Rifiuti e raccolta differenziata. Ecco tutte le novità dal primo gennaio 2021

- 10

BARGA – In un incontro con l’utenza andato in scena via social, con una diretta Facebook, l’amministrazione comunale, insieme al nuovo gestore dei rifiuti che dal 1° gennaio sarà ASCIT, ha illustrato le principali novità relative alla raccolta dei rifiuti nel comune di Barga.

Quella forse più importante sarà una ulteriore separazione del multi materiale con  la raccolta del vetro che sarà diversificata rispetto al resto, ovvero lattine, plastica di contenitori, imballaggi.

L’altra novità importante, anche se non partirà immediatamente, sarà l’estensione della raccolta porta a porta completa a tutto il territorio comunale; compreso quindi le zone di montagna ancora sprovviste di questo servizio, come Renaio.

Altra novità significativa l’introduzione di sacchi di colore diverso per conferire ad esempio il multimateriale leggero (sacco giallo); l’indifferenziato di cui sparirà il contenitore grigio (sacco grigio); i pannoloni (sacco viola); l’organico (sacchetto biodegradabile che comunque dovrà essere posizionato nell’apposito contenitore).

Novità non da poco anche quella relativa alla raccolta del verde che sarà un servizio che dovrà essere espressamente richiesto. Ogni utenza, nel caso, sarà fornita di un contenitore scarrabile e dovrà pagare un costo di 2 euro al mese che sarà aggiunto in bolletta. Il ritiro del verde avverrà solo per coloro che ne faranno richiesta mentre sarà libero e gratuito il conferimento del verde all’0ecocentro.

A spiegare le novità del servizio, insieme all’assessora all’ambiente Francesca Romagnoli, il direttore generale di ASCIT. Roger Bizzarri e  Nicola Carnini.

I principali obiettivi, come ha spiegato Bizzarri, saranno due: “Il primo è di raggiungere un’alta percentuale di raccolta differenziata in un comune che è già eccellenza (Barga è il secondo comune in provincia di Lucca per percentuale di raccolta differenziata ndr); il secondo è di raggiungerla con un’alta differenziazione dei prodotti, con un’alta qualità del prodotto. Il fare la raccolta porta a porta è complicato  – ha aggiunto – e differenziando sempre di più il materiale è anche più complicato, ma questo è fondamentale”.

Dunque si parte intanto con la differenziazione del vetro rispetto al resto del multi materiale. Come ha spiegato per ASCIT, Nicola Carnini: “Il vetro è materiale assai ricco da gestire e se polverizzato perde la sua caratteristica di riciclabilità e riutilizzo. Questa nuova raccolta ci consentirà di valorizzare una frazione che altrimenti, raccolta con altri materiali, perde le sue caratteristiche virtuose”.

Gli imballaggi, i contenitori in plastica, le lattine, il tetrapak, dovranno quindi essere conferiti dal 1° gennaio in appositi sacchetti gialli.

Il vetro avrà una raccolta a parte e si potrà utilizzare l’attuale contenitore in dotazione verde che fino ad ora veniva utilizzato per tutto il multi materiale.

Per la carta si potrà utilizzare il solito contenitore bianco dove la carta andrà inserita sfusa. Al di sopra di esso si potrà anche posizionare una scatola di cartone riempita o pacchi di giornali e riviste appositamente legati però.

 

Contenitori, sacchetti e info

I contenitori non verranno tutti sostituiti ed arriverà da subito anche un piccolo contenitore verde per il conferimento temporaneo, nel sottolavello di cucina, dell’organico, completato da un sacchetto biodegradabile (il tutto poi andrà inserito nel solito contenitore marrone che sarà quello poi da posizionare fuori).

In questa prima fase verranno invece distribuiti i vari tipi di sacchetto mentre per i contenitori, ad esclusione di quello grigio dell’indifferenziato che non andrà più utilizzato, si potranno continuare ad utilizzare gli altri in dotazione (quello di colore verde del multi materiale sarà utilizzato da gennaio solo per il vetro). L’indifferenziato, come detto, andrà conferito utilizzando il nuovo sacco grigio. Il multi materiale nel sacco giallo.

Per chi ha bisogno di smaltire pannolini e pannolini, si potrà fare richiesta dell’apposito sacco viola che sarà ritirato sia il giorno della raccolta indifferenziata che in un altro giorno che verrà indicato

Oltre ai sacchetti dei vari colori nei prossimi giorni gli utenti riceveranno anche il nuovo ecocalendario con tutti i giorni e le modalità di raccolta spiegati anche da un apposito depliant.

Per avere tutte le informazioni del caso si potrà utilizzare anche un nuovo numero verde che è il seguente: 800942951

 

Oli esausti

Tra le novità del servizio quella per l’olio esausto che non sarà più calendarizzato, ma potrà essere conferito dall’utente in qualunque giorno perché i mezzi che fanno la raccolta porta a porta sono tutti dotati di apposita vasca.

 

Bidoni condominiali

Niente cambierà per il momento; per quanto riguarda quelli dell’organico, verrà comunque  fatta una verifica per capire se la qualità del materiale conferito è accettabile oppure se ci dovranno essere dei correttivi. Verrà fornito anche un contenitore condominiale per la raccolta del vetro.

 

Compostiere e verde

Per quanto riguarda le compostiere, tutto rimane invariato e potranno essere richieste come è stato fino ad ora.

Questione verde:  sarà un servizio dedicato, a richiesta del cittadino (tramite apposita modulistica. Verrà fornito all’utenza un bidone scarrabile a utenza, con noleggio di due euro mensili. Il servizio come detto sopra, sarà fatto per l’utenza che farà richiesta. Rimarrà invece gratuito il conferimento del verde al centro di raccolta.

 

Raccolta porta a porta in tutto il territorio

Comune ed ASCIT organizzeranno il sistema porta a porta in tutto il territorio comunale, compresa dunque la montagna. La cosa partirà gradualmente e verrà prima illustrata nei dettagli alle utenze copinvolte.

Sull’avvio del servizio in modalità completa e operativa

Come ha spiegato l’assessora Romagnoli ci sarà una fase diciamo sperimentale, di passaggio al nuovo sistema, grossomodo fino alla metà di febbraio, per dare modo alla popolazione di assimilare le varie novità e modalità e richiedere tutte le informazioni ed i chiarimenti del caso

Nei prossimi giorni inizierà come detto la distribuzione dei sacchetti, dell’ecocalendario e della piccola brochure con tutte le indicazioni.

I sacchetti per le varie raccolta saranno consegnati a domicilio e se ne potrà poi successivamente fare richiesta direttamente agli addetti alla raccolta.

 

Le tariffe

Verranno organizzate nei prossimi mesi iniziative atte a spiegare meglio le tariffe che comunque corrispondono al piano economico già in essere in questo anno. Non ci saranno quindi aggravi sui costi del servizio, nonostante le varie novità  anche se però cambierà il sistema di calcolo delle tariffe sia per le utenze domestiche che non.

Tag: , , , , ,

Commenti

10


  1. Verde. Sarebbe importante chiarire se si potrà conferire all’ecocentro presentandosi con qualunque mezzo e a qualunque titolo. Fino ad oggi se ti presentavi con un mezzo di tipo agricolo non potevi conferire (così mi fu detto un paio di anni fa) perché “impresa” (in ossequio a una norma assurda per cui non puoi avere un mezzo agricolo targato se non hai partita iva agricola…) essendo il conferimento riservato ai privati.


  2. Buongiorno a tutti
    Sono Ugo Conti ed abito in Barga, sono un utenete NON digitalizzato e non ho Facebook, e questa è una grave colpa di questi tempi, però ringrazio il Gionale di Barga per darmi notizia che altrimenti non avevo.
    Cambia la raccolta dei rifiuti?
    I sacchetti di conferimento sono stati o verrano consegnati all’utenza? Quando? Io sono al lavoro (per fortuna) ed abito da solo.
    Tutte queste novità decorrono da Venerdì 1 Gennaio 2021, oggi è il 23 Dicembre 2020.
    E’ davvero stata data la corretta informazione all’utenza?
    Grazie per una risposta.


  3. Buonasera
    Vorrei sapere dove si scarica il calendario dettagliato per giorno
    Visto che cambiano anche i giorni
    Grazie


    • I residenti nel comune di Barga riceveranno a casa sia i sacchi per le nuove modalità di raccolta, sia l’ecocalendario nuovo. Riceveranno anche un dépliant dove vengono spiegate le modalità

      • simonini marco


        Siamo al 5 gennaio e io non ho avuto nessuna notizia di questo cambiamento se non dal vicinato. Era magari meglio comunicare tramite lettera postale visto che a mandare le bollette siete tutti bravi. E a questa data non ho ancora ricevuto i sacchetti per le modifiche in atto. Quindi dell’immondizia ne farò un mucchio in mezzo alla strada. Grazie!


  4. IL SISTEMA DEVE ESSERE CERTAMENTE RODATO,
    ma serve buonsenso da parte di tutti.
    Questa mattina 13 Gen 21, non mi è stato ritirato quanto conferito per carta, perchè non messa dentro l’apposito contenitore. GIUSTO!
    Peccato però che non risulta che mi sia mai stato consegnato il contenitore (fino a ieri), pertanto si poteva eviatre di:
    Da parte mia di rovesciare tutto in strada
    Da parte ASCIT di non ritirare la carta perchè non dentro il contenitore, da me richiesto già dal Novembre 2015 (quante telefonate a Guido del Comune) e per un motivo o l’altro mai consegnato, fino a ieri la carta mi è sempre stata ritirata dentro il sacchetto biodegradabile nel quale ho avuto cura di porla.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.