Terzo incendio doloso al Ciocco. Stavolta più vicino agli edifici

-

Nuovo incendio nella tenuta del Ciocco. Si è sviluppato nella prima serata di mercoledì proprio poco sopra il centro turistico, nella zona dove si trovano gli uffici della Kedrion. Immediato l’allarme e immediato l’intervento prima degli operai della tenuta e poi delle squadre antincendio della Unione dei Comuni e dei Vigili del Fuoco che, grazie anche alla presenza di sentieri e mulattiere costantemente tenuti in buone condizioni all’interno della Tenuta, sono riusciti ad arrivare con più facilità nella zona da cui si è sviluppato l’incendio, impedendo che scendesse verso gli uffici e gli edifici del complesso turistico.

Il lavoro più grosso, sventato poi il pericolo dell’avvicinarsi ai fabbricati, è stato quello di cercare di contenere le fiamme che avevano cominciato a propagarsi verso la zona di Pian di Cerana ed impedire che potessero salire ancora e attaccare anche i boschi soprastanti.

[fbvideo link=”https://www.facebook.com/giornaledibarga/videos/685670831621692/” width=”670″ height=”400″ onlyvideo=”1″]

I lavori delle squadre antincendio e dei vigili del Fuoco, al momento in cui scriviamo questo articolo, sono ancora in corso.

E’ dovuto intervenire anche il 118 per il malore di un uomo che trovandosi nelle vicinanze del rogo ha tentato di spegnerlo con un estintore, inalandone le polveri e accusando un malore. E’ stato ricoverato a Castelnuovo Garfagnana, ma le sue condizioni non sono per fortuna preoccupanti.

Sul luogo dlel’incendio anche l’assessore alla protezione Civile del Comune di Barga, Pietro Onesti ed i carabinieri Forestali.

Si tratta, come negli altri due casi dei giorni scorsi, di un incendio doloso. Stavolta però appiccato in una zona molto più pericolosa in quanto nei pressi di diversi edifici.

 

Tag: , , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.