Tag: calcio

- di Redazione

Rinviata la gara di coppa New Team – Barga.  Le due società non se la sono sentita di mandare le squadre in campo

SAN ROMANO – Non ci sarà domani la gara di Coppa Toscana tra New Team e Barga che doveva disputarsi a San Romano in Garfagnana. Entrambe le società hanno deciso di chiedere alla Lega il rinvio dell’evento. La motivazione è legata alla recrudescenza dicasi di coronavirus che in questi ultimi giorni si è registrata sia a Barga che in Garfagnana. Le due società, visto il momento, non se la sono sentita, pur rispettando i protocolli previsti, di mandare in campo le due squadre e da qui la decisione. Anche se dalla Lega non arrivasse il via libera al posticipo, l’intenzione è comunque domani quella di non presentarsi al campo sportivo. Gara quindi che non ci sarà e che sicuramente verrà riproposta più avanti

- di Redazione

Il calcio locale al tempo del coronavirus… ripartenza complicata

BARGA – Calcio e coronavirus, un binomio tutt’altro che semplice come dimostrano le difficoltà che affrontano anche le squadre più famose e titolate della nostra serie A.. Figurarsi dunque che cosa vuol dire allenarsi o tornare a giocare per le squadre dilettantistiche che stanno facendo i salti mortali per ripartire, dovendo affrontare difficoltà notevolissime. Ne sa qualcosa l’amico e collaboratore di questo giornale Leonardo Barsotti che è il responsabile per quanto riguarda tutte le misure anticovid ed i protocolli impartiti dalla Lega nazionale Dilettanti della FIGC, per l’AS Barga. A Barga, per quanto riguarda almeno l’AS Barga, giocano e si allenato la prima squadra e la juniores. L’obiettivo è ripartire e ripartite sono intanto le preparazioni anche se con non poche cose da mettere in pratica; la volontà è anche quella di riaprire al pubblico in occasione degli incontri. Ma nion è un cammino semplice… “Siamo pronti ad iniziare, anche se siamo consapevoli che non è facile gestire il tutto.…

- di Redazione

Calcio, ecco la nuova maglia del Barga

BARGA – Davvero bella e legata in tutto e per tutto a Barga ed alla sua tradizione calcistica, la maglia disegnata per l’AS Barga da Alessandra Orsi, che a Barga tutti conoscono per essere la responsabile dell’area assetto del territorio del comune di Barga, ma che evidentemente è anche una bravissima designer. La maglia è un omaggio di Alessandra al Barga. Azzurra, come il colore che rappresenta il Barga, la scritta Barga 1924 sulla retro,  in basso e sul davanti l’azzurro che sfuma verso il basso nel bianco da cui appare la skyliner del duomo di Barga. La maglia disegnata dalla Orsi è molto piaciuta alla società e, come ci dice il presidente Leonardo Mori, è già stata predisposta la produzione. Sarà la magli ufficiale del Barga per la stagione 2020-21 che inizierà il 27 settembre con l’esordio in Coppa e poi, per il campionato, l’11 ottobre

- di Leonardo Barsotti

Calcio, un nuovo Barga per la stagione 2020/21

BARGA – Sta prendendo corpo il nuovo Barga sia nelle cariche sociali del nuovo consiglio, sia dal punto di vista tecnico, con i primi innesti nel mosaico. Innanzitutto, dopo la dolorosa scomparsa del Presidentissimo Mori Guido, la società azzurra si è riunita in un’ assemblea straordinaria di tutti i soci per nominare il nuovo Presidente e l’intero consiglio. L’ intera assemblea ha tributato un sentito e commosso minuto di raccoglimento e ha proposto la candidatura di Leonardo Mori alla presidenza,. Nel corso della riunione è stato poi illustrato il progetto della società nel triennio 2020 – 2023. L’obiettivo è ambizioso: raggiungere la prima categoria in un biennio. E’ stato poi confermato lo staff tecnico legato alla prima squadra, con Raffaello Raffaelli ancora Mister della prima squadra, Luca Notini Direttore Sportivo, Nicola Autiero Direttore Generale e nominato anche Vice Presidente, figura davvero carismatica all’interno del consiglio, e poi l’ ingresso come Coordinatore dell’ Area Tecnica di Federico Sartini, fino alla scorsa…

- di Redazione

Il campo di calcio del “Moscardini” si rifà il look

BARGA – Per la nostra associazione A.S.D. Barga questa è una settimana speciale perché per la prima volta dopo 40 anni viene rifatto tutto il terreno di gioco del nostro campo, il “Johnny Moscardini “. Questo è stato possibile grazie al contributo di sponsorizzazione che l’azienda Sipack di Barga ci garantisce anche quest’anno. Sipack è un’azienda del territorio specializzata nella progettazione e costruzione di macchinari di trasformazione del cartone ondulato che sono installati in tutto il mondo. Nonostante le piccole dimensioni, negli anni è diventata un punto di riferimento nazionale e mondiale nel settore del converting. Grazie al loro sostegno che si rinnova nel tempo, la nostra associazione ha potuto pianificare interventi di riqualificazione dell’impianto sportivo necessari ed auspicati da tempo, come il rifacimento in corso del manto.  Non solo. Avere un partner affidabile ci consente di valutare la fattibilità di ulteriori azioni e migliorie, quale la realizzazione di un impianto di illuminazione notturno con fari al led, in corso…

- di Pier Giuliano Cecchi

Sul Fosso nacque il calcio a Barga (seconda puntata)

Il piazzale del Fosso e il calcio Tutta questa premessa è servita per introdurre l’argomento gioco del calcio, allora detto Football, che prenderà avvio a Barga proprio sullo sterrato piazzale del Fosso che ha una lunghezza di quasi 100 metri, irregolare in larghezza ma ampio e in quel 1920 alla meglio adatto alla “nuova” attività calcistica ma non solo, perché, oltre al passeggio, qui si praticavano gli svaghi ginnici, le numerose corse podistiche, il ricordato Gioco del Pallone detto anche Bracciale e il Tamburello. Un insieme di attività sportive specialmente carezzate da Alfredo Stefani quale rinascita del paese dopo la guerra, che sul finire del 1919 aveva fondato, con altri e con tanto di Statuto il Club Sportivo Educativo Barga, divenendone presidente, con sede in via Giannetti, in alcune stanze della casa di Pietro Jacopetti. Roberto Biagi (Londra 1891- Middlesex 1942) Secondo l’intento di quest’articolo, tralasciando le altre discipline sportive, a noi interessa capire quando a Barga entrò la pratica…

- 1 di Paul Moscardini

Cento anni dopo

Ho trovato un articolo interessante sul numero di giugno 1920 de La Corsonna. E’ intitolato Una partita di foot-ball e racconta l’incontro di calcio tra Barga e Castelnuovo disputato alla fine di maggio 1920 sul campo della Metallurgica di Fornaci. Campo neutro. La cosa più interessante è che, mentre l’anno prima l’incontro tra Barga e Fornaci sul piazzale del Fosso era stato organizzato per iniziativa dei giocatori, questa volta le squadre si presentano sotto l’egida di una società sportiva: U.S. Castelnuovo e C.S.E. Barga. Il Club Sportivo ed Educativo era stato fondato a Barga alla fine del 1919, con presidente Alfredo Stefani (direttore de La Corsonna) e inizialmente forse non prevedeva il gioco del calcio, che qui da noi era allora un fenomeno di costume, e praticato solo dopo la fine della prima guerra mondiale sotto la spinta dei primi emigranti di ritorno. Ma il passaggio di Johnny Moscardini alla Lucchese diede popolarità a questo sport anche a Barga, e…

- di FraTalo

Calcio amatori, Gatti Randagi pronti per la nuova stagione

E’ iniziata la nuova stagione sportiva dei Gatti Randagi FC. Come recita l’inno ufficiale: “..mangiare e bere, poi c’è il pallone..”, quindi la prima uscita ufficiale della stagione 2019-20 è stata la presentazione ufficiale della squadra con una apericena presso la splendida terrazza dello Shamrock Irish Pub, lo scorso sabato. Dopo le rituali parole di benvenuto del Presidente Paolo Rocchi e del DS Riccardo Fabbri, è stato presentato il nuovo allenatore Manuel Fabbri che sarà supportato da uno staff di tutto rilievo, Francesco Talini, Gabriel Berni, Bruno Campani e Giuseppe Novella. Agli ordini del nuovo mister una rosa che lotterà come al solito per il vertice della classifica, infatti negli ultimi sette anni sono arrivate tre vittorie, due secondi ed un terzo posto nel campionato AICS provinciale. I volti nuovi saranno il bomber barghigiano doc Simone Piacenza ed il centrocampista Lorenzo Luchini, mentre altri due nuovi acquisti sono in realtà dei graditi ritorni: il centrocampista Nicola Pennacchi ed il portiere…

- di Redazione

In corso il ritiro del Ghivi Borgo

BAGNI DI LUCCA –  Si sta svolgendo sotto la guida attenta del mister Pacifico Fanani il ritiro del  nuovo Ghivi Borgo in preparazione del campionato 2019/2020 . Preparazione che si svolge  nel magnifico paesaggio di Bagni di Lucca, all’ombra  dei maestosi tigli a  fianco delle limpide  e fredde acque della Lima. Nella presentazione del ritiro di fronte ai giocatori, il direttore sportivo, artefice della costruzione della rosa, Luca Pacitto, con grande enfasi ha sottolineato che questo quinto anno di presenza nella “serie A” dei dilettanti sarà un banco di prova per realizzare il progetto sportivo della squadra della Valle pronta a lanciare i migliori giovani. Infatti la rosa ha una età media  di 20 anni e soprattutto anche perché la squadra ritornerà a giocare in casa nel nuovo e moderno stadio. In questi primi giorni, per il grande carattere del mister pacifico Fanani, si è instaurato un clima e un’atmosfera di entusiasmo, di grande affiatamento fra giocatori, mister, direttore sportivo e…

- 1 di Paul Moscardini

Un secolo di calcio a Barga

Il gioco del calcio compie nel nostro comune un secolo di vita. Furono i figli degli emigranti in Scozia, venuti a combattere nella prima guerra mondiale, a portare nella nostra zona i primi palloni da football. Finita la guerra si creò, soprattutto a Barga e a Fornaci, un piccolo movimento, ma destinato a crescere. Qui da noi fu Johnny Moscardini, ventunenne reduce dal Carso dove aveva rimediato una ferita al braccio nella ritirata di Caporetto, a insegnare il calcio ai ragazzi e a formare una squadra. Così, proprio nel 1919, si disputò sul piazzale sterrato del Fosso la prima partita vera di cui si ha notizia certa, tra le squadre di Barga e di Fornaci. La vittoria arrise ai barghigiani, piuttosto largamente, e Johnny con una tripletta fu l’indiscusso mattatore (il ritorno, a Fornaci, si concluse poi con un pareggio, per 2-2). Il forward italo-scozzese era già seguito dagli osservatori della Lucchese, che lo invitarono a unirsi ai rossoneri per…

- di Redazione

Alan Renucci, pronto a fare la mia parte per il calcio

Lo abbiamo visto guidare con il suo gioco le nostre squadre; lo abbiamo visto alla guida poi di tante squadre come allenatore. E’ la storia sportiva di Alan Renucci, bargo-inglese doc dalla grande passione per il calcio. Ci ha scritto per parlare di questa passione e dell’assenza forzata di diversi mesi dai campi di calcio, pronto, scrive per tornare a fare la sua parte:   “Dopo un periodo che purtroppo mi ha fatto mettere da parte il calcio, sono riuscito insieme alla mia meravigliosa famiglia a risolvere per fortuna questo imprevisto. Il calcio per me è sempre stata una Passione, mi ha fatto togliere parecchie soddisfazioni come sapete, vincendo quattro campionati di fila con Sporting 2001, Piano di Coreglia e Barga due volte consecutive… mi ha fatto conoscere un moltitudine di persone, che poi sono diventati amici. Per ben 22 anni consecutivi ho avuto la fortuna di allenare squadre importanti, e l’impossibilità di potere accettare varie occasioni anche quest’anno, mi…

- di Leonardo Barsotti

Seconda vittoria di fila per il Barga Juniores

La squadra Juniores del Barga ottiene la seconda vittoria consecutiva battendo per 2-1 a domicilio il forte San Giuliano, per la soddisfazione del trainer Francesco Notini, del suo vice Fernando Andreuccetti e del Direttore Generale Nicola Autiero. Gli azzurri dopo il successo nel derby a Pieve Fosciana riescono a dare continuità al suo ottimo momento, nonostante diverse assenze per squalifica, e qualche scelta dettata dalle esigenze della prima squadra; il risultato si sblocca con la rete del giovane Ghafouri, ma poco dopo il Barga rimane ingenuamente in dieci per l’ espulsione di Nebush. La squadra pisana trova coraggio e raccoglie i frutti arrivando al pareggio. Nel secondo tempo, nonostante l’ inferiorità il Barga continua a giocare bene, costringe il San Giuliano alla fase difensiva e raccoglie la rete della vittoria con il centravanti Fornesi, ma anche lui per doppia ammonizione viene espulso e così, seppur ridotti in nove, a denti stretti capitan Agostini e C. sanno soffrire, ma meritatamente riescono…