Il recupero del ponte medievale di Loppia

-

La Regione Toscana finanzia anche in media Valle un progetto per la riqualificazione della sentieristica rurale presente nel territorio della Comunità Montana . I soldi investiti dalla Regione sono oltre 115mila euro per interventi che poi saranno realizzati dalla Comunità Montana della Media Valle. La notizia è stata confermata ieri in occasione del sopralluogo in uno dei primi siti dove inizieranno a breve i lavori.
Si tratta in questo caso del recupero e la valorizzazione del ponte medievale in prossimità della Pieve romanica di Loppia e della vecchia strada che unisce la Pieve a Filecchio, la famosa via del Solco. Qui saranno spesi 33mila euro destinati a sistemare e realizzare muri a secco e le antiche pavimentazioni della strada. I finanziamenti sono arrivati, grazie al lavoro della Comunità Montana della Media Valle, in relazione al Piano di indirizzo per le montagne toscane della Regione, e sono destinati anche a numerosi altri interventi: nel comune di Coreglia si punterà alla preservazione delle strade rurali; a Fabbriche di Vallico sarà realizzata un’area attrezzata a servizio del centro storico; in cantiere anche un’area a servizio degli abitanti della Valle della celebra (Borgo a Mozzano). Sono poi previsti interventi straordinari sulla viabilità rurale in generale.
Al sopralluogo di Loppia hanno preso parte il presidente della Comunità Montana, Marco Bonini, e l’assessore Pietro Onesti; l’assessore Nicola Boggi per il Comune di Barga.
Soddisfazione in proposito è stata espressa proprio dall’assessore Boggi che ha affermato che si tratta di un intervento consistente che porta a un importante recupero.
“Con questi interventi – ha poi aggiunto – prosegue il percorso di riqualificazione dell’intera area che vede impegnati enti pubblici e privati. Sono peraltro lavori di particolare pregio perché il ponte è un’opera di epoca. Ringrazio per questo il presidente Bonini, per la sensibilità dimostrata”.

Tag: , , , , , , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.