Tag: la libellula

- di Redazione

Nuovo Centro Ricerche della KME. La Libellula: si al progetto ma per un’economia circolare senza contraddizioni

FORNACI – Piace al comitato ambientale l’ipotesi di recuperare l’ex centro ricerche della SMi per realizzarvi un centro studi dedicato all’economia circolare. Piace ma, tutto questo, per la Libellula, non può camminare di pari passo con eventuali progetti di incenerimento del pulper a Fornaci di Barga portati avanti da KME. Le risorse, per il comitato, non vanno bruciate per produrre energia, ma recuperate: “Apprendiamo dalla stampa che KME intende riqualificare il Centro ricerche di Fornaci, per renderlo un polo formativo sui temi dell’economia circolare. Il Movimento La Libellula manifesta tutto il suo apprezzamento su questa saggia decisione: per il recupero urbanistico che l’azione comporterebbe, e, soprattutto, per la portata innovativa e di sostenibilità dell’intero progetto. Infatti la comunità scientifica e la politica sono ormai concordi nell’affermare che in futuro la scarsità di risorse non potrà che aggravarsi, acuendo la crisi che già stiamo vivendo e dalla quale non vediamo ancora una via d’uscita. La soluzione è una soltanto: ridurre gli…

- di Redazione

La Libellula ai sindaci di Barga, Coreglia e Gallicano: “sollecitate l’ARPAT per installazione di una centralina mobile”

BARGA – Il Comitato La Libellula insiste sulla richiesta di una centralina permanente di rilevazione ambientale a Fornaci di Barga. In questi giorni ha anche  presentato ai sindaci dei comuni di Barga, Coreglia e Gallicano una richiesta ufficiale dove si richiede peraltro che fin da subito, in attesa che la regione: “Adegui la rete di rilevamento mediante la pianificazione e l’installazione di una centralina fissa, venga dai sindaci di Barga, Coreglia e Gallicano congiuntamente, formalmente e rapidamente, avanzata richiesta all’ARPAT per la tempestiva installazione a Fornaci di Barga di una centralina mobile di rilevazione della qualità dell’aria”.

- di Redazione

A proposito della centralina

Ecco il comunicato stampa diffuso dal Comitato La Libellula dopo l’incontro con l’Amministrazione Comunale avvenuto ieri. Le polveri sottili PM10 e PM 2,5 sono generate da processi di combustione ad alte temperature provenienti in particolare da industrie e traffico veicolare. La loro pericolosità per la salute è stata quantificata da un recente studio, Progetto VIIAS, coordinato dal Dipartimento di Epidemiologia del Servizio Sanitario Regionale del Lazio, da cui è emerso che le polveri sottili causano ogni anno il 7% dei decessi della popolazione italiana (circa 30.000). Nella nostra Valle vi è stato un importante studio epidemiologico nel 2011, fatto dal prof. Annibale Biggeri per conto della provincia di Lucca, nel quale è stata studiata l’incidenza delle malattie cronico-degenerative in Valle del Serchio fra il 1971 e il 2006: da esso è emerso che, in Valle, la mortalità per gli uomini è superiore del 5% rispetto alla media regionale e per le donne del 2%. Per questi motivi, molti cittadini della…

- di Redazione

La Libellula chiede una centralina per monitorare la qualità dell’aria

Nuovo confronto tra Amministrazione Comunale e La Libellula, il comitato ambientale impegnato anche nella vigilanza circa la realizzazione di una ipotesi di rigassificazione del pulper per produrre energia presso lo stabilimento KME di Foirnaci. .L’incontro è avvenuto questo pomeriggio in Comune a Barga ed alla fine le decisioni sono state due: La Libellula ha richiesto che a Fornaci di Barga, venga installata una centralina di rilevamento ambientale fissa. Come spiega un comunicato diffuso al termine dell’incontro, dalla Libellula: “Abbiamo  inviato in questi giorni ai sindaci di Barga, Gallicano e Coreglia una lettera per sollecitarli a chiedere all’ARPAT di ri-posizionare stabilmente a Fornaci di Barga una centralina di rilevazione della qualità dell’aria. Infatti, come molti ricorderanno, la centralina è stata a Fornaci, in Piazza IV Novembre, per qualche anno a fine anni Novanta ma poi, dopo la ristrutturazione della piazza, non è stata più rimessa. Eppure la situazione in quegli anni e in quelli seguenti era piuttosto allarmante: nel 2001 i…

- di Redazione

La Libellula a KME su piani fabbisogno energetico: fornisca presto maggiori informazioni sulle scelte che intende portare avanti

Torna ad intervenire il comitato ambientale La Libellula di Fornaci, sulla questione delle possibili soluzioni che KME intende adottare per produrre in proprio energia elettrica presso lo stabilimento di Fornaci, in modo da renderlo autonomo e così più competitivo. La Libellula chiede all’azienda adesso di fornire maggiori informazioni sulle scelte che intende portare avanti. L’azienda ha sempre asserito di essere disponibile – dichiara il comitato – al confronto con le istituzioni e con i cittadini. Il movimento la Libellula apprezza questa disponibilità, ma affinché il confronto sia effettivo, concreto e non semplicemente di forma, chiede all’azienda,  attraverso la Pubblica Amministrazione, di fornire maggiori informazioni in merito alle scelte che si accinge a prendere. La Libellula è preoccupata soprattutto dall’ipotesi di eventuale utilizzo di pulper per produrre energia: Negli ultimi mesi si stanno susseguendo dichiarazioni di KME diffuse a mezzo stampa circa le possibili alternative che l’azienda intende valutare per coprire il proprio fabbisogno energetico: prima inceneritore, ora pirogassificatore; la questione…

- di Redazione

La Libellula a KME: aperti al dialogo ma sull’incenerire il pulper è no assoluto

Il Comitato ambientale La Libellula, interviene sulla vicenda ipotesi gassificazione pulper per produrre energia presso lo stabilimento KMNE di Fornaci. Lo fa dopo le dichiarazioni del sindaco Marco Bonini circa l’incontro con il comitato avvenuto nei giorni scorsi; chiudendo in modo fermo le porte ad ogni ipotesi che riguardi l’incenerimento di pulper.. “In merito all’incontro fra il sindaco di Barga Marco Bonini e i componenti de La Libellula – Gruppo per l’ambiente Valle del Serchio – sul tema del probabile inceneritore di pulper avanzato da KME per risolvere il problema dell’approvvigionamento energetico aziendale, lo stesso comitato ribadisce la propria disponibilità al confronto in modo costruttivo, dialogando con Amministrazione e KME ma, allo stesso tempo, sottolinea il proprio fermo disaccordo nei confronti di un qualsiasi impianto di incenerimento di cui sono ben noti gli effetti negativi sull’ambiente e sulla salute dei cittadini. Ad oggi non esistono infatti filtri capaci di trattenere le emissioni delle nano polveri e un impianto di tal…

- di Redazione

KME, pulper, energia elettrica ed altre ipotesi. A settembre confronto KME, Comune e La Libellula

Quel che è certo è che la vicenda relativa al possibile utilizzo, tramite gassificazione, del pulper delle cartiere per produrre energia elettrica da parte di KME, continuerà a far discutere. Almeno fino a settembre, o comunque in autunno, periodo in cui KME, come già comunicato al tavolo istituzionale di Lucca che ai capigruppo ed all’amministrazione comunale di Barga un paio di settimane orsono, dovrebbe essere pronta a presentare le proprie valutazioni e le proprie ipotesi plausibili sull’annoso e sicuramente da risolvere problema di ridurre in qualche mondo il fabbisogno energetico; rendendo più competitiva l’azienda tramite la produzione in proprio di corrente elettrica. Di certo c’è anche il fatto che il neonato comitato ambientale La Libellula considera comunque dannoso per l’ambiente il discorso di andare ad incenerire il pulper per produrre energia elettrica, soprattutto per quanto riguarda il discorso del rilascio di polveri nocive per il territorio e le persone e che auspica altre ipotesi Il Comitato La Libellula, come reso…

- di Redazione

Mastronaldi: contrari al pulper a Fornaci

“Il gruppo consiliare Con Sereni per un nuovo inizio manifesta la sua totale contrarietà all’ipotesi di un inceneritore di pulper presso lo stabilimento della KME di Fornaci di Barga. Auspica soluzioni che vadano a tutela della salute pubblica; ogni altra direzione sarà da noi severamente bocciata”. Così scrive a nome del gruppo il consigliere Luca Mastronaldi, prendendo anche spunto dall’uscita delle dichiarazioni del sindaco sulle ipotesi in campo per la produzione di energia da parte di KME e sul confronto avuto con il Comitato ambientale La Libellula.

- di Redazione

A Fornaci nasce La Libellula, primo obiettivo combattere l’eventuale ipotesi di utilizzo pulper per energia elettrica da parte di KME

Nasce in Valle del Serchio “La Libellula”, movimento per l’ambiente composto da un gruppo di cittadini, desiderosi di mantenere alta l’attenzione sui temi ambientali e sanitari nella zona. Questa realtà si è costituita a Fornaci di Barga e si presenta come: “movimento popolare, apolitico e apartitico, che intende vigilare ed agire concretamente in difesa della qualità della vita, sia in termini di lotta ad ogni tipo di inquinamento, sia in ambito sociale, stimolando la partecipazione democratica e la condivisione di un percorso per rinnovare i nostri legami di comunità”. La Libellula riunisce privati cittadini, molti dei quali appartenenti a diversi comitati locali che in passato hanno seguito in prima persona vertenze importanti nel settore ambientale (ad esempio contro l’inceneritore di Castelnuovo, contro l’impianto di bricchettaggio di Gallicano, contro l’inceneritore Lucart a Diecimo, contro l’impianto Alce di Fornoli). L’adesione è libera e gratuita, su base volontaria. Gli obiettivi del movimento La Libellula sono di assumere il ruolo di interlocutore con le…