Kme, rinnovo accordi: mercoledì vertice in azienda – Comunicato Uilm area nord Toscana

-

Un altro incontro decisivo per il futuro dello stabilimento Kme di Fornaci di Barga e i lavoratori mercoledì mattina, 19 settembre, nella sede dell’azienda a Fornaci. Attorno al tavolo si troveranno i dirigenti di KME, i sindacati e il coordinamento nazionale di Fiom, Fim e Uilm. L’obiettivo è il rinnovo degli accordi sottoscritti a giugno e ottobre del 2016 e che hanno permesso di superare la crisi di questi anni limitando, per quanto possibile, le ripercussioni sui lavoratori, esuberi e tagli.

E’ il segretario della Uilm area nord Toscana, Giacomo Saisi, a dare la notizia ed a fare il punto della situazione: “Quello di mercoledì sarà un vertice importante per l’azienda e per i lavoratori. Il rinnovo degli accordi servirà certamente a gestire il prossimo anno di cassa integrazione e, magari, anche i prossimi tre anni al termine dei quali l’azienda dovrebbe tornare a pieno regime sotto il profilo dell’occupazione e della produzione, magari pure con nuove assunzioni. Si tratta di accordi che stabilivano il nuovo premio di risultato e che sono servito a gestire gli esuberi: ricordo che a giugno del 2016 si parlava di 275 lavoratori a rischio. A seguito degli accordi siamo riusciti a ridurre il numero, arrivano ai 110 esuberi di ottobre 2016. Accordi che quindi hanno funzionato fino a ora consentendo di arrivare a oggi con l’azienda pronta a investire con un serio piano di rilancio e con 65 dipendenti che attualmente si trovano al massimo degli ammortizzatori sociali. Ora ci dobbiamo sedere al tavolo per rivedere quelle intese e trovare una soluzione per gli esuberi rimasti con il principale obiettivo che è il ritorno alla piena occupazione entro 3 anni come previsto anche nell’accordo siglato il 20 agosto al Ministero del Lavoro.”.

Su questo fronte, secondo Saisi, giocherà un ruolo essenziale il piano di Kme per Fornaci di Barga: “Da quello che sappiamo è tutto pronto ma la Regione non ha ancora convocato la società per la presentazione ufficiale del piano a Firenze. Attendiamo sviluppi anche su questo fronte entro pochi giorni”.

Tag: , , , , , , , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.