A proposito delle operazioni di svaso della diga di Borgo a Mozzano

-

Enel Green Power ha effettuato le azioni di svaso della diga di Borgo a Mozzano per effettuare interventi di controllo e manutenzione che garantiranno, come spiega un comunicato dell’azienda, la massima efficienza nel funzionamento dello sbarramento del Gruppo Enel più a valle del fiume Serchio.

Nello specifico, i tecnici di Enel Green Power stanno procedendo all’ispezione delle gallerie di derivazione Borgo a Mozzano – Vinchiana, dei paramenti di monte delle dighe di Borgo a Mozzano e di Vinchiana e al taglio piante sulle sponde del bacino di Borgo a Mozzano. Per consentire l’ispezione delle gallerie, è stato necessario abbassare anche il livello della diga di Vinchiana utilizzando in parte lo scarico di fondo: per questa ragione, Enel ha realizzato un piano di monitoraggio della torbidità delle acque al fine di tenere sempre sotto controllo la situazione, con due punti di rilevamento, il primo circa 1 km a valle di Borgo a Mozzano e il secondo a valle della confluenza con il torrente Vinchiana.

“Tutto sta procedendo secondo il piano previsto – afferma Enel -: dalle ispezioni risulta necessaria la sostituzione di una delle ruote di scorrimento della paratoia sghiaiatrice, un normale intervento di manutenzione che Enel Green Power eseguirà nella settimana dal 6 al 10 ottobre con un secondo abbassamento del livello di due o tre giorni per lo smontaggio dell’elemento da sostituire e il rimontaggio della nuova componente.

Lo svaso in corso si manterrà nella durata prevista di cinque giorni come da tempistica concordata con la Provincia di Lucca, con l’Autorità di Bacino del Fiume Serchio e con il Comune di Borgo a Mozzano: le operazioni garantiranno la massima sicurezza nonché la gestione ottimale degli impianti, delle acque e delle sponde del corso d’acqua.

Nell’occasione Enel Green Power, confermando l’attenzione per il territorio e l’impegno per la valorizzazione delle bellezze artistiche e culturali della Valle del Serchio, sta provvedendo anche alla asportazione dei tronchi e ramaglie che le recenti piene hanno portato contro le pile del Ponte del Diavolo; lo svaso consente inoltre agli Enti preposti di ispezionare direttamente lo stato delle pile stesse, normalmente sommerse.

Gli interventi manutentivi e di ottimizzazione tecnologica promossi da Enel rispondono, oltre che a criteri ambientali, anche a principi di sicurezza e di efficienza dell’impianto. Già nella giornata di giovedì 25 inizieranno le manovre per il reinvaso del bacino di Borgo a Mozzano, mentre venerdì 26 si procederà con il riempimento delle gallerie e le operazioni per la rimessa in funzione della centrale di Vinchiana, i cui gruppi di produzione in questi giorni di svaso hanno interrotto l’attività”.

Tag: , , , , , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.