- di Redazione

Sono 91 i Comuni toscani che hanno segnalato difficoltà di connessione. Ci sono anche Fosciandora e Fabbriche di Vergemoli,

TOSCANA (Fonte Toscana Notizie) – Da metà dicembre ad oggi sono già 91 i Comuni toscani che hanno inviato alla Regione una ricognizione puntuale delle aree del loro territorio con difficoltà o assenza di segnale telefonico o di internet veloce. In totale ad oggi sono ben 1760 le segnalazioni inviate. “Ringrazio gli enti locali che hanno risposto prontamente – commenta l’assessore regionale alle infrastrutture digitali, Stefano Ciuoffo – e invito i Comuni rimanenti a fare altrettanto nei prossimi giorni, C’è tempo fino al 31gennaio. Il nostro intento è quello di realizzare una fotografia il più possibile dettagliata della situazione toscana, così da richiedere e programmare al meglio gli interventi infrastrutturali da parte di Infratel e del Ministero. L’obiettivo è quello di colmare il divario digitale esistente tra i centri urbani e le cosiddette aree interne. Il diritto alla cittadinanza digitale non deve essere solo un mero principio ma una realtà, indipendentemente dal luogo in cui si vive. A questo proposito chiediamo…

- di Redazione

In dirittura di arrivo l’affidamento dei lavori di messa in sicurezza del Ponte della Tambura. Lavori in primavera

VAGLI – Ultimi step prima dell’affidamento dei lavori al Ponte della Tambura, la cui partenza è prevista per la tarda primavera. La Provincia di Lucca, infatti, procede speditamente verso l’esecuzione dei lavori che riguarderanno l’infrastruttura, progettata a suo tempo dall’ingegner Morandi. Il Ponte della Tambura – chiuso al transito dall’aprile 2020 – si trova sulla sp50 di Vagli ed è compreso tra quelle opere pubbliche a cui la Provincia aveva dedicato particolare attenzione, effettuando delle specifiche verifiche tecniche, finalizzate alla realizzazione di un progetto di messa in sicurezza definitivo. «La sicurezza stradale – spiega il consigliere provinciale Andrea Carrari – resta uno degli obiettivi prioritari dell’amministrazione provinciale: per questa ragione abbiamo ritenuto opportuno, a fronte dello stato in cui versa il Ponte, effettuare delle opere radicali, che offrano garanzia di tranquillità per chi dovrà riutilizzare la struttura per lavoro o perché abita in queste zone montane. Ed è per tale ragione che, nel Piano triennale dei lavori, l’amministrazione provinciale ha deciso…

- di Redazione

Sangue, l’appello ai donatori di Avis Toscana: “Chi sta bene vada a donare”

FIRENZE – La nuova ondata pandemica di queste settimane sta avendo effetti negativi anche sulle donazioni di sangue: sono tante le disdette delle prenotazioni da parte dei donatori alle prese con contagi e quarantene. Una situazione che potrebbe aggravarsi nelle prossime settimane e a cui Avis, la più grande rete associativa del sangue che opera in Toscana, risponde con un forte appello ai donatori. “Serve uno sforzo mirato – afferma la presidente di Avis Regionale Toscana Claudia Firenze – per far fronte all’inevitabile calo delle donazioni di questi giorni. Per questo invitiamo chi sta bene a chiamare l’Avis del proprio territorio e andare a donare sangue e plasma, anticipando se possibile la prenotazione. Così potremo garantire il più possibile la somministrazione di trasfusioni o di farmaci emoderivati ai pazienti che ne dipendono”. “Apprezziamo – aggiunge Firenze – la disposizione dell’assessorato alla salute della Regione alle Asl di fare un’attenta programmazione delle attività per contenere le carenze. Come abbiamo sottolineato molte…

- di Redazione

UNCEM: nei comuni montani numeri troppo alti di non vaccinati

MONTAGNA –  Lo afferma Marco Bussone, Presidente nazionale Uncem. : “Chiediamo oggi al Ministero della Salute di avere i dati nazionali, sui Comuni montani, dei contagi e dei vaccinati. Perché i non vaccinati, nei piccoli Comuni di Alpi e Appennini sono alti, probabilmente più della media nazionale. E Uncem riceve da moltissimi Sindaci messaggi di preoccupazione. Un obbligo per commercianti, esercenti, gestori di pubblici esercizi e negozi, è necessario. I contagi della quarta ondata hanno colpito anche piccolissimi Comuni che erano passati quasi indenni nelle prime tre del 2020 e del 2021. Ora c’è bisogno di far crescere il numero di vaccinati per proteggere quei paesi. E so bene che questo punto è ben chiaro al Commissario Figliuolo, il quale ha più volte ribadito ai Presidenti di Regione la possibilità di portare anche unità mobili vaccinali nei paesi più in alto, come Uncem aveva già chiesto mesi fa. I Sindaci sono pronti. Un po’ di preoccupazione c’è. Perché una resistenza…

- di Redazione

Avversaria rumena per Jasmine Paolini agli Australian Open

Sorteggiati i tabelloni dell’ormai imminente Australian Open, primo torneo dell’anno del grande Slam. In campo femminile Jasmine Paolini entrerà in scena nella giornata di lunedì 17 gennaio e se la vedrà con la rumena Elena Gabriela Ruse. La 26enne giocatrice lucchese, numero 52 della classifica WTA, se la vedrà con al rumena che invece è la numero 82 del ranking mondiale. La 24enne di Bucarest, esordiente assoluta a Melbourne, è in vantaggio per 2-1 nel bilancio dei precedenti con la Paolini vincendo proprio le ultime due sfide, disputate in Billie Jean King Cup lo scorso anno ed al secondo turno delle qualificazioni degli Us Open del 2019; Jasmine si era invece imposta negli ottavi dell’ITF di Mamaia nel 2016. Sesta presenza agli Australian Open per la tennista azzurra, la terza nel main draw dove insegue ancora il suo primo successo. La vincente di questo match troverebbe al secondo turno o la russa Veronika Kudermetova (n.28) o la statunitense Claire Liu.

- di Redazione

Pillola anti-Covid: otto i pazienti che si stanno curando nell’AUSL Toscana nord ovest

Sul territorio dell’Azienda USL Toscana nord ovest sono già otto i pazienti positivi che stanno curando il Covid 19 con i medicinali antivirali. Due sono a Viareggio, uno a Massa, cinque a Lucca, per un’età media di circa 60 anni. A selezionare i pazienti sono i centri Asl già autorizzati a somministrare i trattamenti monoclonali. Infatti, la cura, secondo quando è stabilito dalle linee di indirizzo regionali, è indicata solo per quei pazienti che siano positivi al Covid, abbiano sintomi lievi o moderati da cinque giorni o meno, che abbiano più di 18 anni e che abbiano un rischio elevato di sviluppare una forma grave di Covid 19. Tra questi vi sono i soggetti obesi, i diabetici, chi ha una malattia renale cronica, chi ha un sistema immunitario indebolito, chi soffre di malattie cardiovascolari gravi. L’anti-Covid in pillole è somministrato sotto uno stretto controllo medico. Il trattamento dura per cinque giorni. Gli effetti indesiderati possono essere nausea, vomito, diarrea, prurito,…

- di Redazione

E’ nato il Viola Club Barga e Alta Garfagnana

VALLE DEL SERCHIO – No ai campanilismi, sì alla solita (calcistica) fede. Si potrebbe definire il motto del nuovo Viola Club  Barga e Alta Garfagnana che nasce dalla fusione del Viola Club Barga e del Viola Club Alta Garfagnana. Realtà geograficamente differenti, una in Garfagnana e l’altra in Media Valle, territori dalla storia fiorentina l’uno ed estense l’altro,  ma accomunati dalla solita passione per il colore viola e dall’impegno per mettere insieme tutti i sostenitori della Fiorentina. Così Barga e Alta Garfagnana hanno deciso recentemente di unire le forze, accomunando l’alta con la bassa Valle del Serchio. Tra le altre caratteristiche di questo viola club anche le quote rosa. Il vertice del neonato club è tutto al femminile. Presidente Valeria Belloni e vice presidenti Elisa Rocco, per Barga e Laura Bocchi per Alta Garfagnana. E una bella presenza al femminile c’è anche all’interno del consiglio direttivo. In tutto i soci attivi sono oltre 300 e provengono dall’alta Garfagnana alla media…

- di Redazione

Ospedale San Luca. Uil Fpl: “Mancano 120 dipendenti. Emergenza per infermieri, Oss e personale tecnico”

LUCCA – “Il bilancio dell’azienda Usl Toscana Nord Ovest su Lucca è in rosso e non stiamo parlando di soldi ma di ‘risorse umane’. Se mettiamo in fila assenze fra infermieri, operatori socio sanitari e ostetrici al San Luca il conto è in rosso: mancano 120 dipendenti per la copertura completa dell’organico. Se la Regione e l’azienda sanitaria hanno intenzione di assumere su Lucca devono però fare i conti anche con questa emergenza perché serve un maxi piano di integrazione del personale”. A dire questo sono Pietro Casciani, segretario territoriale della Uil Fpl, e Andrea Lunardi, responsabile aziendale ed Rsu Uil Fpl. “Siamo chiari. Le assenze di personale infermieristico e tecnico sanitario rischiamo di mettere in crisi l’intero sistema sanitario a Lucca . Se permane questa situazione non resta che adottare gli accorgimenti attuati nella prima ondata: ridurre l’attività di routine no covid. I numeri, come detto, sono impietosi al San Luca con un saldo negativo che va a quota 120. …

- di Redazione

Turismo; Coldiretti: in Toscana presenze ancora lontane da anni pre-covid

TOSCANA – Il movimento turistico toscano è in ripresa ma ancora molto distante dai livello del 2019. A dirlo è Coldiretti Toscana sulla base dei dati divulgati dall’Istat relativi ai primi nove mesi del 2020 dai quali si evidenzia che le presenze dei clienti negli esercizi ricettivi sono in crescita (+27,2%) ma inferiori al 2019 (-38%). Presenze in meno che hanno avuto pesanti ripercussioni sulla spesa turistica con un ammanco di oltre 10 miliardi di euro a livello nazionale per l’intero anno 2021 rispetto a prima della pandemia, con 1/3 delle perdite che hanno colpito i consumi in ristoranti, pizzerie, trattorie o agriturismi, ma anche per l’acquisto di cibo di strada e souvenir delle vacanze. “A mancare all’appello sono soprattutto i turisti stranieri, che hanno una elevata capacità di spesa per alloggio, alimentazione, trasporti, divertimenti, shopping e souvenir, e che sono bloccati alle frontiere dall’avanzare dei contagi e dalla misure di restrizione adottate. Ma a calare sono state anche le…

- di Redazione

Accordo sulle centraline tra Unione Comuni Garfagnana ed Enel

Presso la sede dell’Unione dei Comuni della Garfagnana è stato firmato un accordo tra l’ente Garfagnino ed Enel che prevede l’istallazione nei comuni che fanno parte dell’Ente di nuove centraline di ricarica per mezzi elettrici: nello specifico l’accordo prevede il posizionamento di 16 infrastrutture per un totale di 31 punti di ricarica. L’accordo è stata siglato tra il presidente Andrea Tagliasacchi alla presenza anche alcuni sindaci della Garfagnana e del Direttore Generale Pinagli e per conto di ENEL dal responsabile e-mobility Italia Federico Caleno per Enel X, la business line del Gruppo Enel dedicata a servizi digitali e innovativi, mobilità elettrica, illuminazione pubblica ed artistica. L’accordo oltre a dare un importante servizio ai residenti che già usufruiscono di un mezzo elettrico darà più valore al territorio dal punto di vista turistico poichè verranno istallate centraline di ultima generazione: di tipo Juice Pole, a corrente alternata, oltre a due infrastrutture di ricarica in corrente continua. Queste ultime, anche in base alla…

- di Redazione

Coronavirus, in provincia meno casi rispetto a ieri

VALLE DEL SERCHIO – Sono 1339 (-121 rispetto ai nuovi positivi di ieri) i nuovi casi di coronavirus in provincia di Lucca con un tasso giornaliero provinciale per 100 mila abitanti di 351,74 (ieri era di oltre 383). Per quanto riguarda il dato provinciale delle fasce di età con il maggiori numeri di contagi, quella da 50 a 59 anni la più colpita con 275 casi (20,5%). Per quanto riguarda la Valle del Serchio ecco i comuni che registrano nuovi casi: Castiglione di Garfagnana 6 (tasso giornaliero per 100 mila abitanti 346); Coreglia 15 (345); Pescaglia 11 (323); Borgo a Mozzano 21 (305); Barga 28 (292);  Camporgiano 4 (192); Careggine 1 (191); Fosciandora 1 (176); Castelnuovo 10 (173); Gallicano 6 (165); San Romano 2 (145); Pieve Fosciana 3 ( 127); Bagni di Lucca 7 (121);  Vagli Sotto 1 (114); Minucciano 2 (106); Molazzana 1 (96); Villa Collemandina 1 (47). In Toscana i  nuovi casi registrati sono 13.341 su 72.195 test…

- di Redazione

Il Ghiviborgo entra a far parte delle società affiliate alla Fiorentina

Il Ghiviborgo entra a far parte delle realtà calcistiche affiliate alla Fiorentina. Un passo importante e gratificante anche per la crescita dei giovani che fanno parte della società del presidente Alessandro Remaschi. Tutto questo avverrà (covid permettendo) a cominciare dal mese di febbraio con sedute specifiche sia a distanza che con la presenza fisica di istruttori della blasonata società viola.