A Fornaci aperto il mercato contadino

-

Il Mercato contadino di Fornaci di Barga è finalmente realtà. E promette di diventare uno tra i più importanti della valle per quanto riguarda offerta e volumi di vendita. L’inaugurazione è avvenuta questa mattina (16 maggio) presso il parcheggio Dalla Chiesa a Fornaci, luogo che ogni 15 giorni ospiterà banchi di alimentari provenienti dalle aziende agricole e dagli allevamenti della lucchesia.

L’operazione, come sottolineato durante il discorso inaugurale anche dal sindaco Marco Bonini e dall’assessore all’ambiente Giorgio Salvateci, ha una duplice valenza, dato che la realizzazione del Mercato ha permesso anche la sistemazione di un parcheggio che ora può offrire una sessantina di comodi posti auto. L’area, che si trova parallela a via della Repubblica dietro i negozi Tunnel, Millepiedi e Petroni, grazie a un bando europeo è stata liberata dai vecchi e ormai pericolosi pini, riasfaltata e attrezzata con una tettoia per i banchi e colonnine per acqua ed energia elettrica.
Questa mattina erano circa quindici i banchetti presenti con in vendita verdure, fiori, prodotti caseari ed insaccati tutti locali, ma il numero di venditori crescerà presto dato che lo spazio potrà ospitare fino a 38 stand e ci sono contatti già avviati con diversi altri venditori.
Un’opportunità in più anche per l’economia locale, non solo per i molti negozi del centro commerciale di Fornaci che vedranno arrivare in paese nuovi flussi di clienti, ma anche per i cittadini e i produttori stessi, dato che la filosofia di questo tipo di mercati è proprio mettere in contatto produttore e consumatore eliminando i passaggi intermedi che fanno lievitare i costi e perdere tempo, abbassando la freschezza dei prodotti. Ogni due settimane, quindi, appuntamento a Fornaci con i produttori locali per far scorte di prodotti a km 0 e molto spesso da agricoltura biologica.

Tag: , , , , , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*