Cultura

- di Redazione

Barga Jazz Festival e P-Funking Band, non c’è due senza tre

Dopo il 2008 e il 2009, a grande richiesta anche quest’anno i “gattipuzzi del groove” saranno nel cartellone della prestigiosa kermesse toscanaE’ considerato come uno dei più prestigiosi festival jazz italiani, per storia e qualità artistica, e rappresenta da sempre una sorta di “premio alla carriera” per gli artisti che vi hanno partecipato. E’ grande quindi la soddisfazioneper la P-Funking Band – marching band fondata e diretta dal trombettista Riccardo Giulietti – di far parte per il terzo anno consecutivo del cartellone del Barga Jazz Festival, ospitato nell’omonima splendida cittadina in provincia di Lucca. Domenica 22 agosto, a partire dalle 17, i “funkers” vestiti di arancione proporranno la loro ormai inconfondibile “street parade” per le vie del centro, mescolando musiche black riarrangiate con originalità e divertenti e “folli” coreografie, in una miscela unica che nel giro di due anni è diventata il marchio di fabbrica della band. I “gattipuzzi del groove” (logo e mascotte della P-Funking Band è un gatto…

- di Redazione

L’Art Brut di Paola Marchi

L’Art Brut – arte grezza, spontanea, senza pretese culturali – arriva a Barga grazie a Paola Marchi, originaria di Serravezza ma da qualche tempo trasferitasi a Barga con la famiglia, che dal 13 al 19 agosto ha esposto i suoi lavori presso le Stanze della Memoria in Barga Vecchia.Bellissime le sue enormi tele colorate, ironiche, dissacratorie, divertenti, che si ispirano non solo al padre dell’Art Brut Dubuffet, ma anche a Basquiat e ai Neoespressionisti, percorrendo sempre e comunque la via della spontaneità.

- di Redazione

Artè – Rosalba Maccianti, Sergio Fini e i loro allievi in mostra

È allestita presso la scuola materna in piazza Pascoli e proseguirà fino al 22 agosto la singolare mostra di pittura e scultura che vede riuniti i lavori di Rosalba Maccianti, Sergio Fini e di alcuni loro allievi.Scultrice di origini pisane lei, pittore fornacino lui, entrambi partono da un concetto di arte che proviene dal profondo , da lontano:dalle pieghe dell’anima e dalla notte dei tempi, percorrendo quindi le strade dell’emozione e della primordialità.Rosalba Maccianti espone nella mostra Artè volti ricavati da pietra o legno, ognuno con una storia, e rigorosamente scolpiti sul luogo di provenienza del materiale; Sergio Fini, invece, con un ciclo di “alberi maestri” pesca dal profondo con la sua pittura emozionale, immediata, con forme create solo dall’uso del colore, a volte steso direttamente con le dita.Gli allievi, Miria Biagioni, Mirko Carpita, Marco Casci e Maria Togneri seguono le tracce degli insegnanti secondo il loro sentire, proponendo quanto deriva dall’ esperienza pittorica vissuta durante i corsi con Sergio…

- di Redazione

La Valle del Serchio ha sua orchestra giovanile

Grande successo di pubblico e di critica per l’esordio della OSG – Orchestra Sinfonica Giovanile della Garfagnana e Mediavalle. La Casa degli Archi della Fortezza di monte Alfonso a Castelnuovo era gremita all’inverosimile giovedì 12 agosto 2010, per il “battesimo” della orchestra sinfonica giovanile formata dagli under 25 della Valle del Serchio. La Provincia di Lucca, con il suo presidente Stefano Baccelli, ho voluto mettere a disposizione un gioiello architettonico affinché ospitasse la nascita della prima orchestra sinfonica giovanile della provincia. 46 orchestrali hanno eseguito “Dinosauri – novella in musica”, pezzo originale del M° Francesco Cipriano, orchestrato appositamente dal M° Arduino Gottardo del Conservatorio di Livorno.“Un tipo di esecuzione straordinaria, alla quale il nostro pubblico non è abituato ad assistere: musica, parole e movimenti coreografici. Sono lieta per questo debutto promettente”, ci ha commentato Giovanna Di Nardo, responsabile del Progetto OSG.L’idea di costituire una orchestra giovanile della Valle è nata lo scorso anno duante lo svolgimento dell’ European Music Meeting…

- di Redazione

Musica e poesia sotto le stelle

Appuntamento davvero ben riuscito ieri sera a Sommocolonia con la serata ”Musica e poesia sotto le stelle”. Grazie ad un tempo più che soddisfacente, ultimo scampolo d’estate prima di questo Ferragosto invernale, la bella terrazza panoramica della chiesa di Sommocolonia si è riempita di oltre cento persone che non si sono perse un momento della serata magica grazie alle poesie di Giovanni Pascoli lette da Graziella Cosimini ed alla bella voce della soprano bargo-cinese Sally Li che senza ausilio di musica ha eseguito, incantando il pubblico, alcune celebri arie d’opera.Piacevole intermezzo al tutto la disquisizione su stelle e cielo stellato e la bellissima tradizione delle notti delle stelle cadenti che iniziano con San Lorenzo a cura del prof. Talini.

- di Redazione

“Fuori luogo” – Marilù Cattaneo e Stefano Soddu espongono in piazza Angelio

È stata inaugurata nel tardo pomeriggio di mercoledì 11 agosto la mostra “Fuori Luogo”, allestita presso le sale in Piazza Angelio con un progetto espositivo curato da Stefania Trolli.Due gli artisti in mostra, Marilù Cattaneo, originaria di Monza, e Stefano Soddu, di radici sarde ma milanese di adozione, con opere “oniriche”, grandi di dimensioni ma lievi di sensazioni per quanto riguarda la Cattaneo; con pittosculture luminose e ricche di materia Soddu, entrambi però accomunati dalla speculazione sull’anima, sull’interiorità. Stefano Soddu sa emblematizzare in vari e differenti modi tali consapevolezze. Il suo atteggiamento espressivo è fermo, vigoroso, possente. E una meditazione esistenziale, nobile e virile, priva di compiacimenti, di scorciatoie consolatorie, di facili approdi: siamo finalmente al cuore di quella riflessione sulla condizione umana che sostanzia, a ben vedere, l’intera produzione artistica di Soddu. Che è ricerca autentica e since¬ra, costante e inesausta, sul piano della forma, della materia, del significato. Al di là della sembianza introversa e coriacea, i suoi…

- di Nazareno Giusti

Il Boccabugia

“Tutto successe in quella sera in cui…” è stato questo il tema proposto dalla giuria della trentanovesima edizione del concorso di poesia estemporanea “Boccabùgia”, manifestazione ideata, nel 1971, da Giovanni Soraggi, allora presidente della Pro-Loco vergemoliana e vincitore del Premio “Cittadella”. Per il secondo anno consecutivo ad animare l’evento è stato il comico livornese Paolo Ruffini che ha intrattenuto il folto pubblico per oltre quattro ore.Tra i 17 concorrenti, che hanno dovuto sviluppare il loro tema in soli 90 minuti, sono risultati vincitori: Lucia Fanucchi, di Porcari (che per il secondo anno consecutivo si porta a casa la medaglia d’oro); Renzo Tori, di Montecarlo (secondo posto); Dina Paola Cosci, di Pisa (terzo posto). Premi sono andati anche a Luca Iacopetti e Carina Cherubini.

- di Redazione

Una splendida Serata Omaggio a Pascoli

Organizzata da Fondazione Pascoli , Misericordia di Castelvecchio, Comune di Barga ed inserita nel ciclo di appuntamenti lirici “Il Serchio delle Muse”, martedì 10 agosto si è tenuta nel giardino di casa Pascoli la 19° edizione della Serata Omaggio a Pascoli, con uno splendido spettacolo di musica, lirica e poesia.Come da tradizione sono state lette poesie di Giovanni Pascoli intervallate da musica, in modo da creare un percorso culturale tra il romanticismo musicale e il simbolismo poetico: introdotti da Luca Scarlini, che con poche e semplici parole ha presentato ogni poesia ed ogni brano musicale, hanno partecipato alla serata l’attrice Maria Grazia Mandruzzato ed i maestri Bruno Caproni, baritono, e Julian Evans, pianista.Ad aprire la l’Omaggio a Pascoli, la voce di Maria Grazia Mandruzzato, che ha recitato alcune liriche tratte da Myricae: La Civetta, Arano, Lavandare, Ida e Maria e Dieci Agosto, poesia dalla quale prende vita la serata Omaggio, da sempre organizzata in questa data.A seguire, le note di…

- di Redazione

Successo per la prima edizione di (S)PASSO TRA L’ARTE, Festival di Arte Contemporanea

Si sono concluse le tre serate di (S)passo tra L’arte, Festival di Arte Contemporanea che, giocando con le parole, intende sottolineare il carattere festoso di una manifestazione che coniuga la cultura al divertimento. Il 6/7/8 agosto, una quindicina di selezionati artisti provenienti dai luoghi più disparati, hanno proposto le loro opere inedite direttamente in strada. La manifestazione, inserita nel programma del secondo weekend di Agosto a Fornaci, ha ottenuto una grande risposta di pubblico ed ha permesso, portando l’arte nelle strade, tra la gente, una sua più libera fruizione.I riscontri ottenuti da questa prima edizione, sono estremamente positivi ed il più grande risultato sta nella magia umana e relazionale che si è creata in questi giorni tra gli artisti e gli organizzatori, tra i passanti incuriositi ed i commercianti del paese. La scommessa è stata vinta, c’è solo da augurarsi di poter replicare l’anno prossimo con la seconda edizione di (S)passo tra L’arte. La manifestazione è stata voluta e promossa…

- di Redazione

Renaio mon amour

E’ stata inaugurata oggi pomeriggio a Barga la personale dell’artista bargo-estero Paolo casci che rimarrà aperta al Museo “Stanze della memoria” in via di Mezzo sino al 19 agosto prossimo. Nell’occasione dell’inaugurazione della sua personale era presenta anche il vice sindaco del comune di Barga, Alberto Giovannetti che ha portato il saluto dell’Amministrazione Comunale.Non è la prima esposizione che Paolo realizza a Barga. Questo artista vive e lavora in Belgio, ma nel cuore ha la sua terra di origine, il piccolo paese montano di Renaio ed ogni anno non manca di tornare nella sua terra dove tanti sono isuoi amici ed estimatori.L’amore per Renaio, la sua tradizione e la sua gente, traspare evidente anche in molte opere esposte nella mostra inaugurata a Barga. Momenti di vita quitidiana, dove si riconoscono persone note e meno note di Renaio ritratte nei loro ambienti domestici; ma anche struggenti paesaggi della montagna barghigiana e non solo visto che troviamo anche vedute Barga e ritratti…

- di Redazione

Presentato a Barga il fantasy “La Tavola di Smeraldo”

Ieri sera a Barga è stato presentato, in Piazza del Comune, il libro “La Tavola di Smeraldo” arrivato in finale nel 2003 al premio Selezione Bancarellino. Scritto da Sergio Marchi e pubblicato nei principali paesi anglosassoni e tradotto anche in greco, è un libro fantasy per ragazzi. “La Tavola di Smeraldo” è ambientata alla fine del 1500, a cavallo tra il medioevo e il rinascimento; il libro è ambientato nella città di Peschiera Borromeo, praticamente a due passi da Milano.L’idea di tornare indietro nel tempo fino al 1568, anno in cui inizia la storia, all’autore è venuta per il fatto che oggi Peschiera Borromeo è un luogo come tanti altri che vive un po’ all’ombra di Milano, mentre nel 1500, città della nobile famiglia Borromeo, brillava di luce propria. Ma questo non è l’unico motivo, infatti è proprio in questo periodo della storia che sono presenti diversi misteri come la stregoneria e l’alchimia. “La Tavola di Smeraldo” è frutto di…

- 2 di Redazione

Arteno da Barga in mostra

E’ stata inaugurata il pomeriggio del 10 agosto a Barga, presso la Galleria Comunale di via di Borgo (resterà aperta sino al 18 agosto), la mostra del pittore livornese Arteno Baroni, che si fa anche chiamare “Arteno da Barga”. La mostra è stata inaugurata dalla consigliera con delega alla cultura del comune di Barga, Giovanna Stefani che poi ha visitato l’esposizione insieme all’artista. Tanti, forse troppi, i quadri in esposizione per permetterci di fare una osservazione più approfondita di questa mostra del quale vi forniamo una piccola anticipazione in queste immagini.