Notizie

- di COM.

IL SINDACO SERENI: I NOSTRI OSPEDALI SONO VITALI

La dichiarazione all’indomani del record dei primi nati del 2008 all’ospedale “San Francesco” di Barga Dopo il record dell’ospedale di Barga che ha segnato il primato per quanto riguarda i primi nati del 2008, è intervenutol il sindaco di Barga, Umberto Sereni che ha dichiarato: “Se gli eventi hanno un senso e esprimono un significato che tocca a noi comprendere, le tre nascite che hanno aperto il 2008 nel Reparto di Ginecologia e Ostetricia portano un messaggio di vita e di speranza – afferma Sereni – Uno stupendo messaggio carico di valori positivi: intanto la conferma della vitalità degli Ospedali della Valle del Serchio e la dimostrazione che l’Ospedale di Barga serve a tutta la Valle del Serchio. I tre nati del 2008 sono figli di mamme che vengono dalla Garfagnana e che usano la Ginecologia di Barga come un efficace strumento per la tutela della loro salute, merito questo delle competenze e della dedizione di medici e infermieri che…

- di lu.gal

IN MIGLIAIA ALLA CASINA DELLA BEFANA

Sono state migliaia le persone, grandi e piccini, che in queste settimanehanno visitato la residenza ufficiale della Befana, la casina sui monti di Barga, aPegnana.   Forse la Befana non lo sapeva, quando d’accordo con il primo cittadino di Barga decise di eleggere a sua dimora la frazione di Pegnana, che la cosa le avrebbe richiesto di fare gli straordinari praticamente tutte le domeniche e le feste comandate, e invece è andata proprio così. Alla Casina della Befana di Pegnana, la residenza ufficiale della simpatica vecchietta da quattro anni a questa parte, ogni domenica si registra un vero e proprio assalto di gente; tanti bambini ovviamente, ma anche tanti adulti che si emozionano più dei loro figli nell’incontrare dal vivo la Befana. Così, a pochi giorni, dalla fatidica ricorrenza dell’Epifania, è successo anche il 1° gennaio. Alla casina di Pegnana sono arrivate persone a centinaia provenienti da tutta la Toscana e gli aiutanti della Befana, i coraggiosi componenti dell’Associazione “Perché…

- di Redazione

LA CORALE DI CARDOSO A SALISBURGO

CARDOSO – Ci fa piacere riportare la bella esperienza vissuta dalla Corale di Cardoso che lo scorso 1 dicembre si è recata a Salisburgo (Austria) per prendere parte assieme ad altre quattro corali provenienti da tutta Italia ad un bel concerto incentrato in buona parte su un repertorio di musiche natalizie.La prova della corale di Cardoso, dove cantano anche molte brave coriste provenienti da Barga come ci ricorda la signora Natalina Danda che ci ha segnalato la notizia, e che è diretta dal M.o Riccardo Pieri, ha visto presentare tra scroscianti applausi brani di Malfatti, Scattolin e De’Liguori, ma soprattutto ci fa piacere riportare che è stata presentata anche la bella Ninna Nanna scritta dal barghigiano Alfredo Bonaccorsi.Per la formazione bargo-cardosina si è trattato indubbiamente di una esperienza interessante, ma anche di un ulteriore riconoscimento svolto dalla formazione diretta dal nostro Pieri. Bene.

- di Redazione

IL RICORDO DELLA BATTAGLIA DI SOMMOCOLONIA

L’anniversario della tragica battaglia ricorreva il 26 dicembre scorsoSOMMOCOLONIA – Il 26 dicembre 1944, durante una controffensiva tedesca il paese di Sommocolonia venne completamente distrutto e persero la vita, in quella terribile battaglia, circa un centinaio di persone.E’ una data che non è mi stata dimenticata dalla comunità barghigiana che ogni hanno commemora quei tragici avvenimenti Una cerimonia per ricordare la battaglia, quei momenti davvero brutti che spinsero peraltro ad un esodo di massa le popolazioni barhigiane, si è svolta con una Santa Messa celebrata nella chiesa parrocchiale di Sommocoloinia; a seguire la deposizione di corone ai monumenti ai caduti. Hanno partecipao alla giornata anche dei mezzi dell’epoca con equipaggi in divisa della Seconda Guerra Mondiale, grazie alla collaborazione dell’associazione Linea Gotica della Lucchesia. Alla cerimonia diverse anche le autorità presenti a cominciare, assieme al sinedaco di Barga ed a quello di Vergemoli, dal presidente della Comunità Montana, Marco Bonini.La cerimonia è stata arricchita dalla mnusica della Bana “Gaetano Luporini”…

- di don Stefano Serafini

NATALE, TEMPO DI SPERANZA

Gli auguri di don Stefano Serafini, proposto di Barga Nel calendario liturgico, prima del Natale viene il tempo dell’Avvento, tempo dell’attesa, della speranza e ci ricorda che “il re che sta per venire” descritto dalle profezie dell’Antico Testamento, è ben altro che un incantevole bambino che sorride, o se siamo più di una spiritualità dolorosa, allora piange fra la paglia. Il Vangelo di san Giovanni descrive così la venuta di Gesù: “Veniva nel mondo la Luce vera, quella che illumina ogni uomo”; se il progresso tecnico perfeziona sempre di più la luce esterna facendo veramente grandi passi, l’Avvento ci apre a quella luce interiore che ci consente di guardare il mondo, le persone e le situazioni con la Sapienza che viene da Dio. Metterci in atteggiamento di attesa nell’ascolto delle profezie e in preghiera, alimenta in noi il dono della Speranza così da vivere l’Avvento non come evasione dal quotidiano, ma scoprire la venuta del regno di Dio già qui…

- di Antonio Nardini

LE BEFANATE DI BARGA NELLA TRADIZIONE POPOLARE E NELLA LETTERATURA

Per la Rubrica “L’angolo della Storia” Le origini barghigiane dei canti di questua delle befanate sono lontanissime e risalgono almeno al medioevo, per quanto è possibile documentare. Nello statuto del 1414, quasi seicento anni fa, si parla dell’epifania e precisamente nel “liber maleficiorum” , quello che oggi è il codice penale. In un paragrafo di questa rubrica si commina un’ammenda di un soldo per ciascuna persona e per ciascuna volta che la vigilia della befana canterà quelle brutte cose che si usano da lungo tempo. Probabilmente la più antica testimonianza dei canti popolari della befana che si conosca. Il poeta giocoso Antonio Guadagno1i di Arezzo (1798-1858) verso la metà del 1800 fu ospite, durante il periodo natalizio, della signora Marianna Mordini nel suo palazzo di Porta Reale. Al momento del commiato scrisse una poesia estemporanea intitolata “Addio a Barga”, ma anche alcuni gustosi versi sulla tradizione locale della befana. Alfredo Bonaccorsi (1887-1971), critico e storico musicale di notevole fama, trattò…

- di L.G

NIENTE PRESEPE VIVENTE, COLPA DELLA PIOGGIA

La manifestazione annullata a causa del maltempo. Niente da fare, la pioggia ha rovinato l’appuntamento numero 22 con il Presepe Vivente di Barga, la più antica manifestazione di questo genere sempre più in voga, che si tiene a Barga da ormai 22 anni. Tutto era pronto per la sera del 23 dicembre. Erano pronti gli oltre 200 figuranti, erano pronti i locali e le piazze che avrebbero ospitato le rappresentazioni degli antichi mestieri, era pronta la scenografia sull’aringo del Duomo per ospitare la scena della natività. Poi ci si è messa la pioggia e gli organizzatori hanno dovuto rinunciare a proporre l’edizione 2008 di questo appuntamento che ogni anno richiama migliaia di persone. Tutto da rifare anche per la Fiaccolata organizzata dal Vespa Club per la sera del 22 dicembre. Anche in questo caso la pioggia ci ha messo lo zampino. L’appuntamento è rimandato a data da destinarsi. Nella foto, un’immagine di una delle prime edizionbe del Presepe Vivente (Photo…

- di red.

LE CELEBRAZIONI PER LA BATTAGLIA DI SOMMOCOLONIA

Si ricorda il 26 dicembre la terribile battaglia dove persero la vita centinaia di persone. Non mancherà anche quest’anno una cerimonia per ricordare i tragici avvenimenti del 26 dicembre 1944, data in cui si svolse la battaglia di Sommocolonia con la controffensiva tedesca che spinse gli alleati ad arretrare dal fronte di Barga per diversi chilometri e causò centinaia di morti. Nella battaglia morirono 7 civili, 7 partigiani e 60 soldati americani, soldati tedeschi oltre ai molti dispersi, fra questi morti il Tenente John Fox, sacrificato sotto il fuoco amico e decorato postumo con la Medal Of Honor. In questi luoghi i reduci della Buffalo sono tornati sei anni fa invitati dal sindaco Umberto Sereni; quella divisione che è oggi al centro del film girato da Spike Lee nei mesi scorsi e della quale faceva parte anche il tenente Fox. Quegli stessi soldati afroamericani che sono i protagonisti del nuovo film di Lee ispirato dal libro omonimo di James McBride…

- di F.G.

I LAVORI PER IL RILANCIO DELLA STAZIONE DI FORNACI

Proseguono e si ampliano gli interventi che porteranno al recupero di tutta l’area ORNACI – Proseguono i lavori per la riqualificazione della stazione ferroviaria di Fornaci che adesso grazie a una variante di progetto avrà anche una rotatoria per migliorare la viabilità dell’intera area. Il 13 novembre scorso, l’impresa che si è aggiudicata l’appalto, la Ditta Nutini Costruzioni Srl con sede in Piano di Coreglia, è tornata sul cantiere dopo un breve stop dovuto a una variazione di progetto che consentirà un notevole miglioramento della viabilità davanti all’edificio, soprattutto per gli autobus, e una migliore riqualificazione dell’area con una zona a verde al centro del rondò. L’Amministrazione comunale e la direzione dei lavori hanno infatti deciso, tenuto conto dello stato attuale dell’immobile, di procedere alla demolizione di quello stabile che ospitava una volta il negozio cicli Vellutini; una soluzione che permetterà di realizzare un rondò davanti alla stazione migliorando la viabilità dell’area. La stazione di fornaci diventerà una porta di…

- di RED.

E’ IN EDICOLA IL SUPPLEMENTO AL NUMERO 693

E’ uscito il supplemento che accompagna lo speciale di Natale. In queste otto pagine tutte le notizie che riguardano la comunità. Alcuni servizi di questo supplemento li troverai in questo sito. Abbonati al giornale di Barga per essere informato su tutte le notizie che riguardano la vita della comunità barghigiana.

- di Lu.Gal

I PRIMI LAVORI PER L’EMERGENZA DEL RIO FONTANAMAGGIO

Sono in fase di realizzazione i primi interventi di mesa in sicurezza dei due versanti. Il progetto complessivo dell’opera ammonta a 13 milioni di euro Si è tornati a parlare nelle settimane scorse del problema Fontanamaggio, il pericoloso slittamento dei due versanti sui quali poggiano gli abitati di Barga Nuova e di Barga Castello, definita la più grande emergenza idrogeologica della Valle del Serchio. Solo un anno fa, quando il progetto venne presentato durante un convegno con la presenza dell’on. Ermete Realacci, quei 13 milioni di euro stimati per l’operazione facevano pensare ad un topolino che sale su una montagna gigantesca, ma in un solo anno i soldi trovati sono già oltre 2 milioni di euro e l’ottimismo per il futuro non manca. Di questo si è parlato nella conferenza stampa e nel successivo sopralluogo ai lavori in corso, tenutasi a Barga sabato 10 novembre per illustrare lo stato di andamento dell’opera. Siamo infatti al 40 % del completamento del…

- di RED.

TRAFFICO PESANTE ADDIO

Del progetto si è discusso durante un sopralluogo per verificare lo stato di avanzamento dei lavori al ponte sul Serchio FORNACI – L’operazione ponte sul Serchio compie un altro passo importante. Ai primi di novembre la direzione dello stabilimento metallurgico KME di Fornaci ha presentato al Comune di Barga il progetto per la realizzazione della bretellina che si collegherà al nuovo ponte sul Serchio a nord di Fornaci. Bretellina che servirà al transito dei TIR da e per l’azienda e che consentirà di eliminare completamente il passaggio dei mezzi pesanti a nord di Fornaci, assieme alla nuova infrastruttura del ponte. Domenica 4 novembre, nell’ambito delle celebrazioni per il IV novembre che hanno interessato anche la “Metallurgica” con la scopertura di una lapide in ricordo del contributo alla Grande Guerra degli operai della fabbrica, si è svolto un sopralluogo nel luogo dove sorgerà la bretellina che si collegherà direttamente al ponte; sopralluogo effettuato dal sindaco di Barga, Umberto Sereni, con il…