Il primo giorno di scuola al tempo del coronavirus

-

BARGA – Primo giorno di scuola stamani per tutti gli studenti delle scuole che fanno capo all’Istituto Comprensivo di Barga, circa 800 tra bambini e ragazzi, dalle materne alle medie e primo giorno di scuola anche per gli studenti delle tre classi prime dell’istituto alberghiero e per le classi quinte della stessa scuola. In totale, nei prossimi giorni, con i successivi ingressi alle scuole superiori, saranno a scuola circa 1800 ragazzi.

Quello di oggi è stato un primo giorno di scuola diverso rispetto a quelli di sempre; intanto perché la scuola si era fermata al 5 marzo 2020 e poi perché a scuola si torna da oggi con le mascherine, le regole del distanziamento, mille attenzioni e procedure da seguire, percorsi diversificati per entrare ed uscire e tanto altro.

Nonostante questo, almeno per quanti riguarda gli 800 studenti delle scuole del comprensivo di Barga, il ritorno è stato per tutti oggi, anche se sugli orari definitivi ci vorrà ancora un po’ di tempo, soprattutto in alcuni plessi; situazione riscontrabile soprattutto per le scuole medie dove gli orari saranno rimodulati e resi noti per il resto della settimana a cominciare da mercoledì.

Per quanto riguarda il ritorno a scuola e le problematiche relative agli assembramenti, la situazione più complicata è alla scuola primaria di Barga dove ogni mattina entrano la bellezza di oltre 170 bambini. Sopno stati allestiti dal Comune dei gazebi soprattutto in vista del brutto tempo; è stato creato all’interno del parco antistante della scuola uno spazio per l’attesa di bimbi e genitori, ma in ogni caso qualche assembramento stamattina c’è stato per forza di cose, anche perché la cosa era nuova per tutti.

“Abbiamo fatto del nostro meglio per consentire il ritorno a scuola in presenza a tutti – ha detto la dirigente scolastica Patrizia Farsetti e sappiamo che ci sono delle cose da migliorare e da aggiustare e così faremo in questi giorni.”

Tra le varie iniziative,  il Comune ha deciso da domani di allargare ulteriormente lo spazio di attesa, ma tra le soluzioni che vengono prospettate da alcuni genitori, come idee possibili, anche quella di dividere gli spazi disponibili in zone prestabilite per ogni classe. Non una brutta idea, forse.

Comunque sia è stata richiesta la massima collaborazione a tutti, m compresi i genitori.

“Tutti ha detto la sindaca Campani intervenuta all’entrata delle scuole di Barga, dobbiamo fare la nostra parte, dalla scuola al comune, fino ai genitori ed ai ragazzi, per fare in modo che il ritorno a scuola sia in presenza e che così possa continuare ad essere”.

Per quanto riguarda la scuola media di Barga, voto 5 meno, meno  alla Provincia di Lucca per aver deciso di avviare il cantiere per mettere a posto le infiltrazioni del tetto due giorni prima dell’inizio (non ci si poteva pensare prima?); questo aveva creato dubbi e malumori tra i genitori,  circa il regolare ingresso nelle classi ubicate anche quest’anno in due container nel cortile interno dato che il cantiere è proprio a ridosso delle due aule. Con il comune è stata trovata la soluzione di richiedere di rimandare la conclusione dell’allestimento del cantiere a dopo l’ingresso a scuola, e comunque nelle ore extrascolastiche.

Anche per i due container presto ci saranno dei lavori che ne consentiranno, sempre in orario extra scolastico, l’allargamento.

Per quanto riguarda i lavori di edilizia leggera che sono in corso alla materna di Castelvecchio e alla primaria di Filecchio, la sostituzione egli infissi mancanti a Filecchio proseguirà in orari extrascolastici, mentre a Castelvecchio resta da fare all’interno solo l’imbiancatura oltre a tutti i lavori esterni che però potranno essere svolti senza creare disagi alla materna.

Per il resto, a quanto ci conferma la dirigente Farsetti, non ci sono state particolari problematiche per gli ingressi nelle varie scuole; la situazione resta comunque monitorata per effettuare, laddove ce ne fosse bisogno, tutti gli aggiustamenti possibili.

All’ISI di Barga invece, a cui fanno capo le scuole superiori, stamani in classe, in tre turni distinti,  i ragazzi delle prime dell’alberghiero e quelli delle classi quinte. Sono stati ricevuti, i ragazzi delle prime, dalla preside Iolanda Bocci e dal team della dirigenza nell’aula magna Carradini. Domani a scuola saranno anche tutte le prime e le quinte dei licei e poi nei prossimi giorni anche le classi dalla seconda alla quarta sempre con turni diversificati. Anche qui le lezioni sono ancora con orari a scartamento ridotto causa i buchi nell’organico, ma almeno si è potuto ripartire e gli spazi ci sono per tutti, per fortuna

Tutti i ragazzi riceveranno un braccialetto dal diverso colore che è legato al percorso ed alle aree a cui accedere per gli ingressi e le uscite e per le ricreazioni.

Tag: , , , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*