Tag: donatori

- di Redazione

Una pizzata a Filecchio pro Piaggiagrande

Misericodia di Loppia, i locali Fratres e la neonata Associazione Culturale Polentari promuovono congiuntamente una evento di solidarietà che si inserisce nel solco delle iniziative promosse dal comitato spontaneo nato a sostegno delle famiglie di Piaggiagrande.Il prossimo sabato 29 Marzo, a partire dalle ore 20,00 si terrà presso i locali parrocchiali di Filecchio una “Pizzata di Beneficenza” il cui ricavato sarà interamente loro devoluto. La quota di partecipazione è fissata in 13 euro per persona (per i bimbi sotto i 10 anni 8 euro). Per ulteriori informazioni o prenotazioni è possibile contattare i referenti: Alessia Montanelli 3471981546, Franco Salvateci 3403845209 oppure Mauro Gemignani 3427599862. La comunità tutta è invitata a partecipare.

- di Mario Bonuccelli

I donatori di Barga in festa

Piena riuscita della gita, organizzata dai Donatori di Sangue Fratres di Barga, in occasione della edizione numero 42 della Festa del Donatore. Centoquaranta partecipanti, tre i pulmann impegnati. Partenza la mattina di domenica 13 ottobre destinazione il Santuario di Montenero; poi il proseguimento per Volterra dove si è tenuto il pranzo sociale con la premiazione dei donatori che hanno raggiunto le 25 e le 50 donazioni. Infine la visita al Centro storico di Volterra.La partenza in orario ha permesso di giungere al Santuario di Montenero con ampio anticipo per partecipare alla celebrazione della Messa: oltre ai donatori del Gruppo di Barga e i loro famigliari, erano presenti gli ospiti in rappresentanza delle altre associazioni di volontariato del comune, il Consigliere Nazionale della Fratres con la sua signora, il rappresentante dell’Amministrazione Comunale ed i rappresentanti dei Gruppi Fratres della Media Valle con i lorolabari, Il nostro assistente spirituale Don Stefano, Proposto di barga, purtroppo non è potuto essere con noi per…

- di Redazione

E’ iniziata la festa paesana di Castelvecchio

Castelvecchio vi aspetta stasera e domani sera, domenica 13, per la tradizionale festa paesana presso il campetto polivalente di Misericordia e Donatori. Sono loro gli organizzatori di questo appuntamento con la buona gastronomia, che ormai si svolge da tanti anni e che si caratterizza per tante bontà da gustare, ma anche per l’ottima organizzazione della sagra.La serata inaugurale è stata quella dedicata agli stinchi di maiale, cotti a puntino e caratterizzati da porzioni generose. Stasera tante altre specialità e l’immancabile gara delle torte tra le donne del paese che si sfideranno (il giudizio sarà quello degli avventori) a preparare la torta più buona.Il tutto in una festa dove non mancano anche tante altre proposte di cornice, come la fiera di beneficenza o il classico ballo con orchestra che chiude tutte le serate.Indubbiamente, Castelvecchio, con questa sua “tre giorni”, si merita il titolo di sagra dove si sta bene, si mangia bene e ci si rilassa in mezzo a gente simpatica.…

- di Redazione

Terminato il torne di Volley di Castelvecchio

Si sono svolte ieri sera al campetto polivalente di Castelvecchio Pascoli le finali del classico torneo di pallavolo misto organizzato da Misericordia e Donatori di sangue castelvecchiesi.In due finali combattutissime si è aggiudicato il 3 posto la formazione locale dei Dedalo che ha battuto una rappresentativa gallicanese, la Pallavolo Gallicano.La finale per il primo e secondo posto ha visto invece la vittoria della formazione barghigiana YXY che ha battuto la squadra Enjoy Volleyball.Il torneo di Castelvecchio, sempre seguito e partecipato anche dal pubblico, era iniziato il 30 maggio con la partecipazione di 12 formazioni.

- di Sara Moscardini

Festa riuscita per i donatori filecchiesi

Ha avuto luogo domenica la tradizionale “Festa del donatore di sangue” organizzata dal gruppo Fratres di Filecchio, giunto quest’anno a tagliare il traguardo del quarantunesimo anno di una vita spesa in prima fila nel campo del volontariato e della solidarietà. La giornata è iniziata con la S. Messa presieduta da P. Antonio Pieraccini nella Pieve di S. Maria Assunta in Loppia, cui hanno preso parte, oltre ai fedeli e ai rappresentanti delle associazioni gemellate, l’assessore Giorgio Salvateci, il Presidente dell’Unione dei Comuni Nicola Boggi e l’assessore provinciale Mario Regoli. Al termine della celebrazione si è tenuta la cerimonia di premiazione per i nuovi iscritti dell’anno appena trascorso e per coloro che hanno raggiunto gli importanti traguardi delle 10, 20, 30 donazioni alla data del 31 dicembre 2012. La consegna è avvenuta per mano delle autorità presenti, del presidente dei donatori filecchiesi Giorgio Togneri e del presidente onorario dott. Lido Stefani.Un particolare riconoscimento è andato alla signora Floriana Rolandi, che ha…

- di ennebi

Donatori di Sangue in festa a Filecchio

Si accendono i riflettori a Filecchio sull’attesa “Festa del donatore di sangue” organizzata dal locale gruppo “Fratres”, storico sodalizio giunto al quarantunesimo anno d’attività vissuta sempre in prima fila nel campo del volontariato e della solidarietà. L’appuntamento per l’edizione 2013 è fissato per la prossima domenica 16 Giugno; il programma della manifestazione prevede la consueta celebrazione della Santa Messa officiata da Padre Antonio Pieraccini nella Pieve di S. Maria Assunta in Loppia alle ore 11,00. Al termine della cerimonia, la festa proseguirà con l’immancabile pranzo sociale che quest’anno si terrà presso l’accogliente ristorante “La Cantina delle Pianacce” a Ghivizzano. Come sempre è prevista una nutrita partecipazione da parte delle più alte autorità civili e militari, dei gruppi gemellati ed ovviamente dei tanti amici che onoreranno con la loro presenza questa importante manifestazione. Anche quest’anno, al termine della cerimonia religiosa, verranno consegnate medaglie ed attestati ai sei nuovi iscritti ed a coloro che hanno raggiunto gli importanti traguardi delle 10, 20,…

- di Redazione

Centri Trasfusionali aperti fino alle 12 per la giornata mondiale del donatore di sangue

Venerdì 14 giugno si celebra la Giornata mondiale del donatore di sangue istituita dall’Organizzazione Mondiale della Sanità a partire dal 2003.Quest’anno ricorre infatti il decimo anniversario della manifestazione, che è l’occasione per ringraziare i 1.700.000 volontari che periodicamente, in forma anonima e gratuita, con il loro gesto garantiscono l’autosufficienza a livello nazionale.Anche sul territorio dell’Azienda USL 2 di Lucca, presso i servizi di Medicina Trasfusionale e Immunoematologia, l’importante ricorrenza sarà un’occasione per dire grazie ai donatori di sangue e per questo nei Centri Trasfusionali di Lucca, Barga e Castelnuovo Garfagnana le prenotazioni saranno aperte fino alle ore 12. Verranno fornite anche informazioni, rivolte a tutta la popolazione e in particolare ai giovani, chiamati ad effettuare scelte responsabili, per mantenere uno stile di vita sano e per donare sangue regolarmente garantendo l’autosufficienza in questo delicato settore. All’iniziativa collaborano le associazioni dei donatori di sangue, che svolgono da sempre un ruolo fondamentale nel complesso sistema delle donazioni. Sempre nella giornata di venerdì…

- di Redazione

Tombola di Santo Stefano a Castelvecchio

Come tradizione il 26 dicembre (Santo Stefano) nel pomeriggio, dalle ore 15,30, presso i locali della sede della Misericordia e dei Donatori di Sangue “Fratres” di Castelvecchio Pascoli, si svolgerà la Tombola Natalizia promossa dalle due associazioni. Il ricavato andrà in favore delle famiglie bisognose del paese. Si effettueranno n. 5 tombole (quattro + un tombolone con in palio un prosciutto) dove si potrà vincere sia con i terno che con le cinquine. Seguirà un piccolo rinfresco a base di pandoro, panettone, befana e vin brulè offerto sempre dalle due associazioni.Le due associazioni fanno sapere che sempre nei locali della sede è visitabile un presepe con le statuine regalate alla Misericordia dalla famiglia Mele di Castelvecchio.

- di Redazione

Tempo di bilancio per i donatori di Castelvecchio

Sabato 11 Dicembre si è svolta la XXIV Festa dei Donatori di Sangue Fratres del Gruppo di Castelvecchio Pascoli. Tutti i partecipanti, circa settanta, si sono ritrovati alla cena organizzata presso il ristorante “Il Ciocco”.Durante la festa, come consuetudine, sono stati premiati i donatori meritevoli del 2010: con 10 donazioni: Bonuccelli Claudio, Nanni Manuela, Caproni Lucia, Romagnoli Barbara e Lemetti Maurizio; con 20 donazioni: Alessandro Mariani, Marco Onesti e Simone Pieroni;con30 donazioni: Fabiano Bertolini; con 40 donazioni: Marilena Bonugli; con 70 donazioni: Maurizio Lucchesi.Il gruppo è nato il 1 gennaio 1987, in seno alla Confraternita di Misericordia di Castelvecchio Pascoli.Nel primo anno di vita, hanno aderito 24 donatori con circa 30 donazioni. Nel corso degli anni l’associazione è cresciuta notevolmente, arrivando attualmente a contare circa 70 donatori attivi con una media di 130/140 donazioni all’anno. Pur essendo uno tra i più giovani gruppi della Media Valle, ha già all’attivo un gran numero di donazioni con un trend annuale costantemente in…

- di Sara Moscardini

La festa del donatore “Fratres” a Filecchio

Si accendono i riflettori a Filecchio sull’attesa “Festa del donatore di sangue” organizzata dal locale gruppo “Fratres”, storico sodalizio giunto al trentottesimo anno di vita, sempre in prima fila nel campo del volontariato e della solidarietà. L’appuntamento per l’edizione 2010 è fissato per la domenica di Pentecoste 23 Maggio; il programma prevede la consueta celebrazione della S.Messa da parte di Don Antonio nella Pieve di S.Maria Assunta in Loppia alle ore 9,45. Al termine della cerimonia, la festa proseguirà con l’immancabile pranzo sociale che quest’anno si terrà presso il Circolo dei Forestieri di Bagni di Lucca. Come sempre è prevista una nutrita partecipazione da parte delle autorità civili e militari, dei gruppigemellati ed ovviamente di tanti e tanti amici che onoreranno con la loro presenza questa importante manifestazione. Anche quest’anno, al termine della cerimonia religiosa, verranno consegnate medaglie ed attestati, oltre ai nuovi iscritti arrivati nell’anno appena trascorso, a coloro che hanno raggiunto gli importanti traguardi delle 10, 20, 30…

- di m.e.c.

In piazza con i Fratres per imparare a donare

È stato proiettato nella serata di festa che si è svolta in piazza IV Novembre il 25 aprile scorso, un interessante filmato sull’attività dei donatori di sangue Fratres, sulle persone che lo compongono, sugli obiettivi che lo animano. Nella nostra Valle non mancano certo i gruppi consociati, che sono praticamente uno per frazione. Anche Fornaci ha il suo cospicuo nucleo di donatori, riuniti nel gruppo Fratres di Fornaci, la cui storia, è lunghissima.Tutto nacque quando ancora donare il sangue non era “facile” come adesso, in un epoca in cui ancora l’associazione Fratres non era costituita, e nei dintorni esistevano solo i donatori di S.Pietro in Campo, nati nel 1959, e quelli di Gallicano, costituitisi come gruppo l’anno seguente. Nel 1957, comunque, a Fornaci, 7 “pionieri” fecero la prima donazione creando un primo nucleo in seno alla parrocchia. Nel 1965, poi, con la nascita del “circolino” della SMI, l’attività di donatore si estese anche ai “laici”, che, non senza sacrificio, assieme…

- di Maurizio Lucchesi

Polenta di neccio e ossi di maiale: un piatto della tradizione in tavola

Domenica 8 febbraio alle 13,00, la misericordia ed i donatori di sangue di Castelvecchio Pascoli, nei locali della propria sede, organizzano (coadiuvati dalla Macelleria Casci Cesare dell’Arsenale) una festa nel segno della tradizione e dei sapori di una volta. E’previsto un pranzo a base di Polenta diNeccio, Ossi di maiale, frittata di salsiccia e formaggi al modico prezzo di € 10,00. Questo ritrovo conviviale è aperto a tutti, basta prenotarsi presso l’Edicola Pedreschi di Castelvecchio o dai rappresentanti delle associazioni organizzatrici dell’evento gastronomico. Non è certamente un pranzo per chi soffre di colesterolo, ma per una volta uno strappo alla regola è sicuramente ammesso anche perché non capita spesso di gustare piatti così legati alla storia di questo territorio. Soprattutto per la persone anziane è il riassaporare di vecchi sapori e per i giovani, la conoscenza di antichi e tradizionali “menù” che in passato hanno sfamato generazioni.