Tag: neve

- di Redazione

Operai dell’unione dei comuni al lavoro sulla strada della Vetricia

RENAIO  – Intervento in corso da parte degli operai dell’Unione dei Comuni della Media Valle del Serchio che, con non poche difficoltà, stanno lavorando per riaprire la strada della Vetricia, chiusa in più punti a causa della caduta di alberi e per la presenza della neve in seguito alle forti nevicate di gennaio. L’intervento è stato deciso per poter permettere agli uomini di Enel di intervenire sulla linea elettrica danneggiata in seguito alla nevicata del 31 dicembre e primo gennaio. A rendere difficile l’intervento è lo strato di neve ghiacciata  che si è formato sulla strada e che non  è stato facile da eliminare.

- di Redazione

Onesti (Protezione civile): occhio al ghiaccio da domani notte

BARGA – Tra domani e dopodomani è atteso un nuovo peggioramento che porterà prima neve e poi gelo. L’assessore alla Protezione civile del comune di Barga, Pietro Onesti, interviene in proposito per raccomandare, soprattutto dalla sera di domani venerdì, la massima cautela invitando, ove è possibile a non mettersi in viaggio anche perché la perturbazione riguarderà quasi tutta la Toscana che da domani pomeriggio vedrà cadere la neve anche a quote di pianura e forse fino al mare, ma soprattutto nelle ore successive vedrà un rapido calo della temperatura e quindi rischio di strade ghiacciate. Per quanto riguarda la Valle del Serchio, Onesti sottolinea che dalle nostre parti la neve, fino a quote collinari, comincerà a cadere verso il primo pomeriggio  e comunque con cumulati non significativi che in montagna potranno arrivare fino a circa 10 centimetri; in serata la neve scenderà anche nel fondovalle, con cumulati comunque di pochi centimetri. Il problema è rappresentato dall’aria gelida in arrivo nella…

- di Redazione

Codice giallo per ghiaccio sulle strade

Codice giallo per ghiaccio dalle 18 di venerdì 15 gennaio fino alla mezzanotte di sabato 16. Allerta che riguarda in particolare Lunigiana, Garfagnana, Casentino e zone appenniniche interessate dalle precedenti copiose nevicate. Nelle prossime ore è previsto infatti l’ingresso sulle nostre regioni di aria fredda russo-siberiana con forti raffiche di vento da nord-est sulla costa, in Arcipelago, sui rilievi appenninici e zone sottovento.

- di Redazione

Sole e neve, rischio assalto alla montagna; appello alla responsabilità

Paesaggi imbiancati, il cielo finalmente sereno e soprattutto il ritorno in zona gialla con la possibilità di spostarsi tra i Comuni. Sono i tre fattori della settimana che si è appena aperta che fanno temere un assalto ai luoghi più suggestivi delle nostre montagne. Ma la situazione è ancora molto critica. Queste immagini arrivano da Zum Zeri, in alta Lunigiana: cumuli impressionanti di neve che hanno praticamente inghiottito il rifugio del Passo dei Due Santi. Scenario del tutto simile in alta Garfagnana e sulle zone più esposte delle Apuane. Il rischio che molti escursionisti o semplici curiosi in questi giorni si avventurino su strade ghiacciate, sgomberate solo a metà, o in mezzo ai sentieri, col rischio valanghe, spinge gli esperti del Soccorso alpino regionale, già impegnati nella messa in sicurezza delle strade e dei tetti delle abitazioni, a fare un appello alla responsabilità.

- di Redazione

Il SAST interviene a favore di Enel e Telecom

Gli uomini del Soccorso Alpino e Speleologico Toscano di Lucca in questi giorni stanno facendo interventi su varie emergenze, tra cui quelle legate all’interruzione di corrente elettrica. Domenica mattina, accompagnati dai Carabinieri della Stazione di Castiglione Garfagnana, in quanto la strada del passo del Radici è chiusa al traffico per pericolo slavine, sono intervenuti in appoggio ai tecnici della Telecom per raggiungere alcune postazioni della telefonia mobile; prima a San Pellegrino in Alpe poi nei pressi del passo delle Radici. Al passo sul confine con l’Emilia, una volta arrivati alla cabina hanno dovuto scavare in profondità per permettere ai tecnici di entrare e ristabilire il servizio telefonico

- di Redazione

Emergenza-neve, la normalità è lontana

La situazione in Garfagnana sta tornando lentamente alla normalità. Nella giornata di sabato anche le ultime località prive di energia elettrica sono state fornite di gruppi elettrogeni. Nella serata di venerdì non era stato facile arrivare a San Pellegrinetto nel comune di Fabbriche di Vergemoli. C’è stato bisogno di vari mezzi ed uomini: oltre allo spalaneve si è reso necessario l’intervento di una pala meccanica , oltre a quello dei vigili del Fuoco. Il sindaco Giannini ha evacuato i pochi residenti trovando varie sistemazioni ma anche ospitandoli in albergo, in attesa che le cose tornino alla normalità. In questi giorni tanto lavoro anche per gli uomini del Soccorso Alpino e speleologico; sabato mattina anche a Gallicano per effettuare un’ispezione. Durante questa emergenza sono stati tanti gli interventi del soccorso alpino sia nel raggiungere località isolate ma anche portare gli alimenti agli animali nelle stalle praticamente irraggiungibili. Da alcuni giorni nel comune di Gallicano era chiusa, seppur a singhiozzo e sempre…

- di Redazione

Garfagnana, continuano i disagi legati al maltempo

Notevole lo schieramento di forze messo in campo dai Vigili del Fuoco ma anche ENEL sta cercando in tutti i modi di ridurre il disagio per la popolazione colpita. Continuano gli interventi in Garfagnana legati all’emergenza causata dalle abbondanti nevicate di fine anno e dell’Epifania; operazioni mirate soprattutto a riportare alla vita “normale” le tante famiglie che ancora oggi non hanno l’energia elettrica. Il punto della situazione  a fine mattinata di Venerdì 8 gennaio nelle parole del responsabile Protezione Civile Unione Comuni Garfagnana Mauro Giannotti. Notevole lo schieramento di forze messo in campo dai Vigili del Fuoco ma anche ENEL sta cercando in tutti i modi di ridurre il disagio per la popolazione colpita. Appena arrivati  i nuovi gruppi elettrogeni i volontari provvedono alla verifica della funzionalità e subito le attrezzature hanno già destinazioni assegnate. La buona notizia comunque, è che è in  diminuzione il numero delle famiglie senza energia elettrica. Intanto l’attenzione è rivolta ora alle previsioni per sabato…

- di Redazione

Garfagnana, Coldiretti: attività agricole in difficoltà per maltempo e neve

Situazione ancora critica in Garfagnana: il maltempo e la neve hanno paralizzato e messo in crisi diverse aziende agricole del territorio tra black out elettrico, crolli e strade interrotte. Gli strascichi del maltempo e della neve continuano a flagellare la nostra provincia impattando fortemente sulle attività agricole che spesso si trovano nelle campagne, con strade bloccate, stalle assediate dalla neve, problemi a raggiungere le aziende agricole, linee telefoniche e internet danneggiate e migliaia di animali a rischio isolamento. E’ quanto emerge dal monitoraggio della Coldiretti. In Garfagnana sono davvero molte le situazioni di criticità:  molti sono i crolli di capannoni o rimesse agricole. In alcuni casi come a Corfino il crollo del tetto ha causato anche la morte di alcune pecore. Questo è il capannone utilizzato per rimessaggio mezzi e attrezzi agricoli della famiglia Puccini e Sammuri  a Ponteccio nel comune di Sillano- Giuncugnano; anche in questo caso si è trattato di un crollo dovuto all’eccessivo peso della neve. Nella…

- di Redazione

Neve, il giorno dopo: i danni ed i disagi sul territorio

BARGA – Rispetto ad altri comuni, come i comuni di Bagni di Lucca e Pescaglia dove i disagi ed i danni causati dalla neve, tra blackout, frane e strade chiuse, sono stati davvero importanti, tutto sommato questa seconda ondata di neve e maltempo ha portato danni minori al territorio del comune di Barga anche se comunque danni e disagi non sono mancati. Neve ormai oltre gli 80 centimetri nella zona di Renaio, con qualche difficoltà ieri sera per il collegamento che comunque è rimasto sempre aperto, e tra il fondovalle e la collina diverse utenze rimaste senza luce. A stamattina risultava ancora senza corrente un’area nella zona delle Palmente, mentre problemi ci sono stati in Gragno, Bugliano e Buvicchia, Fornioni, via Zerboglio e forse anche in altre zone. Alcune famiglie sono state raggiunte dalla protezione civile comunale con il supporto importantissimo della squadra el Soccorso Alpino che è stata operativa fino dal pomeriggio di ieri sul territorio. Tra queste, come…

- di Redazione

La situazione neve nel territorio

BARGA – Mentre continua a nevicare in un po’ tutta la Valle del Serchio, anche sul fondovalle (sono le 14), si attende una attenuazione dei fenomeni nevosi e delle piogge anche se per la serata di oggi e la nottata bisognerà fare attenzione alle eventuali gelate. Nelle prossime 3 ore ancora precipitazioni sparse sulle zone centro-settentrionali, a carattere isolato altrove; possibili ancora locali rovesci o temporali. Temperature in lieve aumento con quota neve in locale rialzo; saranno comunque ancora possibili nevicate fino a 200-300 metri. Si stimano accumuli in questa fase, fino alle 20 di oggi, fino a 5 cm a quote di collina, e intorno a 10 cm in montagna. In serata cessazione dei fenomeni. Comunque sia, per quanto riguarda Barga, questa è la nevicata più importante, anche se non a quel livello, di quella che si verificò il 20 dicembre del 2009 dove caddero circa venti centimetri di neve. Ora ne sono caduti una decina abbondanti, ma comunque…

- di Redazione

Tanta neve nella calza della Befana; 40 cm in Alta Garfagnana

Dopo la bufera di Capodanno anche la Befana ha voluto dare il suo contributo con un’altra copiosa nevicata (nella foto Chiozza) che ha colpito in particolare la zona dell’Alta Garfagnana. Circa 40 centimetri sono caduti sopra i 600-700 metri. Precipitazione meno forti a quote inferiori anche se la neve ha spolverato anche le colline sopra Lucca. In realtà qualche fiocco è sceso anche in città senza però riuscire ad attecchire a terra e ad imbiancare il paesaggio. Casomai secondo gli esperti la neve tornerà a cadere nel fine settimana e stavolta potrebbe farsi più concreta la possibilità che possa imbiancare davvero anche Lucca e la Versilia. Di sicuro erano parecchi anni che sulla nostra provincia non cadeva tanta neve: siamo ormai abbondantemente oltre i due metri in alta montagna. Nessun problema particolare si registra per quanto riguarda sia il reticolo minore che quello maggiore: ovvero i canali, i torrenti e lo stesso fiume Serchio che rimangono naturalmente sotto controllo e…

- di Redazione

La Befana con la neve

BARGA – Così come era prevista la neve sta cadendo oggi, nel giorno dell’Epifania in tutta la Valle del Serchio, con tetti, prati e strade imbiancate fino al fondovalle. Le immagini che vi proponiamo si riferiscono a Barga dove è iniziato a nevicare seriamente da questa mattina verso le 9. Le altre immagini sono della montagna barghigiana. A> Renaio stamani c’era una temperatura di -2 gradi e stava cominciando a nevicare di nuovo. La coltre caduta durante la notte si avvicinava ai venti centimetri con un totale di manto nevoso che in questi giorni ha ormai superato i 60 cm. Per quanto riguarda le previsioni di oggi, nelle prossime 3-6 ore ancora precipitazioni sparse sulle zone centro-settentrionali, generalmente di debole intensità ma con la possibilità di locali rovesci. Temperature senza variazioni di rilievo, con quota neve fino ai 200-300 metri. Si stimano accumuli fino alle 13 di oggi di 5-10 cm a quote di collina, e intorno a 10-20 cm…