Due parole col nuovo sindaco Caterina Campani: giunta, gassificatore e politica in primo piano

-

BARGA – Tempo una settimana circa e dovrebbero essere noti i nomi della giunta che lavorerà insieme al neo sindaco Caterina Campani per i prossimi cinque anni di amministrazione del comune di Barga.

Per il momento di anticipazioni non ce ne sono se non che sarà Vittorio Salotti, peraltro il candidato al consiglio che ha ottenuto il maggior numero di voti, il vice sindaco.

“Come annunciato Vittorio Salotti sarà vice sindaco con delega al bilancio, ai tributi ed al personale – ci dice la Campani – Sul resto ancora ci sto lavorando. Ci vorrà forse ancora una settimana per definire le cose. Entro il 14 giugno dovrà inoltre svolgersi il consiglio comunale di insediamento e per allora sarà tutto fatto”.

Partiamo dal risultato elettorale, con una vittoria arrivata per 295 voti in più rispetto a Francesco Feniello, un dato inusuale nella storia delle elezioni amministrative che hanno visto sempre vincente il centro sinistra in questi ultimi decenni con percentuali notevoli.

Pensa che questo risultato sia legato alla vicenda gassificatore o ad altro. E nel caso a che cosa si deve imputare?

Mi auguro – ci dice la sindaco – che la vicenda gassificatore non abbia inciso perché la posizione che l’amministrazione ha avuto, e lo dimostrano anche i fatti, è sempre stata chiara e contro il progetto. Dai primi incontri fatti con la regione Toscana ed anche con gli atti successivi ; abbiamo sempre ribadito con forza la nostra contrarietà al progetto e al tempo stesso la disponibilità a ragionare con l’azienda per trovare soluzioni alternative che possano ugualmente favorire il rilancio produttivo e le garanzie occupazionali.

Per il resto  penso che molto abbia inciso, nel voto, una campagna elettorale fatta contro qualcuno e non per qualcosa e questo abbia penalizzato la nostra lista che era comunque espressione di una continuità, pur nel rinnovamento, con la precedente amministrazione”.

Risultati europee e comunali, con il particolare il risultato prorompente della Lega alle europee. Non pensa che comunque il voto imponga una riflessione politica anche in casa PD per capire che cosa si è sbagliato in questi anni?

Sicuramente sì, una riflessione è importante farla anche  per capire ed indirizzare al meglio l’operato futuro e migliorare il nostro lavoro al servizio della nostra comunità”

Primi impegni oltre alla composizione della giunta?

“Innanzitutto il bicentenario di Antonio Mordini che vedrà arrivare a Barga il 14 giugno il presidente della Camera Roberto Fico. A livello di opere pubbliche c’è ora da completare i lavori agli archi della Ripa, ormai in dirittura di arrivo e da completare quelli al palazzetto dello Sport che siamo riusciti a riavviare.

Vogliamo prestare attenzione anche al sostenere ed a promuovere la ormai imminente stagione estiva e quindi turistica barghigiana, densa di tanti avvenimenti w manifestazioni di rilievo.”

Tag: , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*