Tag: firenze

- di comunicato stampa

Turismo residenziale, boom di prenotazioni sulla costa Toscana. Male i luoghi e le città d’arte

FIRENZE  – Una stagione così nessuno se l’aspettava: è boom di prenotazioni tra la Versilia, l’Isola d’Elba e giù fino alla Maremma, con un luglio e agosto che segna un aumento di presenze in netto aumento rispetto all’anno scorso. Si parla di un raddoppio del fatturato per le imprese che lavorano nel comparto del turismo residenziale e extralberghiero. “Non credevo fosse possibile fare questi numeri in un anno così difficile”. A parlare è Maria Chiara Casamorata, referente per la costa toscana di Property Managers Italia, associazione nazionale di categoria del turismo residenziale. “Ad aprile le previsioni erano drastiche, si parlava di un meno 80%. A giugno le perdite erano sul 50% e poi ci è letteralmente arrivata addosso una valanga di prenotazioni, tanto da raddoppiare i numeri rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Oggi possiamo dire che abbiamo il tutto esaurito. Rispetto a qualche mese fa,  è tornato finalmente l’ottimismo ”.    Cambiano i turisti, niente russi o americani, pochi…

- di Redazione

A proposito del diaspro di Barga

BARGA – In questi giorni si è tornati a parlare spesso della presenza delle antiche cave seicentesche di Diaspro barghigiane, riscoperte dall’appassionato di storia Emilio Lammari che, insieme ad alcuni volontari, sta tentando in tutti modi di valorizzarle e farle conoscere. Come già detto il diaspro di Barga non su trova solo nella cappella medicea fiorentina o all’Opificio delle Pietre Dure di Firenze, ma alcuni utilizzi di questa bellissima pietra dura si hanno anche a Barga. Ne è un esempio  questo bellissimo caminetto che si trova a Barga e che fu realizzato da Carlo Ruggi nel 1970, utilizzando appunto il diaspro di Barga. In questi giorni a visionare il caminetto ed a conoscere la sua storia si sono recati sia Emilio Lammari, Francesco Feniello e Nicola Fontanini, accompagnati da Paolo Rinaldi.

- di Redazione

Da Four Seasons Firenze e dalla Patrizio Cipollini Foundation tre borse di studio per i migliori diplomati all’alberghiero di Barga

FIRENZE – Domenica 15 dicembre si è svolta la dodicesima edizione dell’Open Day promosso dal Four Seasons Hotel Firenze che ha riaperto i cancelli del Parco della Gherardesca per un’importante iniziativa di solidarietà a favore dell’infanzia. Quest’anno, Four Seasons Firenze ha deciso di dedicare il ricavato alla neonata “Patrizio Cipollini Foundation”, che nasce con l’obiettivo di portare avanti progetti cari a Patrizio Cipollini, che spazieranno dall’istruzione, al supporto alla ricerca scientifica e ad altre iniziative di beneficenza. In questo caso, il ricavato dell’Open Day finanzierà alcune borse di studio che andranno a supportare il percorso di studi di ragazzi dell’Istituto Alberghiero F.lli Pieroni di Barga, frequentato dallo stesso Patrizio Cipollini – e al quale lui stesso era molto legato – da sempre grande sostenitore dell’importanza di una buona formazione per una carriera nel turismo d’eccellenza. Il tutto è stato presentato nel corso di una benna e ricca giornata di iniziative con due cori, animazione per bambini, il Corteo Storico della…

- 1 di Emilio Lammari

Il Braccio Fiorentino, misura di Stato

Nel mio girovagare a Firenze mi sono soffermato in via dei Cerchi, dove sapevo di trovare un’importante traccia del nostro passato. Nella prima foto si può osservare facilmente la scalanatura dove era alloggiata una barra metallica che riportava un’antica unità di misura lineare: il Braccio fiorentino. La sua lunghezza era equivalente a 583,2 mm odierni. L’unità di misura era posta all’aperto, a comoda altezza, perché fosse facile accedervi per verificare, ed eventualmente correggere ritarando, gli strumenti di misura di chi per il proprio lavoro ne doveva far uso. Per evitare frodi o truffe anche a Barga ne fu collocata una dallo Stato fiorentino sotto la loggetta del palazzo del Podestà, allora sede del Municipio. Come si osserva dallo stemma scolpito nella pietra sottostante alle misure di capacità, furono istallati per ordine del Podestà Galluzzi Cherubino nell’anno 1582.    

- di Pier Giuliano Cecchi

Barga Medicea. A 500 anni dalla nascita di Cosimo Primo dei Medici.

Gli anni del Cinquecento, specialmente quelli di mezzo, sono stati molto importanti per Barga. Infatti, leggendo le delibere comunali del periodo ci possiamo rendere conto della grande volontà di attrezzare modernamente il castello, la Terra di Barga, e al tempo stesso di rivedere con cura le fortificazioni, causa di quest’ultima attenzione il pericolo dei fiorentini repubblicani fuoriusciti e fuggiaschi, ora che Firenze e il territorio a essa sottoposto, tra cui Barga, è nelle mani dei Medici. In altre parole che volessero arrecare danno allo stato fiorentino, magari iniziando ad avere nelle mani le parti periferiche, le enclavi, cosa che si renderà concreta per Barga negli anni strozziani della difesa di Siena. Per quanto riguarda Barga e l’accennato suo ammodernamento, infatti, si decidono nel Consiglio della Terra della stessa Barga, interventi circa nuove cisterne e pozzi artesiani per l’acqua. Naturalmente i pozzi sono quelli pubblici, e la cura è nel senso di rivederli igienicamente e di riedificarne alcuni. Altre attenzioni sono…

- di Redazione

Spettacolo e tradizione rispettati alla processione di San Cristoforo

In una serata particolarmente calda, che ha messo a dura prova tutti i partecipanti al corteo ed in special modo i figuranti in costume, si è svolta ieri sera la Processione di San Cristoforo, patrono di Barga, uno degli eventi più solenni e suggestivi che si svolgono in provincia di Lucca.  Tantissima la partecipazione al corteo in special modo di figuranti in costume, capitanati da quelli del calcio storiuco fiorentino che in omaggio alla tradizione fiorentina di Barga hanno aperto il corteo, portando anche il labaro del comune di Firenze, a quelli del comune di Pisa, per finire con Lucca, con le contrade di Fiumalbo e Pievepelago e tanti altri ancora. Tanti i comuni presenti, Lucca, Castelnuovo ma anche quelli di tutta la provincia. Tantissimi anche  i vessilli e gli uomini di tante associazioni del territorio barghigiano Accompagnata anche dalla Banda Luporini di Barga e dalle compagnie delle chiese barghigiane e dell’unità pastorale, con le cappe dai diversi colori,  a…

- di Redazione

Benedetto Ferrara su Barga: “Una storia che vale la pena di scoprire”

Avete presente l’assolo di Jimmy Page in Stairway to heaven? E l’abbraccio che non avete mai dimenticato? Si, ok, il paragone è forte, ma con un po’ di fantasia ci può stare tutto. Allora prendi la forchetta e assaggia una fetta di prosciutto crudo. Lo chiamano Bazzone, e non c’è niente di più intrigante per l’intensità del suo sapore e il sentimento con cui si scioglie in bocca. Benvenuti a Barga, da Scacciaguai, ristorante creativo ma legato a doppio nodo alla sua terra, quella dei colori violenti, dei fiumi che sono colonna sonora, di questo lato selvaggio della nostra adorata Toscana. La gola felice dei tagliolini al tartufo, la sorpresa del Gazpacho al profumo di basilico con pane al burro di acciughe, il soufflé di cioccolato bianco e cocco con salsa di fragole a chiudere questo breve viaggio dentro questa gioia golosa. Una cantina che è figlia della sapienza curiosa di Riccardo (ottima scelta il melograno, Syrah biodinamico della zona)…

- di Redazione

Venerdì mattina a Barga il concerto della Fanfara della Scuola sottufficiali Carabinieri di Firenze

Venerdì ci sarà anche un concerto speciale a Barga in occasione della visita del Presidente della Camera Roberto Fico. Da sapere infatti che dalle 10,30 alle 11,30 nella piazza del teatro si terrà un concerto, aperto a tutti, della Fanfara della Scuola sottufficiali Carabinieri di Firenze che per l’occasione suonerà inni risorgimentali e patriottici, ma non solo. Sarà uno dei momenti della intensa giornata che prevede la parte istituzionale e ufficiale per la celebrazione del bicentenario della nascita di Antonio Mordini al teatro dalle 11,30 ed il pomeriggio un convegno su Mordini che si terrà nella sala consiliare di palazzo Pancrazi.

- di Luca Galeotti

I tarocchi pop di Keane, tra Barga, Firenze e medioevo

Barga Pop Tarot è la mostra  che l’artista Keane (pittore, fotografo, artista, cronista di quello che caratterizza la bellezza e l’unicità del centro storico di barga con barganews.com)  che ormai consideriamo da tanti e tanti anni barghigiano a tutti gli effetti,  ha prima allestito presso la Locanda di Mezzo – Barga Vecchia. La mostra, dopo la chiusura del locale passato a nuova gestione e che riaprirà con il mese di maggio in un nuovo percorso, è stata adesso spostata nell’atrio di Palazzo Pancrazi che vi accoglie con le immagini dei Tarocchi viste da Keane e da opere dai colori intensi e che vi colpiscono. L’artista da anni nutre una passione ed un interesse particolare per il gioco delle carte, inteso spesso come un vero e proprio momento di espressione sociale ed umana da osservare. Come ha raccontato lui stesso, in questi 30 anni si è cimentato spesso nei ritratti di giocatori di carte impegnati in partite al bar del paese, con i…

- di Redazione

Karate, un argento per Matteo Bertoncini

Domenica 10 Febbraio, presso la palestra “Scuola Cadorna” di Firenze si sono tenute le fasi regionali di qualificazione al campionato italiano di Kata Juniores. Per il Goshin-Do di Barga si è presentato Matteo Bertoncini che per un soffio ha mancato la qualificazione piazzandosi con l’argento al secondo posto; congratulazioni da parte del direttivo sociale dei tecnici e degli amici di palestra.

- di Redazione

Castelnuovo nel mondo. Incontro con Sileno Cheloni

Domenica 3 Febbraio l’iniziativa – promossa dal Comune di Castelnuovo e sostenuta dalla locale Proloco –  “Castelnuovo nel mondo” vedrà la sua terza serata in cui il protagonista sarà un personaggio davvero singolare come unico è il mestiere che ha intrapreso con grande successo: Sileno Cheloni. Il giovane uomo nato a Castelnuovo (come da regolamento) ha studiato fotografia e design per poi vivere in diverse parti d’Europa; una volta rientrato in Italia si “inventa” profumiere mettendo in pratica quanto imparato da un Maestro di Cipro . Questo è l’inizio di una brillante carriera che lo porterà ad essere uno dei profumieri più noti in Italia, un personaggio di cui si occuperà la stampa di mezzo mondo, un professionista richiesto che preparerà fragranze personalizzate a personaggi noti e veri e propri vip. I curiosi che vorranno approfondire la conoscenza di Sileno potranno recarsi alla Sala Suffredini domenica alle 17,30 dove un brillantissimo Fabrizio Diolaiuti, noto conduttore televisivo nonchè organizzatore di “Selvaggia”…

- di Redazione

La Libellula su manifestazione e firme a Firenze: “Le nostre ragioni sono state riconosciute”

La Libellula ha commentato l’iniziativa di ieri a Firenze e la consegna delle 8.700 firme alla Regione Toscana per chiedere di non approvare il piano energetico con iol gassificatrore di KME. Ecco che cosa dice il movimento facendo anche nomi e cognomi per quanto riguarda i sindaci della Valle che non hanno voluto apporre la propria firma con quelle presentate a Firenze.: “La consegna è stata l’atto finale di un grande sforzo da parte del Movimento La Libellula e dei comitati che l’hanno affiancata, uno sforzo che dai primi di ottobre si è protratto fino al 17 gennaio scorso, festa di Sant’Antonio patrono di Fornaci, e che ha visto i volontari raccogliere firme in lungo e largo per tutta la valle alle feste, ai mercati settimanali e porta a porta, nonché presso alcuni esercizi commerciali che ci hanno dato una mano (non, ahimè, la grande distribuzione, che ha preferito in molti casi “non schierarsi”); a tutti questi volontari va il primo dovuto…

  • 1
  • 2