All’Alberghiero ora c’è lo sportello della nutrizione per combattere i crescenti stili di vita sbagliati

-

Nasce all’ISI di Barga ed in particolare nell’ambito dell’offerta e delle attività dell’Istituto Alberghiero Fratelli Pieroni, uno sportello per l’educazione alimentare. La presentazione questa mattina nell’aula magna dell’ISI Barga alla presenza delle classi della scuola alberghiera e con la presentazione a cura  del dott. Fausto Morgantini dell’ASL Toscana Nord Ovest.

Lo sportello rientra nel progetto regionale “Istituti Alberghieri e agrari che promuovono la salute” e prevede una stretta collaborazione tra la scuola ed i servizi delle ASL che si occupano di alimentazione per promuovere ovviamente le corrette conoscenze in tema di salute, relativamente ad una sana alimentazione e ad un consumo consapevole di alcol; per l’adozione attiva di comportamenti sani da parte degli studenti che, nel caso degli studenti di una scuola di indirizzo alberghiero,  rappresentano i futuri operatori  nel campo della produzione agro-alimentare e della trasformazione e somministrazione degli alimenti.

“Lo sportello -come ci spiega la dirigente scolastica dell’ISI Barga, Catia Gonnella – sarà attivo a partire dal 7 febbraio prossimo. Sarà aperto ogni quindici giorni, per una durata complessiva di tre ore d a questo spazio di ascolto sulle proprie problematiche alimentari e di formazione potranno accedere tutti gli studenti e gli insegnanti dell’ISI di Barga che ne faranno richiesta. Sarà necessario prenotare.

Visto il successo di un analogo progetto che presso l’ISI era stato promosso alcuni anni fa – ci dice ancora   – abbiamo da subito caldeggiato questa nuova opportunità che offre un importante strumento per combattere eventuali problematiche legate alla nutrizione ed anche per informare meglio i nostri ragazzi ma anche gli insegnanti sulla corretta alimentazione”.

Il dott. Morgantini ha parlato a lungo con gli studenti illustrando le problematiche crescenti legate ai disturbi alimentari, ma anche alle cattive abitudini alimentari favorite anche dal dilagare sui social e sulla rete di false informazioni ed anche di falsi miti di comportamento che fuorviano i ragazzi e non solo i ragazzi: “Da sempre tutti noi sappiamo che la corretta alimentazione passa dalla nostra dieta mediterranea e dal bilanciamento dei suoi ingredienti, ma  tutto questo si sta perdendo gradualmente per strada, causa miti o esempi scorretti e cattive e spesso false informazioni alimentari che stanno bombardando non solo i ragazzi. Ecco perché c’è bisogno di un attento lavoro per migliorare i nostri stili di vita”

Tag: , , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*