Tag: la libellula

- di Redazione

Stato di salute della Valle: le riflessioni della Libellula

La Libellula, dopo la presentazione del rapporto sullo stato di salute della popolazione della Valle del Serchio, presentato da ARS Toscana, fa il punto della situazione sui principali dati emersi. Ecco il suo comunicato: “Venendo ai dati più significativi illustrati dalla Dott.ssa Nuvolone, il dato sulla mortalità generale vede un eccesso sulla media regionale statisticamente significativo del 4.3% sugli uomini, mentre sulle donne il dato è abbastanza allineato con quello regionale; a livello generale però la Media Valle ha una mortalità superiore del 6.2% per gli uomini e del 4.6% per le donne, mentre meglio sta la Garfagnana dove siamo approssimativamente in linea con la media regionale per entrambi i sessi; è però spacchettando il dato per le diverse cause di mortalità che emergono gli aspetti più allarmanti. Per le malattie coronariche (infarti) si ha un eccesso di mortalità del 21.9% per gli uomini e del 28.5% per le donne, in totale 201 morti nei 9 anni esaminati in eccesso rispetto alla media regionale; per le malattie respiratorie croniche del…

- di Redazione

La Libellula, il nostro non è un non a prescindere, ma motivato. Invito ad un incontro con i dipendenti KME

Gassificatore a Fornaci. Dopo la presa di posizione di uno dei dipendenti di KME, che nei giorni scorsi ha inviato anche al nostro giornale una lettera pubblicata anche sulla Pagina Facebook, “Non al no a prescindere”, ad Andrea Mori risponde con un lungo intervento il Movimento La Libellula, invitando i dipendenti di KME ad un incontro. “Caro Andrea, dopo aver letto la tua lettera, crediamo che sia doveroso non solo risponderti, ma anche invitare te e tutti i dipendenti KME a un incontro con noi, nel quale si possano discutere civilmente le ragioni di tutti quanti; in questi giorni sta infatti nascendo un dibattito sui social che non riteniamo la piattaforma opportuna dove discutere, ma è sempre bene farlo guardandosi negli occhi e parlando. Consentici di esprimere prima di tutto la nostra comprensione e solidarietà verso tutti voi dipendenti KME che vi trovate sicuramente nella posizione più delicata in tutta questa vicenda; in particolare, chi ti scrive è figlio di un…

- di Redazione

Il 3 ottobre a Barga la presentazione del rapporto sullo stato di salute della popolazione della valle del Serchio

Il Movimento La Libellula invita a partecipare alla presentazione del rapporto sullo stato di salute della popolazione della valle del Serchio predisposto dall’Agenzia Regionale di Sanità. Il rapporto è inquadrato nell’ambito delle attività connesse al progetto europeo di epidemiologia partecipata, coordinato per la parte italiana dalla società Epidemiologia e Prevenzione. L’evento si terrà presso l’aula Magna dell’I.S.I. di Barga mercoledì 3 ottobre alle ore 21:00.

- di Redazione

Pirogassificatore, il fronte del no raccoglie adesioni anche a Castelnuovo

Ancora una forte presa di posizione a favore del no al pirogassificatore a Fornaci di Barga. Questa in sintesi stretta la cronaca di una partecipata assemblea popolare che il movimento La Libellula aveva organizzato a Castelnuovo di Garfagnana per venerdì sera, con la partecipazione anche di altre associazioni che si sono schierate per il fronte del no. Oltre alla Libellula presente con i suoi rappresentanti, all’incontro hanno infatti preso parte e dichiarato l’opposizione al progetto  cittadini ed associazioni e tra questi anche il presidente della Coldiretti di Lucca Andrea Elmi, la vice presidente dell’Associazione “Agriturismo Terranostra”  sezione Toscana, Francesca Bonagurelli; Alberto Focacci, direttore della Cia Agricoltori Toscana Nord. Sono state ribadite le ragioni del no al progetto della fabbrica che rischia, è stato detto di mettere a repentaglio la salute della popolazione e provocare un danno ambientale ma anche di immagine alla Valle. Con ricaduta diretta sul turismo e sulle produzioni del territorio. Ora il prossimo appuntamento in programma, organizzato…

- di Redazione

La Libellula, troppo menefreghismo sulla questione pirogassificatore. In particolare i sindaci dicano la loro

“Si rischia che la Garfagnana diventi la pattumiera della Toscana”. Così il nuova intervento sulla stampa del Movimento La Libellula, che critica anche quello che definisce, sulla questione Valle del Serchio e pirogassificatore, un menefreghismo generale. A cominciare da quello dei sindaci che non si esprimono In particolare La Libellula scrive: “Il problema rifiuti che sta diventando sempre di più un’emergenza nazionale, ma anche regionale, con gli scarti industriali del settore cartario e tessile che non trovano collocazione;  ci sorge il sospetto che una possibile soluzione al problema rifiuti, decisa a livello politico/economico, possa essere quella di un impianto a Fornaci di Barga su suolo privato. Il piro, qualora fosse realizzato, potrebbe diventare l’inghiottitoio di una buona parte della monnezza toscana e non solo, la Valle del Serchio il tappeto sotto cui nasconder le polveri regionali, ben sicuri che rimarrebbero a tutti gli effetti qui, data l’inversione termica comprovata che schiacciando a terra gli inquinanti e limitandone la dispersione in…

- 5 di Redazione

Pirogassificatore, La Libellula annuncia una grande manifestazione di protesta a Fornaci

GALLICANO – Si è svolta ieri sera a Gallicano l’assemblea popolare indetta dal Movimento La Libellula per tenere alta l’attenzione attorno alla vicenda KME e pirogassificatore, ma soprattutto per passare ad una vera e propria fase di mobilitazione. In apertura dell’assemblea infatti l’annuncio di voler organizzare una grande manifestazione a Fornaci per far sentire la voce della cittadinanza. La data scelta sarebbe quella del 6 ottobre in linea di massima, per una manifestazione annunciata pacifica e democratica, con il ritrovo presso la stazione ferroviaria del paese ed un corteo per arrivare davanti al vecchio ingresso della fabbrica in via della Repubblica e da qui concludere la manifestazione in piazza IV novembre. Fin da ieri sera l’invito alla partecipazione popolare più massiccia, da parte della Libellula: “E’ necessaria – hanno detto i suoi esponenti –  una numerosa partecipazione perché solo così la manifestazione avrà la possibilità di dare la giusta scossa a tutte le realtà coinvolte”. Durante la partecipata assemblea anche gli…

- di Redazione

La Libellula: “L’arroganza e la prepotenza di KME raggiungono ormai vette irraggiungibili”

“L’arroganza e la prepotenza di KME raggiungono ormai vette irraggiungibili: le nuove sparate uscite dopo l’annuncio della proroga della Cigs hanno davvero dell’incredibile, tanto sono parossistiche e, per alcuni versi, addirittura ai limiti della rilevanza penale; ci domandiamo chi regga la comunicazione di una multinazionale di tale importanza e se davvero la strada della guerra aperta a cittadini e istituzioni locali sia quella definitivamente scelta da KME”. Così il movimento La Libellula in replica al comunicato inviato nei giorni scorsi da KME dopo appunto la sigla dell’accordo per i 12 mesi di cassa integrazione. Comunicato in cui non erano mancate le dichiarazioni polemiche dell’azienda nei confronti dell’operato del sindaco di Barga, marco Bonini ed anche dei sostenitori del no. La Libellula sottolinea che KME se la prende con il sindaco: “Reo di essersi opposto al progetto di pirogassificatore, addirittura additato come “unico primo cittadino al mondo” a farlo: si vede, e del resto si era già notato, come lorsignori vivano…

- di Redazione

Uno studio europeo sulla situazione sanitaria della Valle. Lo annuncia Biggeri

Un finanziamento europeo per uno studio sulla situazione sanitaria della Valle del Serchio. Così rilancia il Movimento La Libellula, riportando un articolo del Prof. Annibale Biggeri Secondo quanto afferma Biggeri, il progetto pilota italiano riguarderà la Valle del Serchio e prevede la collaborazione dei Comuni di Barga, Borgo a Mozzano, Coreglia Antelminelli, Fabbriche di Vergemoli, Fosciandora, Gallicano, Pieve Fosciana, dell’Agenzia Regionale di Sanità della Toscana, nonché la partecipazione di cittadini e associazioni locali, in particolare del gruppo per l’ambiente della Valle del Serchio La Libellula. Il tutto rientra nel progetto “Citizen Science for Urban Environment and Health” nell’ambito dei bandi Horizon 2020 dell’Unione Europea, che coinvolge cinque nazioni tra cui l’Italia. Come riporta Biggeri, la Valle del Serchio è un’area densa di contraddizioni, con aree di grande valore naturalistico e storico da un lato, e situazioni di inquinamento ambientale dall’altro. “Fin dagli anni ottanta – scrive – esistono documentate criticità per alcuni indicatori tra cui le polveri fini ed i metalli pesanti. Studi…

- di Redazione

La Libellula: quanto detto da KME sul progetto gassificatore non è sufficiente a fugare dubbi e pericoli

Sul consiglio comunale su rilancio KME e gassificatore arriva puntuale anche il commento del Movimento La Libellula con un lungo articolo. Commentando in particolare la presentazione del progetto da parte di Claudio Pinassi scrive: “La fantomatica riduzione delle emissioni; per illustrarla è stato presentato un diagramma a barre nel quale si è mostrata un’emissione inferiore all’attuale autorizzato, a parità di volume produttivo, per ogni tipo di inquinante grazie alle presunte basse emissioni del gassificatore e ai forni elettrici sostitutivi dei forni a gas. Punto. Numeri, ipotesi, esempi? Neanche l’ombra. Ad esempio, se guardiamo le diossine la slide ci dice che il nuovo livello emissivo da autorizzare sarà circa il 40% in meno rispetto all’attuale; ma quanto è l’attuale livello autorizzato? E soprattutto, quanto la nuova tecnologia consentirà di stare sotto questo limite?  Altro dato che ci piacerebbe sapere e che non è presente nelle slides. Se guardiamo poi a quello che è l’inquinante più pericoloso, le polveri, la riduzione sembra assolutamente trascurabile. Ci piacerebbe poi sapere come sia possibile…

- 2 di Redazione

Gassificatore e KME, lettera aperta ai sindaci della Valle

Commentando il Consiglio comunale del 6 agosto scorso è doverosa la premessa sulla rassicurazione dell’AD Pinassi, a conferma dell’ultimo comunicato stampa, sulla sorte dell’organico attuale di KME: con o senza pirogassificatore nessun rischio per i lavoratori; mostrando slide relative al trend del triennio scorso, l’amministratore descrive un’azienda in ripresa; l’impianto di autoproduzione di energia è pensato in funzione di un incremento della produzione e quindi di nuove assunzioni, per rendere lo stabilimento fornacino leader mondiale nella produzione del rame. Tutto questo ci da sollievo e si spera dia anche tregua alla dilagante “guerra lavoratori-cittadini”. Tra le tante polemiche e critiche sulla serata, non è stato colto il valore aggiunto emerso dal Consiglio. Nell’esprimere la sua amarezza per un’azienda che persevera nell’escludere il Comune dal proprio piano di rilancio, il Sindaco Bonini ha rivolto una richiesta precisa a KME, quella di fermare il progetto del pirogassificatore e studiare una soluzione alternativa di auto produzione energetica, aprendosi in itinere al territorio. Che…

- 3 di Redazione

KME, La Libellula contesta l’accordo regionale. Protesta a Barga e diverbio con l’assessore Remaschi

KME e gassificatore. Gli attivisti della Libellula hanno inscenato una protesta stamani al convegno in corso all’aula magna dell’ISI di Barga sulla nuova legge sui diritti civici. La loro partecipazione, con cartelli con su scritto “No all’inceneritore” era ovviamente legata alle notizie che in questi giorni si stanno rincorrendo dopo la presentazione da parte di KME ai lavoratori del progetto per il gassificatore e all’accordo approvato dalla giunta regionale (“Accordo per il rilancio industriale dello stabilimento KME Italy Spa di Fornaci di Barga tramite la realizzazione di una piattaforma energetica e la creazione di un polo di eccellenza nell’ambito dell’economia circolare”). Proprio la presenza annunciata di un esponente della giunta la convegno, l’assessore Marco Remaschi, ha fatto decidere per la forma di protesta attuata stamani. Prima, in forma silenziosa, hanno preso parte all’apertura del convegno con i propri cartelli e quando Remaschi ha salutato ed ha lasciato l’assemblea per prendere parte ad altri impegni, i partecipanti alla protesta, lo hanno…

- di Redazione

Cattivi odori nella zona della cartiera Ania. Interviene La Libellula

PONTE ALL’ANIA – Il Movimento La Libellula all’attacco anche per altre questioni inerenti non solo KME, ma un’altra azienda presente sul territorio del comune di Barga: la Smurfit Kappa Ania. “Anche quest’anno, con  l’arrivo della nuova stagione estiva – scrive il Movimento – per alcuni residenti nelle località del Comune di Barga è arrivato il cattivo odore  proveniente dalla cartiera Smurfit Kappa situata a Ponte all’Ania.  Molti abitanti hanno già segnalato le maleodoranze agli Assessori comunali e ad ARPAT, adesso attendiamo solo un miglioramento dell’aria proprio perché, con l’arrivo della bella stagione le persone che abitano vicino alla cartiera vorrebbero aprire le proprie finestre senza doverle richiuderle subito dopo. Questo episodio  era già accaduto all’inizio dell’estate 2017; infatti, dopo numerose segnalazioni fatte all’ Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale della Toscana e dopo il loro intervento il cattivo odore cessò. L’Agenzia comunicò ai residenti che gli approfondimenti condotti avevano messo in evidenza la necessità di migliorare l’impianto di preparazione dei…