Tag: firenze

- di Redazione

La Libellula su manifestazione e firme a Firenze: “Le nostre ragioni sono state riconosciute”

La Libellula ha commentato l’iniziativa di ieri a Firenze e la consegna delle 8.700 firme alla Regione Toscana per chiedere di non approvare il piano energetico con iol gassificatrore di KME. Ecco che cosa dice il movimento facendo anche nomi e cognomi per quanto riguarda i sindaci della Valle che non hanno voluto apporre la propria firma con quelle presentate a Firenze.: “La consegna è stata l’atto finale di un grande sforzo da parte del Movimento La Libellula e dei comitati che l’hanno affiancata, uno sforzo che dai primi di ottobre si è protratto fino al 17 gennaio scorso, festa di Sant’Antonio patrono di Fornaci, e che ha visto i volontari raccogliere firme in lungo e largo per tutta la valle alle feste, ai mercati settimanali e porta a porta, nonché presso alcuni esercizi commerciali che ci hanno dato una mano (non, ahimè, la grande distribuzione, che ha preferito in molti casi “non schierarsi”); a tutti questi volontari va il primo dovuto…

- di Redazione

A Firenze domani la consegna di quasi 9 mila firme contro il pirogassificatore

Quasi 9.000 firme per protestare contro il gassificatore di KME. Sono quelle, informa il movimento La Libellula, raccolte in questi mesi e che verranno consegnate domani (Martedì 29 Gennaio alle ore 15:30), alla giunta ed al consiglio regionale a Firenze. Il tutto in concomitanza di un presidio che si terrà presso il palazzo regionale prima dell’inizio della seduta prevista del consiglio regionale. “Il comitato la Libellula in questi mesi ha raccolto tantissime firme in grande maggioranza da residenti ma anche da turisti abituali e proprietari di immobili, per contrastare l’ennesimo tentativo di scempio di questa meravigliosa valle che fu definita dal Pascoli la “Valle del Bello e del Buono” – scrive il movimento – un progetto che assesterebbe il colpo finale alla possibilità di uno sviluppo alternativo e sostenibile per tale territorio, unico nel suo genere, compreso tra due catene di monti, Alpi Apuane e Appennino. La Libellula ricorda anche il perché della opposizione al progetto di KME: “Perché l’incenerimento porta solamente inquinamento…

- di Redazione

A Sommocolonia la visita del console americano a Firenze

Potrebbe rientrare anche Barga nelle future iniziative allo studio a Firenze per il prossimo anno per celebrare i duecento anni di presenza diplomatica americana a Firenze. La possibilità è emersa durante una visita privata che il console americano a Firenze, Benjamin Wohlauer, ha effettuato venerdì scorso a Sommocolonia per conoscere in prima persona il luogo dove è avvenuta la Battaglia del 26 dicembre 1944 che vide in prima linea la Divisione Buffalo dell’esercito alleato. Del futuro interessamento barghigiano è stato lo stesso sindaco Marco Bonini a riferire, riportando la visita del diplomatico statunitense a Sommocolonia: “Una visita importante per il nostro comune– ha spiegato il sindaco Bonini – soprattutto in vista di future collaborazioni. Il prossimo anno infatti il Consolato predisporrà un programma di eventi per celebrare i duecento anni di presenza diplomatica americana a Firenze e proprio Barga e Sommocolonia potrebbero rientrare fra queste iniziative. Un’occasione unica dal punto di visita di promozione del territorio e per far conoscere…

- di Redazione

La processione di San Cristoforo 2018

Dopo le celebrazioni istituzionali, come da tradizione, la vigilia del santo patrono ha ceduto il passo alle celebrazioni religiose con la solenne processione che ha portato il “braccio” del Santo dalla Chiesa del sacro Cuore fino in Duomo. L’0evento si è tenuto ieri sera, in una calda serata di luglio, con la presenza di tanta gente lungo il percorso, ma un a partecipazione invece alla processione che ci è sembrata meno numerosa delle passate edizioni. Anche tra le compagnie delle chiese barghigiana abbiamo notato un certo calo dfi partecipanti, confermato da alcuni degli stessi componenti. Quello della processione è stato comunque come al solito un momento intenso ed emozionante. Vissuto dai fedeli, ma anche da tanti cittadini che hanno voluto assistere, insieme ai turisti, al passaggio del corteo. Presenti alla processione oltre agli amministratori del comune di Barga, in apertura i gonfaloni di Firenze, a ricordo dell’isola fiorentina che era Barga, e Lucca, dei comuni “ospiti” di Fiumalbo e Pieve…

- di Redazione

Suda sangue dalle mani e dal viso. La diagnosi della malattia rarissima scoperta dalla dottoressa Marzia Caproni

FIRENZE – E’ barghigiana, per la precisione la sua famiglia è di Pedona, la dottoressa che in questi giorni è balzata agli onori della cronaca per aver presentato sul Canadian Medical Association Journal il caso di una ragazza di 21 anni che suda sangue dal palmo delle mani e dal viso, senza che ci sia nessuna lesione a giustificare il sanguinamento. La diagnosi finale è stata “ematoidrosi”, una condizione molto rara che non viene diagnosticata molto spesso, anzi quasi mai; è stata presentata dalla dottoressa Marzia Caproni docente a contratto del Dipartimento di Chirurgia e Medicina Traslazionale dell’Università di Firenze nonché direttore della S.O.S Malattie Rare Dermatologiche (afferente alla U.O. Dermatologia I, del Presidio Ospedaliero Piero Palagi di Firenze USL Toscana Centro), e da Roberto Maglie, specializzando presso lo stesso ateneo. Nello studio è stato descritto l’inusuale caso clinico della ragazza colpita da ricorrenti episodi di sudorazione con presenza di sangue. L’articolo ha contribuito a riportare l’attenzione della comunità medica e dei…

- di Redazione

Una processione solenne e partecipata per rendere omaggio al Patrono

BARGA – Una serata splendida, tanta, tantissima gente lungo tutto il percorso ed anche tanti fedeli a partecipare alla bella e sentita processione. Così è stato festeggiato, come da tradizione, il santo patrono san Cristoforo nel corso della bella e solenne processione che si tiene a Barga per la vigilia del 24 luglio. A condurre la processione il Vescovo Mons. Paul Mason, di origini barghigiane (la mamma è la signora Maria Marchetti che abita in Inghilterra). C’è voluta, vista la partecipazione, più tempo che gli scorsi anni per organizzare il lungo corteo che poi alla fine, dopo la trepidante attesa di tutti i visitatori che si erano assiepati lungo la strada, è infine partita. E’ stato come al solito un momento intenso ed emozionante. Vissuto da tanti fedeli, ma anche da tanti cittadini e turisti che hanno voluto assistere al passaggio. Presenti alla processione assieme gli amministratori del comune di Barga tanti sindaci; accompagnati dai gonfaloni di Firenze, Pisa e…

- di Maria Elena Bertoli

Giannozzo Pucci, la LEF e Ontignano: un’esperienza educativa dei ragazzi dell’ISI Barga

Tredici studenti della Quinta Liceo delle Scienze Umane, accompagnati da due insegnanti, hanno fatto nei giorni del 18 e 19 dicembre un’esperienza memorabile. In così poco tempo sono entrati in un pezzetto di mondo che forse va nella giusta direzione per un futuro possibile: quella dell’armonia fra l’uomo e la natura e della ricerca di una saggezza che ci permetta di stare con gioia e spirito di comunità entro i limiti che la natura ci pone. Al mattino di domenica 18, dopo l’arrivo a Firenze in treno, i ragazzi, accompagnati dai loro insegnanti, hanno potuto fare la spesa alla Fierucola di Piazza Santo Spirito, un antico mercato contadino di origine medioevale che era stato interrotto a metà Ottocento e che poi è rinato negli anni ’80 per opera di Giannozzo Pucci e dei suoi collaboratori. Lì, grazie a Giannozzo che li accompagnava, i ragazzi hanno potuto conoscere diversi coltivatori del contado fiorentino. Ad esempio Giovanni che, ritornato alla terra, ha…

- di Redazione

“E la parola si fece bellezza”. A Barga parte il convegno itinerante sugli amboni istoriati toscani

L’appuntamento, il primo, è per il prossimo 19 maggio alle 16 a Barga, nel Duomo Il convegno metterà a confronto i luoghi della proclamazione della parola nella liturgia tanto da diventare anche luoghi di visualizzazione scultorea. Nei secoli XII-XIII, quelli che furono eretti a Barga, Pisa, Pistoia e Siena ne sono celebri esempi. Le questioni centrali che il convegno si propone di esaminare, grazie ai relatori Timoty Verdon, Elisa Di Natale, Gigetta Dalli regoli, sono: perché, in quel periodo e presso una committenza toscana, sia nata l’esigenza di visualizzare i contenuti del Vangelo nel luogo del suo annuncio liturgico; a quali fonti teologiche e stilistiche gli artisti si siano ispirati per raggiungere tale scopo; quali sviluppi interni abbiano caratterizzato questo fenomeno. Il convegno barghigiano (il primo di una lunga serie che si svilupperà poi dal 20 al 28 a Pisa, Pistoia, Siena e Firenze) sarà dedicato allo studio dell’ambone del Duomo e avrà inizio alle ore 16. L’evento itinerante, che…

- di Redazione

Il palazzo Pretorio di Barga sede del museo (decima parte)

Il Marzocco o Leone fiorentino Il termine Marzocco negli studi su Firenze resta incerto da cosa derivi. Questo è il nome che aveva assunto il Leone seduto che regge sotto una zampa, lo stemma raffigurante il Giglio, opera Quattrocentesca di Donatello entrambi simboli della Città. Alcuni vogliono il Marzocco memoria d’epoca romana, di un Marte fiorentino perduto e poi riedificato nel Leone, appellato nel diminutivo Martocus: piccolo Marte. Altri vogliono il Marzocco derivante dal Longobardo “marth”cavallo e “zuccon” proteggere, a comporre “Marthzuccon” poi cambiando il cavallo con un leone per due ragioni: una perché il cavallo lo aveva anche Arezzo, l’altra per ricondurre il tutto alla filosofia biblica, cioè alla memoria della tribù da cui discese anche Gesù, quella di Giuda, simboleggiata nel leone. Comunque sia il vero della storia, quel Marte affascina molto, perché quella divinità pagana ha delle caratteristiche tutte particolari e confacenti al saputo della storia di Firenze. Infatti, Marte si vorrebbe protettore dalle mortali insidie le…

- di Pier Giuliano Cecchi

A Firenze per la mostra del Bronzino

L’Unità Pastorale di Barga, in collaborazione con la Lucchesia Viaggi di Barga, ha organizzato una bella e riuscita gita a Firenze per visitare la prima mostra dedicata alle opere di uno dei massimi pittori italiani del sec. XVI: Agnolo Tori detto il Bronzino (Firenze 1503 –Firenze 1572).Partiti da Barga alle ore 13 di domenica 9 gennaio, all’arrivo a Firenze una “guida” ha condotto la comitiva in visita alla bella mostra: “BRONZINO. PITTORE E POETA ALLA CORTE DEI MEDICI” allestita a Palazzo Strozzi, dove si sono potuti ammirare quadri dell’artista difficilmente visibili assieme perché ubicati in vari musei del Mondo.All’inizio della mostra oltre alle opere di Agnolo Tori detto il Bronzino si sono potuti gustare alcuni lavori del suo maestro e “amico” Pontormo (1494-1557), esemplificanti quanto dell’arte del Bronzino discenda dall’illustre pittore. La mostra termina con lavori del successivo allievo del Bronzino, Alessandro Allori (1535-1607), il quale da giovinetto entrò nella sua bottega ereditando dal maestro, oltre che l’arte, l’illustre soprannome…

- di Redazione

La solenne processione di San Cristoforo. In migliaia a vedere il corteo

In migliaia hanno assistito ieri sera alla solenne processione in onore di San Cristoforo, presieduta dall’arcivescovo di Glasgow, Mons. Mario Conti. Il lungo corteo che si è formato, nel mezzo del quale viene portato il “braccio” del Santo, è partito dalla chiesa del Sacro Cuore all’imbrunire per poi terminare più di un’ora dopo in Duomo dove il neo sindaco di Barga, Marco Bonini, ha letto la preghiera di San Cristoforo.La manifestazione si è confermata come una delle processioni più importanti di quelle che si svolgono in provincia di Lucca.Durante il corteo il sindaco di Barga è stato anche accompagnato da due rappresentanti del gemellato comune di Hayange. Al corteo ha presoparte anche l’ex sindaco di Glasgow, Alex Mosson.La processione, accompagnata dalle filarmoniche di Coreglia e di Barga, ha visto la presenza dei componenti delle varie compagnie delle chiese barghigiane e limitrofe con le loro cappe colorate, ma a rendere davvero suggestivo l’evento sono stati i figuranti con i costumi d’epoca…

- di Redazione

Il film Amici di corsa al Convegno “Instant image e pensiero Cinematografico -Cinegrammatica nella scuola”

Un’opera (“Amici di corsa” il film diretto da Stefano Angiolini e realizzato, nell’anno scolastico 2007-2008, dagli alunni della classe III sez. B della scuola Primaria di Fornaci di Barga con le insegnanti Marusca Bechelli e Marzia Nazzicone e la partecipazione straordinaria del Sindaco di Barga Umberto Sereni) che continua a fare proseliti.Dopo la vittoria a Firenze Festival, premiato con il “Delfino d’oro” e che ha ottenuto il riconoscimento della ILO agenzia Onu (Progetto SCREAM) per l’eliminazione del lavoro minorile; dopo la partecipazione e la proiezione dell’opera alla seconda edizione dì “Firenze-Napoli ciak si viaggia”, scambio culturale tra i giovani della Toscana e della Campania, i riconoscimenti continuano ancora.“Amici di corsa” sarà proiettato alle ore 21 di venerdì 5 Dicembre 2008 presso il centro Maccarone di PisaIl film, già vincitore di Firenze Festival ora è stato scelto dall’Associazione del Cinema e della Multimedialità dei Ragazzi di Pisa per essere proiettato nell’ambito del Convegno “Instant image e pensiero Cinematografico -Cinegrammatica nella scuola”…