Numerosi interventi in lucchesia per combattere gli incendi boschivi

-

Molti sono stati gli incendi che durante il Ferragosto hanno colpito il nostro territorio. Il più grosso e dannoso è stato l’incendio a Lugliano nel Comune di Bagni di Lucca sviluppatosi il 15 Agosto arrivando a danneggiare circa 25 ettari di bosco. Gli esperti ancora stanno stimado il danno definitivo, come ci spiega l’Assessore alla Protezione Civile Pietro Onesti. Tutt’oggi sono presenti sul luogo squadre di sorveglianza al fine di mettere in sicurezza la zona.
Oltre all’intervento dei responsabili AIB e i molti volontari del CVT ,sono intervenuti anche altri esperti dell’antincendio boschivo provenienti da altre parti della Toscana. Si sono contati una trentina di uomini della Comunità Montana della Media Valle del Serchio, della Comunità Montana del Casentino e dell’Appennino Pistoiese. I Responsabili del settore Antincendio Boschivo prontamente hanno gestito anche i successivi incendi suddividendo risorse umane e mezzi. Ricordo che i giorni a seguire sono stati “forse” scatenati altri roghi. Per citarne alcuni, si parla di Vinchiana, di San Leonardo in Treponzio e Palagnana, tutti in Provincia di Lucca. Come ci spiega il Presidente della Comunità Montana della Media Valle del Serchio Marco Bonini, l’AIB della Comunità Montana Valle del Serchio copre gran parte della Provincia di Lucca. Palagnana ad esempio è nel Comune di Stazzema e viene tutelato , dal punto di vista degli incendi boschivi, dalla nostra Comunità Montana in base all’accordo antincendio boschivo della Toscana. A tal fine si ringraziano tutti gli operai delle Comunità Montane che hanno lavorato a rotazione giorno e notte, gli elicotteristi mandati dalla Regione, i Vigili del Fuoco e tutti i volontari.
Sia chiaro inoltre che i sospetti riguardanti tutti gli incendi sono di natura dolosa. Solo uno è stato classificato colposo.
Scarica allegato

Tag: , , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.