Matronaldi: “Dal centro socio sanitario di Fornaci ecco i servizi spostati a Gallicano. “C’è necessità di una maggiore attenzione per quanto concerne i servizi sanitari erogati ai nostri cittadini”

-

Luca Mastronaldi, esponente e rappresentante di Fratelli d’Italia a Barga, quale responsabile dipartimento montagna e zone disagiate, torna a riaccendere i riflettori su una questione rimasta in sospeso e di cui si parla però da tempo: il presidio socio-sanitario di Fornaci di Barga, ex Ceser e il trasferimento di parte dei suoi servizi  a Gallicano. Trasferimento che vede ora la conferma: alcune attività saranno accentrate a Gallicano: l’ex Ceser perderà insomma la presenza del servizio di medicina legale, così come già in passato è avvenuto per altri servizi come il SerD e il dipartimento di prevenzione, Medicina Veterinaria. A Gallicano saranno realizzati nuovi spazi, idonei ad ospitare attività di medicina specialistica ambulatoriale che tengano conto delle nuove normative in tema di accreditamento sanitario.

Mastronaldi fa presente che grazie al consigliere regionale di Fratelli d’Italia Vittorio Fantozzi, che aveva sollecitato all’assessore regionale delle risposte in proposito, le risposte sono arrivate con le precisazioni del direttore generale dell’ADSL, Letizia Casani.

“Il trasferimento annunciato – precisa Mastronaldi –  in considerazione del fatto che gli ambulatori di medicina specialistica ambulatoriale posti al primo piano dell’edificio centrale ex Ceser di Fornaci presentano limiti strutturali importanti e quindi non sono più idonei. Queste ricollocazioni, come fa sapere il direttore generale permetteranno di reinserire all’interno dell’ex Ceser, l’unità funzionale salute mentale, ad oggi ospitata in un edificio per cui l’azienda paga un affitto. Il centro di Fornaci di Barga diventa quindi Cittadella della salute mentale in considerazione di altri servizi già presenti, come la salute mentale infanzia e adolescenza, il centro diurno disabilità e il centro salute mentale “Nausicaa”.”

“La risposta evidenzia che le mie perplessità, già più volte denunciate fin dal 2019, avevano una base di fondamento – continua Mastronaldi – e che le rassicurazioni dell’amministrazione di Barga erano non veritiere.. Un’ultima considerazione:  se come scritto nella risposta, la distanza tra Gallicano e Fornaci di Barga è minima, risulta altrettanto vero che il territorio del comune di Barga negli ultimi anni, meglio dire decenni ha subito la perdita di numerosi servizi in favore di altri comuni, capaci di reperire risorse economiche, e di saper mettere a disposizione strutture idonee alle esigenze della ‘ASL.

Tutto questo si va a sommare alle problematiche più volte da noi denunciate in merito alla situazione sanitaria del comune di Barga e del suo presidio ospedaliero. Quanto previsto è l’ulteriore conferma che sia necessario da parte di chi governa il territorio barghigiano una maggiore attenzione per quanto concerne i servizi sanitari erogati ai cittadini che non stanno crescendo, ma si stanno impoverendo”.

Tag: , , , , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.