In Rwanda con Amatafrica. Dalla Valle del Serchio arriva a Muhura il nuovo ecografo

-

BARGA E GALLICANO – E’ iniziato oggi il nuovo viaggio in Rwanda dei olontari di Amatafrica.

Per Amatafrica il viaggio è un momento per fare tante cose. C’è da controllare le cose avviate lo scorso anno dall’associazione, nata ufficialmente nel 2004 a Gallicano, ma operante fin dagli anni ’90, ed anche avviarne di nuove;  nuovi aiuti e nuovi progetti da perseguire in aiuto delle popolazioni in difficoltà di questa nazione africana. I volontari di questa organizzazione, che provengono principalmente dalla Valle del Serchio, ma anche dalla Versilia e dalla Lunigiana si preparano per mesi per quella che è la loro annuale missione in Rwanda che è iniziata proprio da oggi.

Per quanto riguarda la Valle del Serchio, da qui sono partiti Chiara Da Costa (sorella della compianta Sara, che è stata uno dei pilastri di Amatafrica e nel nome e nel ricordo della quale Chiara si è avvicinata inq uesti anni all’associazione), insieme al marito Leonardo Toni ed alla loro piccola Valentina di 8 anni. Con loro anche Rosanna Pieroni, infermiera in pensione di Filecchio e colui che oggi porta avanti tra gli altri le sorti di Amatafrica in prima persona, il marito di Sara, Luca Lorenzi con la figlia Alice; successivamente li raggiungeranno in Ruanda, Silvia Botti  di Molazzana e Giulia Pucci di Sassi entrambe impegnate presso la cooperativa Odissea.

Tra le cose che recano con loro, anche il nuovissimo ecografo per l’ospedale di Muhura. E’ costato 8 mila uro ed è stato acquistato grazie  a tutte le donazioni, gli spettacoli, le cene organizzate nel corso del 2019 dai volontari di Amatafrica. Era uno degli obiettivi che il gruppo si era prefissato proprio al ritorno dal viaggio effettuato nel gennaio 2019 a Muhura, come ci racconta Chiara Da Costa, ristoratrice a Fornaci, e finalmente questo progetto può dirsi realizzato grazie alla generosità di tanti.

Ora, per sedici di loro, è tempo di mettersi nuovamente al lavoro sul campo. Rientreranno a febbraio portando sicuramente nuovi progetti, nuove idee da realizzare e da concretizzare poi in patria durante il 2020.

Tag: , , , , , , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*