Piaggiagrande, prosegue la gara di solidarietà. Presto dal Comune i primi interventi per rimediare ai danni del nubifragio del 18 e 19 gennaio

-

Va avanti la gara di solidarietà per raccogliere fondi in favore delle famiglie di Piaggiagrande, che hanno perso la casa nella frana che ha completamente stravolto il paesaggio della località di sulla vecchia strada per Renaio, inghiottendo anche diversi metri di strada.
Per quanto riguarda le adesioni alla gara per la raccolta dei fondi, giovedì sera la Misericordia ed Donatori si Sangue di Castelvecchio Pascoli decideranno come e quanto contribuire, anche stabilimento le eventuali forme di raccolta nel paese di Castelvecchio. Già sicuro invece l’apporto del Comitato paesano di San Pietro in Campo, che ha deciso di devolvere la somma di 2000 euro, che verranno presto versate sul conto corrente aperto dal Comune di Barga (presso l’Agenzia di Barga del Banco Popolare. Il codice IBAN per effettuare la donazione è IT 26 M 05034 70101 000000000569), dove cominciano già a defluire i primi fondi raccolti sul territorio.
La cifra disposta dal Comitato viene anticipata sulla serata del giovedì sera della settimana della sagra dei Maiale, dedicata alla tordellata, che si terrà nell’agosto 2014. Se il guadagno della cena sarà superiore verrà devoluta la somma rimanente.
Intanto sono stati realizzati anche i volantini ed i manifesti ufficiali per accompagnare le varie iniziative di raccolta. Sono disponibili e ritirabili presso la farmacia Simonini di Barga
Due parole infine sulla ancora difficile la situazione legata alla frana di Piaggiagrande ed ai danni del maltempo dei giorni scorsi della quale ci hanno informato il sindaco Marco Bonini e l’assessore alla Protezione Civile, Pietro Onesti. (continua…)

Permane infatti l’isolamento pressoché totale per quattro famiglie che abitano in loc. Beltempo. Il Comune in questi giorni, ha messo a disposizione un mezzo di proprietà dell’ente che servirà per raggiungere dalle case le auto dei residenti parcheggiate oltre la zona di sicurezza della frana e per rendere così meno difficoltoso l’isolamento.
Il Comune di Barga ha intanto deciso le somme da investire nelle somme urgenze legate al nubifragio del 18 e 19 gennaio scorsi: si tratta di ben 1 milione e 640 mila euro. Di questi 600 mila serviranno per cercare di riaprire la vecchia strada di Renaio per la quale però alla fine servirà circa ancora 1 milione di euro.
Circa 200 mila euro serviranno per iniziare in questi i giorni i lavori per contenere e mettere in sicurezza la frana in corso ad Albiano dove risulta isolata per questo movimento franoso una famiglia ed a rischio la loro casa. Altri 300mila euro serviranno per la riapertura della strada di Montebono, per la messa in sicurezza delle frane in loc. La Mocchia, mentre circa 200 mila euro per la messa in sicurezza della frana, sulla solita strada, in loc. Gasperetti, che ha causato il semi isolamento del paese di Sommocolonia.

Tag: , , , , , , , , , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.