Tag: premio giornalistico arrigo benedetti

- di Redazione

Il giornalismo degli umili, fatto per i governati e non per chi governa

Una edizione dedicata al giornalismo al femminile quella andata in scena sabato mattina a Barga per il Premio Giornalistico Arrigo Benedetti, giunto alla nona edizione, vinto da Concita De Gregorio e Costanza Spocci; una edizione che al femminile è stata anche per quanto riguarda la sezione dedicata alle scuole vinta dalla giovanissima Alice Pini dell’Istituto Tecnico Professionale Pieroni di Barga e dall’altrettanto giovane e brillante Viola Pieroni del Liceo Scientifico Galilei di Castelnuovo Garfagnana. Una edizione bella e interessante perché, forse nella prima volta in nove anni, si è affrontato il mestiere di giornalista non nella visione più alta di intendere questo mestiere, con i grandi valori e gli insegnamenti che sono venuti da mostri sacri come Benedetti, ma soprattutto dei problemi, delle grandi difficoltà dell’essere giornalista oggi e soprattutto del rischio per la propria autonomia. Da quello di essere giornalista donna ancora in un  mondo, come in tutti o quasi i mondi professionali, al maschile soprattutto per i posti…

- di Redazione

A Massimo Bordin e Claudio Cordova il premio giornalistico “Arrigo Benedetti” 2018

Sarà consegnato sabato 26 maggio a Massimo Bordin e Claudio Cordova il premio giornalistico “Arrigo Benedetti – Città di Barga” 2018.  L’iniziativa di prestigio e alto valore culturale organizzata dalla Provincia di Lucca e dal Comune di Barga, in collaborazione con il Centro Europeo di Studi “Arrigo Benedetti”, la famiglia Benedetti e Tralerighe libri, prosegue il proprio lavoro premiando due volti del giornalismo italiano che meglio di altri in questo momento rappresentano l’informazione.   Bordin da anni offre una lettura attenta e professionale della situazione politica del nostro paese, grazie alla rassegna stampa e articoli sui giornali. Cordova, direttore del Dispaccio, quotidiano online di Reggio Calabria, ogni giorno racconta il proprio territorio tra malaffare e gesti di resistenza. E lui, con tastiera e professionalità, resiste anche quando riceve lettere di minacce sia anonime sia firmate. Il Premio giornalistico “Arrigo Benedetti”, che vive e si anima nella lezione del grande giornalista lucchese fondatore dell’Europeo e dell’Espresso, verrà consegnato a palazzo Pancrazi nell’aula…