazie principalmente all’Associazione Nazionale Città del Castagno, che dopo vari incontri con il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, e Ministero dell’Ambiente a fine 2009 ha fatto in modo che si costituisse nel febbraio 2010 presso il MIPAA, un tavolo tecnico del settore castanicolo permanente. Dagli studi effettuati da tutti i soggetti componenti, è stato realizzato un piano castanicolo nazionale completo, dalle politiche di settore, al marketing…

- di Luca Galeotti

La montagna che resiste. In Val di Vaiana la tradizione della battitura delle castagne

La montagna è viva, la montagna resiste, la montagna ci crede. La montagna barghigiana è viva, grazie a quelle poche famiglie ancora presenti sul territorio; resiste, grazie a questa gente, che ci mette ogni giorno sudore, fatica e tanta passione; ci crede, perché nessuno tra questi abitanti guarda al futuro con pessimismo ed anzi spera che le cose possano cambiare, che ancora si possa fare qualcosa per salvare le tradizioni della montagna e la montagna stessa. Tutto questo abbiamo visto stamattina a Val di Vaiana, nel cuore della più bella montagna barghigiana, dove, grazie alla spinta ed alla passione di quello che qui tutti chiamano il Giovannino, al secolo Giovanni Giovannetti, è stata organizzata una giornata speciale alla scoperta delle tradizioni legate al castagno ed alle castagne che qui per secoli sono stati la principale fonte di sostentamento. Una giornata dedicata a mostrare come si faceva e come si fa la battitura delle castagne lasciate essiccare per circa 50 giorni…

- di MeCap

Triplo premio per la Pasticceria Lucchesi al Concorso sul Castagno

Sventola bandiera barghigiana sul IX Concorso nazionale sul Castagno (marroni, castagne e farina di castagne in cucina: i dolci – il “titolo”) tenutosi in provincia di Verona ai primi di novembre. Ambasciatori della nostra terra le preparazioni della pasticceria Lucchesi di Barga e Ivo Poli (presidente dell’Associazione Nazionale Città del Castagno), che ha materialmente portato i dolci in concorso, piazzatisi, udite udite, al primo, al secondo e al terzo posto nella categoria “dolci da forno”. La sfida, tenutosi a San Zeno di Montagna, aveva lo scopo di incoronare i migliori dolci preparati in tutta Italia che avessero come ingrediente di base la castagna. Molti i partecipanti, tra i quali la Pasticceria Lucchesi che ha presentato un panettone con lievito madre farcito di castagne canditedalla stessa pasticceria, gli ormai tradizionali frollini di castagne e i “Barghigiani”, una sorta di cantuccio morbido a base di farina di neccio farcito con uvetta o cioccolato. Due vecchi cavalli di battaglia, queste due ultime preparazioni,…

- di Redazione

Un progetto per la valorizzazione del castagno e dei suoi luoghi

L’Unione dei Comuni Media Valle del Serchio sta realizzando un progetto per la valorizzazione del castagno, non solo da un punto di vista agricolo-forestale ma anche per la valenza culturale e turistica che questa pianta, in passato definita “l’albero del pane”, riveste per la Valle del Serchio e per l’intero Appennino Toscano. Il progetto, finanziato con fondi comunitari messi a disposizione dalla Regione Toscana e dal GAL (Garfagnana Ambiente e Sviluppo), prevede un vero e proprio percorso turistico-divulgativo tra i castagneti del territorio la cosiddetta “Via del castagno”,prevedendo una serie di interventi di segnalazione di itinerario con indicate le emergenze legate alla coltivazione del castagno e all’utilizzo dei suoi prodotti. Saranno così interessate località dove tutt’oggi sono presenti castagneti da frutto ben curati e in particolare quelli con presenza di alberi secolari. E’ prevista inoltre l’individuazione e la segnalazione, attraverso la pubblicazione di depliant e la realizzazione di un sito specifico realizzato a livello regionale, di antichi molini, metati e…

  • 1
  • 2