A scuola si studia come differenziare i rifiuti

-

Imparare a scuola, studiando, come differenziare e smaltire meglio i rifiuti.Adesso questo sarà possibile nelle scuole di Barga grazie ad una collaborazione fra Comune di Barga e il nuovo gestore della raccolta rifiuti, Aimeri Ambiente, è nato un progetto per sensibilizzare e informare gli alunni delle scuole di Barga, dalla scuola dell’infanzia fino alle medie.
Il progetto, che si intitola “Imparando divertendosi, è stato presentato a Palazzo Pancrazi dall’assessore all’Istruzione, Renzo Pia, che ha spiegato che l’assessorato ritiene fondamentale avviare un percorso di sensibilizzazione e informazione puntando sul coinvolgimento del mondo scolastico: “L’aspetto educativo e informativo – ha detto Pia – è infatti ritenuto essenziale per un corretto approccio a un tema così dibattuto oggi come quello dei rifiuti e raccolta differenziata. Si tratta nello specifico di un percorso che cercherà di approfondire il concetto di rifiuto, di ciclo naturale chiuso e di ciclo artificiale aperto, il concetto di biodegradabilità, il problema degli imballaggi, la raccolta differenziata, il concetto di rifiuto-risorsa, le tipologie dei materiali, il compostaggio, gli impianti di smaltimento. Obiettivi fondamentali, fra gli altri, educare al corretto smaltimento dei rifiuti, incentivare un’attenta raccolta differenziata a scuola, trasmettere in famiglia, a parenti ed amici l’attenzione ai problemi esplorati”.
Per i bambini e ragazzi coinvolti sono previsti incontri di classe con giochi di presentazione e discussione sul rifiuto partendo dalla conoscenza che ne hanno gli alunni. Un ruolo fondamentale sarà attribuito ai giochi sul tema per imparare divertendosi.
Il via nei prossimi giorni con un grande coinvolgimento dell’Istituto Comprensivo con ben 30 classi coinvolte per un totale di oltre 600 alunni.
Al progetto parteciperanno la primaria di Barga, di Filecchio, di Fornaci; saranno coinvolte inoltre le medie di Barga e Fornaci. Gli incontri inizieranno il 20 ottobre per continuare nei giorni successivi.

Tag: , , , , , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.