L’Asl non paga cooperative e associazioni. CGIL e UIL, sul piede di guerra: “In centinaia senza stipendio”

-

LUCCA – “L’Azienda sanitaria è in forte ritardo con i pagamenti degli appalti e delle convenzioni che ha stipulato con cooperative e associazioni del territorio lucchese. Stiamo parlando ormai di mesi, centinaia di migliaia di euro di arretrati. Il risultato è che ci sono centinaia di famiglie ormai in crisi, alcune sul lastrico: ci sono lavoratori che non possono neppure andare a lavorare perché non hanno i soldi per mettere la benzina”.

Una denuncia serrata dei segretari provinciali dei sindacati, Michele Massari, Fp Cgil, e Pietro Casciani, Uil Fpl, che vogliono vederci chiaro su quello che sta accadendo nella provincia di Lucca. I sindacati stanno infatti raccogliendo i timori e le denunce di chi oggi si trova in ginocchio, senza soldi, a causa del mancato pagamento dell’azienda Usl Toscana Nord Ovest:

“Stiamo parlando di cooperative e associazioni che hanno in appalto i servizi come le Rsa, oppure le convenzioni per il trasporto del malato, come la Misericordia. Dato che l’Asl non paga da mesi quanto dovuto, le stesse associazioni e cooperative non riescono a versare gli stipendi ai loro operatori. Il risultato è che ci sono centinaia di famiglie che non vedono un euro anche da mesi. In molti casi si tratta magari di famiglie monoreddito o donne sole, con figli a carico. Qualcuno non ha neppure i soldi per andare al lavoro. Una situazione che a quanto pare è degenerata senza alcun preavviso per i sindacati che ora vogliono spiegazioni dalla dirigenza aziendale  “Prima di tutto chiediamo all’Asl di pagare quanto prima tutte le somme dovute dagli appalti e dalle convenzioni stipulate, o almeno un cospicuo acconto che faccia fronte all’emergenza. Ma vogliamo anche una spiegazione chiara di quanto accaduto: perché sta succedendo questo?”.

Tag: , , , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*