Piazzette, ecco la soluzione alternativa ai tempi del covid-19. Dal 17 al 19 e dal 24 al 26 luglio c’è BargaLive 2020: musica e buona accoglienza nel centro storico.

-

BARGA –  Le Piazzette, la festa più “in” dell’estate in valle del Serchio che ha come teatro la suggestiva ed accogliente cornice del centro storico di Barga e che ha  sempre regalato per quindici giorni di luglio movida e buona musica, uniti ad ottima accoglienza, quest’anno vedranno una edizione alternativa, causa i dettami legati a prevenire il contagio da covid 19, non ci saranno. Ogni sera della festa, che solitamente durava due settimane, migliaia erano le presenze nelle varie “piazzette” ed impossibile quest’anno sarebbe stato garantire i controlli alle più rigide normative di sicurezza imposte dall’emergenza coronavirus.

Così, dopo un lavoro ed un confronto attento sulle possibilità per garantire la tradizione, ne è nata una edizione alternativa che si chiama BargaLive 2020: due fine settimana lunghi organizzati da Amministrazione Comunale e Pro Loco, con il supporto del Barga Jazz Club; con la ferma volontà di non interrompere la tradizione ed anche di supportare le attività dell’antico Castello fortemente penalizzate da un turismo che a Barga è praticamente inesistente quest’anno e che invece gli scorsi anni ha sempre regalato presenze da record in Valle del Serchio..

I due fine settimana proposti sono quelli dal 17 al 19 luglio e dal 24 al 26 luglio. Nel centro storico in queste date una serie di eventi musicali dal vivo, che accompagneranno le cene dei ristoranti nel borgo (è consigliata la prenotazione per cenare nei ristoranti ed è possibile prenotare anche il servizio take away, usufruendo, per consumare bevute e cibo, delle apposte aree che sono state allestite ed attrezzate dai primi di luglio nel centro storico)

Il programma musicale, curato da Barga Jazz Club, realtà che garantisce ottima qualità, sarà di tutto rispetto e adatto alla situazione che stiamo vivendo: due concerti ogni sera, dalle 21.30 alle 23.30, in piazze diverse, distanti tra loro;  si potrà naturalmente mangiare e  bere nei locali ascoltando quindi musica dal vivo. Quest’anno l’accoglienza gastronomica la garantiranno i locali; non saranno presenti  le associazioni che hanno sempre collaborato e partecipato alla “Festa delle piazzette”, contribuendo alla riuscita e alla popolarità della manifestazione; si sono però rese disponibili per aiutare la buona riuscita di questa manifestazione. Durante le serate musicali, assieme alla Polizia Municipale di Barga;  i volontari delle associazioni si adopereranno infatti per far si che non si creino assembramenti.

Per quanto riguarda i concerti da sapere alcune cose: la scelta dei gruppi è stata attentamente per venire incontro ad alcune esigenze: ad esempio non sono presenti gruppi rock in calendario, onde evitare  eccessivi assembramenti; sono stati inoltre selezionati soprattutto gruppi composti da musicisti di professione; proprio per cercare di sostenere anche questa categoria che vive e mantiene le proprie famiglie con la propria musica e che sta pagando un duro prezzo all’emergenza covid.

E’ da diversi giorni che le varie realtà che organizzano questo nuovo evento sono al lavoro con vari incontri tra Amministrazione e Pro Loco per concordare il tipo di evento che avrebbe potuto essere realizzato; sono stati sentiti i ristoratori, che bene hanno accolto la proposta e che collaboreranno alla riuscita delle serate monitorando i loro spazi esterni ed interni; per l’Amministrazione comunale in prima linea i consiglieri Maresa Andreotti e Giacomo Cella e per la Pro Loco buona parte del direttivo a cominciare dal presidente Carlo Feniello. I referenti principali per la parte musicale dell’evento sono stati per Barga Jazz Club Alessandro Rizzardi e Federico Cardelli. Tutto è stato studiato il più possibile nel dettaglio anche per garantire lo svolgimento dei concerti e delle serate nel rispetto delle normative anti Covid19.

Tag: , , , , , , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*