Cultura

- di Paola Marchi

La scomparsa (prima puntata)

Sono grata al Direttore del Giornale di Barga, Luca Galeotti, di avermi dato la possibilità di esprimermi sulle pagine del suo giornale. Ho deciso di dare il mio piccolissimo contributo culturale alla città di Barga e al suo territorio, dove vivo da undici anni e dove ho deciso di restare ancora per un pò. Barga è un posto strano, quando me lo dicevano non capivo; vivendoci ho imparato ad amarla. C’è un genius loci molto particolare qui, apparentemente addormentato. Questo luogo, questi monti, mi hanno insegnato il valore inestimabile della solitudine, quella bella, quella piena, quella che attiene a una sfera del sentire alla quale sono grata di riuscire ad accedere. E se accade è grazie a questo posto incantato. Per questo ho deciso di regalare un romanzo di appendice a tutti coloro che vorranno leggerlo, per condividere le suggestioni che vivo passeggiando nei boschi e per le strade di Barga. Il romanzo di appendice non si usa più, è…

- di Redazione

L’arte, il fiume e i sassi nella vita e nella scultura del Clemè

PIEVE FOSCIANA – Sillico si conferma un borgo ricco di storia ma soprattutto d’arte. Lo dimostrano le tante esposizioni artistiche che vengono organizzate durante l’anno a Palazzi Carli a cura dalla locale Associazione Polis.   Fino al 7 gennaio nell’antico borgo si potrà visitare un’interessantissima mostra di sculture di Clemente Castelli meglio conosciuto come “il Clemè”. Castelli è un artista di alto livello, lo è nei fatti, basta guardare le sue opere e lo è anche nei suoi pensieri, basta fermarsi a parlare con lui di tradizioni e di ambiente. La mostra a Palazzo Carli si è aperta a fine ottobre e chiuderà i battenti martedì prossimo. Quindi avete ancora pochi giorni per visitare e apprezzare le tante opere in esposizione. La mostra prende il titolo del libro che Angelica Polverini e Oreste Verrini gli hanno dedicato “Le facce del fiume”, si perchè è proprio il fiume la maggior fonte artistica e creativa del Clemè. Chi lo conosce sa che…

- di Serena Ricci

Lorenzo Simoni trio e Vinili la fanno da padrone al Barga Jazz Club

Il 2020 parte a tutto Jazz per l’Associazione Culturale Barga Jazz Club, e non poteva essere diversamente. Venerdì 3 il live di Lorenzo Simoni Trio dalle 21.30. Lorenzo Simoni è un sassofonista e band leader Italiano, nasce a Barga il 20 dicembre 1998 e si avvicina al sassofono all’età di 11 anni. Sassofonista jazz e classico sin da piccolo è vincitore di numerosi concorsi nazionali ed internazionali. Nel 2013 viene selezionato come finalista al concorso Internazionale Chicco Bettinardi, oltre ad essere il sassofonista più giovane scelto nella storia del concorso, viene chiamato a suonare con menzione d’onore alla chiusura del 10° jazz Festival di Piacenza. Nel 2014 e nel 2016 viene selezionato per la finale del prestigioso Premio Internazionale Massimo Urbani conseguendo il premio UNICAM dato dall’università di Camerino, il premio della critica consegnato dal giornalista di “Musica jazz” Libero Farnè e una borsa di studio per le clinics di Umbria Jazz che a sua volta frutterà un’ulteriore borsa per il…

- di Redazione

Successo per il concerto di San Silvestro a Castiglione Garfagnana

CASTIGLIONE GARFAGNANA – Si svolto a Castiglione Garfagnana nel tardo pomeriggio del 31 dicembre il concerto dell’ultimo dell’anno. L’’iniziativa è nata solo un anno fa ottenendo fin da subito un buon successo e per questo si è ripetuta anche alla fine del 2019, confermando la sua bontà ed il gradimento della gente.   Ad organizzare il tutto è stata l’Associazione Musica Arte & Cultura (AMA CULTURA) che pochi giorni prima si erano resa protagonista di una bella iniziativa musicale all’Ospedale Santa Croce di Castelnuovo portando ottima musica in alcuni reparti. Il concerto di Castiglione si è tenuto all’interno della Chiesa Parrocchiale di San Michele e si è aperto con i saluti di Don Giovanni Grassi; poi Valentina Folegnani ha sottolineato la piena disponibilità della locale Proloco a partecipare all’iniziativa che anche quest’anno ha visto una notevole partecipazione di pubblico. L’ensemble, formata da 12 musicisti provenienti da vari conservatori e diretti da Manuel del Ghingaro, ha proposto un repertorio vario: dai…

- di Redazione

La tradizione della befana nei paesi del comune

BARGA – Per la vigilia in prima fila anche Fornaci dove grazie all’impegno delle realtà che in questi anni sono molto impegnate nella valorizzazione delle tradizioni ci sarà il 5 gennaio il Canto della Befana Fornacina con musici e cantori. Il gruppo delle befane fornacine sarà organizzato e composto dal Piccolo Coro Chiacchiere sonore, dalla Schola Cantorum, dal gruppo Mamme, Bimbi e Chitarre, da Fornaci 2., dagli Incartati, dal Gruppo Marciatori FIDAS e dal Motoclub Fornaci. Tutte le offerte in denaro o in generi alimentari raccolte saranno destinate alle opere dell’unità pastorale ed alla colletta alimentare. Il via dalle 14,30 dalle case operaie per poi girare per tutto il paese di Fornaci con diverse soste (scuole nuove; bottega del Fattore; piazzale Conad; vecchia entrata KME; piazza IV Novembre; Bar il sogno, piazza Stefani; Due Strade; piazza Don Ferretti; chiesa vecchia; aia del Beniamino) per i canti di questua. Canti di questua per il pomeriggio e la sera della Vigilia sono previsti anche a Catagnana,…

- di Redazione

Torna la grande festa della Befana dei piccoli

BARGA L’avvio dei festeggiamenti  per la vigilia della Befana sarà  il pomeriggio della vigilia, il 5 gennaio, con la festa dedicata ai bambini pensata per sottolineare i tradizionali canti di questua in giro per le case di gruppi di piccole befane e befanotti. Tutti i bambini potranno incontrare la Befana che alle 14,30 arriverà a salutarli direttamente da Pegnana, dalla sua casina, con musici ed asinello al seguito. L’appuntamento è il Largo Roma per iniziare un bel percorso  che toccherà anche i negozi di Barga per i canti di questua e per il tradizionale lancio delle caramelle: Bar Onesti e da qui fino al Bar Sport in piazzale Matteotti dove ci sarà un primo lancio delle caramelle accompagnato dal classico canto di questua “Ecco donne  la Befana…” . Insieme alla Befana, befanine e befanotti si fermeranno poi anche alla Pasticceria Lucchesi per risalire verso Barga vecchia passando da via Mordini. In piazza San Rocco un nuovo lancio delle caramelle che…

- di Redazione

La rassegna ed il premio della Befana a Barga

BARGA – Obiettivo rilancio per la tradizione della rassegna dei gruppi di befane e befanotti  per la vigilia della Befana a Barga. Verrà istituito un premio e si cercherà di riportare festa e gente in piazza Angelio, come è stato negli anni passati. Ci fa piacere segnalare  che l’idea che abbiamo lanciato un anno fa ed anche nei giorni scorsi di istituire una specie di concorso per richiamare in Barga Vecchia i gruppi mascherati e riprendere così quella che in passato era la partecipatissima rassegna delle befane, è stata accolta dal nostro Comune. Grazie anche alla rinnovata spinta che è venuta dal gruppo dei Lake Angels – che hanno deciso di riorganizzare la festa in piazza Angelio come fatto in passato –  l’Amministrazione Comunale ha stabilito di arricchire il tutto puntando al rilancio della serata della viglia, con un premio speciale per le befane e non solo. Insomma alla fine si punta ad una ricca serata che oltre a Comune di…

- di Redazione

Concerto di Musica Sacra

Il 12 Gennaio (ore 21), presso la chiesa della SS. Annunziata, organizzato dall’Arciconfraternita di Misericordia di Barga In collaborazione della Propositura di San Cristoforo e con il patrocinio del Comune di Barga, si terrà un concerto di Musica Sacra con il tenore Roberto Brugioni, il soprano Marika Van Der Meer, il mezzo soprano Roberta Popolani ed il Maestro d’Organo Roberto Barsanti. Il ricavato raccolto in questa serata sarà devoluto per l’oratorio del Sacro Cuore

- di Serena Ricci

Jam session e amore per le Apuane. Gli appuntamenti al Barga Jazz Club

L’Associazione Cultule Barga Jazz Club, questo fine settimana propone un venerdì jazz con la tradizionale jam session, che vede alla resident band: Alessandro Rizzardi al sax, Simone Venturi al  piano, Luca Franchini al contrabbasso e Franco Mariani alla batteria. Tutti i soci musicisti sono invitati a portare lo strumento. Sabato 28, invece, serata decisamente diversa. Ospite sarà l’alpinista e scrittore Gianluca Briccolani che porterà sul palco di Via del Pretorio il suo libero “L’altezza della libertà” e la sua nuova mostra fotografica.  Si tratta di un libro di un viaggio. Dal primo momento che Gianluca, tanti anni fa, baciò le Alpi Apuane la prima volta, un affetto profondo e inspiegabile nacque dentro di lui per quei luoghi incontaminati e selvaggi, lontano da tutto. La maestosità del Pizzo d’Uccello, la simpatia del Forato, la regalità del Pisanino, la bellezza semplice e pulita della Pania della Croce. Diventarono amiche, evasioni, compagne di viaggio, rifugi per staccare dal caos, amori profondi. Come ogni…

- di Redazione

Assegnati i Premi per il 2019 alla memoria di Enzo Pedreschi

CASTELNUOVO GARFAGNANA – Il premio è un riconoscimento annuale istituito dal Comune di Castelnuovo Garfagnana in collaborazione con Slow Food Garfagnana e Valle del Serchio con lo scopo di premiare coloro che in linea ai princìpi dell’indimenticato Enzo promuovono la bontà del territorio sia in zona che fuori. Alla presenza del sindaco Andrea Tagliasacchi e di Gabriella Pedreschi in rappresentanza della famiglia il Premio Pedreschi “Giovani” è andato ad Alessandro Bravi viticoltore di Camporgiano. Per le iniziative Tante promozionali Premio Pedreschi 2019 a Lorenzo Satti già Presidente del Consorzio del Farro IGP della Garfagnana. Infine Premio Pedreschi 2019 a Maurizio e Giordano del Ristorante Il Pozzo di Pieve Fosciana; in questo caso si è trattato anche di un riconoscimento alla loro carriera e professionalità che nel corso di questi anno hanno dimostrato promuovendo prodotti ed eccellenze del territorio.

- di L.G.

L’Artusi e la ricetta che viene da Barga

Ne “La scienza in cucina e l’arte di mangiar bene” di Pellegrino Artusi, l’unico libro di cucina ottocentesco che ancora oggi – continuativamente – si stampa, si vende, si compra, si usa, c’è anche una ricetta che viene da Barga. Un anno fa lo aveva anche ricordato Ivo Poli (Associazione Città del Castagno) nella conferenza su Pascoli e il Castagno tenuta per Unitre Barga il 3 novembre e proprio solleticati da tale notizia, grazie alla nostra storica Sara Moscardini, siamo riusciti a ricostruire questa interessante presenza. La ricetta barghigiana è lo “Sformato di farina dolce” (la trovate al n. 652). Fu inviata da Leonardo Mordini di Barga, figlio del senatore Antonio Mordini e nonno dell’avv. Leonardo Mordini, il 21 gennaio 1906 (La lettera è conservata insieme ad altre missive inviate da Mordini a Forlimpopoli, nell’Archivio Storico Comunale, fondo Pellegrino Artusi. Ecco che cosa si trova sull’Artusi: Sformato di farina dolce Ricetta n° 652 tratta da: “La scienza in cucina e…

- di Redazione

Paléo, al Cinema Roma il film di Staindubatta

Domenica 29 dicembre dalle ore 18:00 presso il Cinema Roma di Barga  la proiezione di “Palèo”, il docufilm musicale che racconta i concerti realizzati dagli Staindubatta tra le montagne della Garfagnana ad agosto del 2019. Durante la serata sarà inoltre possibile acquistare il CD “Live in Palèo” contenente 11 brani tratti direttamente dai concerti della scorsa estate. All’interno del disco saranno presenti anche i testi e le traduzioni oltre alle foto scattate durante l’intero tour. Serata ad ingresso gratuito. Si ringraziano: Turismo Garfagnana SiAmo la Garfagnana Parco delle Alpi Apuane Parco nazionale dell’Appennino Tosco-Emiliano Garfagnana_dream Garfagnana, l’Altra Toscana Biosfera Appennino e OXO Collection – The Gallery.