Tag: denuncia

- di Redazione

Sassi contro il treno fermo in stazione, denunciati quattro giovani

COREGLIA – Quattro giovani, tra 18 e 19 anni, sono stati denunciati dai carabinieri della stazione di Coreglia per danneggiamento aggravato in concorso. Si tratta di quattro studenti incensurati e residenti a Lucca. Secondo i Carabinieri sono loro gli artefici dei fatti accaduti la mattina del 3 agosto scorso,  presso la stazione ferroviaria di Ghivizzano. Il capotreno del convoglio ferroviario partito da Aulla e diretto a Pisa – in quel momento fermo al binario per la sosta presso la stazione – aveva richiesto l’intervento dei carabinieri poiché alcuni individui presenti sulla banchina avevano lanciato dei sassi contro il treno, e, uno di questi, aveva colpito un finestrino di uno dei due vagoni infrangendolo.

- di Redazione

Due denunce per un furto avvenuto a Magnano

La Stazione di Castiglione di Garfagnana ha denunciato due coniugi pluripregiudicati  ritenuti responsabili dei reati di concorso in furto aggravato e indebito utilizzo di carte di credito e pagamento. Si tratta di L.C. 44enne originario di Cremona ma residente a Lucca e di B. M. donna 41enne di Lucca. Ai primi di ottobre., una donna del luogo aveva parcheggiato la propria autovettura sulla Provinciale di Corfino,  in località Magnano di Villa Collemandina; quando era ritornata all’auto si era accorta che  dal mezzo, dopo aver sfondato un vetro, era stata rubata la borsa contenente i documenti e vari effetti personali nonché la carta di credito. La donna, dopo il furto, veniva dopo poco avvisata anche dalla propria banca che qualcuno aveva tentato di effettuare un prelievo di denaro presso un istituto di credito di Gallicano. Immediata la denuncia dell’accaduto ai carabinieri che avviavano subito le indagini. A tal proposito sono state anche acquisite le immagini registrate dal sistema di video sorveglianza…

- di Redazione

Barga: spaccio di stupefacenti, un arresto e una denuncia

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Castelnuovo di Garfagnana, nell’ambito degli ordinari controlli effettuati per reprimere il traffico di sostanze stupefacenti, nel pomeriggio di venerdì 10 giugno hanno tratto in arresto Y.T., 21enne residente a Coreglia Antelminelli, per il reato di spaccio. Il giovane veniva sorpreso a Fornaci mentre si apprestava a cedere due dosi di eroina. Nella sua abitazione veniva trovato un ulteriore grammo di sostanza stupefacente nonché materiale per il confezionamento delle dosi. Stamani il giovane è stato condotto davanti al Tribunale di Lucca che, dopo aver convalidato l’arresto, ha disposto per lui l’obbligo di dimora con permanenza nel domicilio nel periodo serale e rinviato l‘udienza al prossimo 23 giugno. Sicuramente inquietante per 8il luogo dove il tutto si è svolto è poi il caso della denuncia a M.G., 19enne di Capannori frequentante l’ISI di Barga. Nella scorsa settimana i carabinieri della stazione di Barga lo ha denunciato in stato di libertà alla Procura…

- di Redazione

Vagli Sotto. Non rispetta normativa sulle armi e sulla caccia: denunciato

I Carabinieri della Stazione di Camporgiano hanno deferito all’autorità giudiziaria M.A., 60enne del luogo, per numerose violazioni accertate alle vigenti leggi sulla detenzione delle armi e sulla caccia. Nel corso del controllo presso la sua abitazione emergeva che l’uomo non era più in possesso di una canna da fucile denunciata presso la stazione e che, inoltre, aveva acquistato dal fratello una doppietta senza farne alcuna comunicazione come invece richiesto. Dai controlli, inoltre, i militari rinvenivano nell’abitazione cartucce di calibro diverso da quello delle armi denunciate e, quindi, illecitamente detenute. Palesi, poi, altre violazioni alle disposizioni circa la custodia delle armi: due fucili venivano trovati all’interno dell’autovettura parcheggiata all’esterno dell’abitazione mentre il resto era custodito all’interno di un armadio privo di serratura. All’uomo sono state anche contestate violazioni delle leggi sull’attività venatoria: nel congelatore conservava infatti una carcassa di istrice decapitata e scuoiata ed una testa di capriolo; entrambe specie considerate fauna selvatica protetta e delle quali è vietata la caccia.…

- 1 di Redazione

Furto in piscina. Denunciati tre ragazzi

Non ci hanno messo davvero molto i carabinieri della stazione di Barga a scoprire gli autori di un furto perpetrato ai danni di un ospite della Piscina comunale di Barga il giorno 1 luglio. All’uomo erano stati rubati portafogli, con documenti, carte di credito e contanti, uno smartphone Lenovo e degli occhiali Ray Ban da vista che aveva lasciato insieme al vestiario negli spogliatoi. Immediatamente era scattata la denuncia ed altrettanto immediate sono state le indagini portate avanti dai militari della stazione di Barga che già stamattina hanno concluso il caso con la denuncia di tre ragazzi, due di 17 anni ed uno di un anno più grande, tutti di nazionalità marocchina e residenti a Fornaci di Barga. I carabinieri sono riusciti a ritrovare il portafogli, privo di denaro, ma con all’interno ancora documenti e carte di credito mentre a niente sono valse le ricerche per il telefono, gli occhiali ed i contanti.I tre giovani, già con precedenti specifici a…

- di Redazione

Piazza al Serchio: denunciate due persone per furto aggravato

I Carabinieri della Compagnia Carabinieri di Castelnuovo, hanno denunciato per furto aggravato in concorso un uomo e una donna di nazionalità Rumena, I.D.. 22enne, disoccupato, senza fissa dimora e I.M., 20enne, disoccupata, residente a Castelnuovo.I due, nel corso di perquisizione personale eseguita a Piazza al Serchio nella serata del 10 marzo, dai militari del NORM di Castelnuovo, sono stati trovati in possesso di alcuni monili d’oro che, a seguito di indagini, sono risultati essere stati rubati dalla coppia in un’abitazione di Giuncugnano. La refurtiva rinvenuta, del valore di circa 3.000 euro, è stata interamente recuperata.

- di Redazione

Vagli: guidava senza patente. Fermato dai Carabinieri e denunciato

I Carabinieri della Compagnia di Castelnuovo Garfagnana, a seguito dei controlli effettuati nel fine settimana, hanno denunciato per guida senza patente un uomo di 25 anni residente a Vagli Sotto. Il giovane, C.G., cavatore, la sera dello scorso 1 marzo è stato sorpreso dai militari della Stazione di Camporgiano mentre era alla guida di un auto (di proprietà di un suo conoscente) lungo una strada di Vagli Sotto. L’uomo però non aveva mai conseguitola patente di guida.Nello stesso contesto, nella frazione Calavorno del Comune di Coreglia Antelminelli, i militari del NORM hanno segnalato alla Prefettura di Lucca quale assuntore di sostanze stupefacenti, un giovane di 29 anni, P.D., operaio, residente a Castelnuovo di Garfagnana, poiché trovano in possesso di grammi 1,7 grammi di hashish, detenuti per uso personale.

- di Redazione

Diecimo: una denuncia per minaccia aggravata

I Carabinieri della Compagnia Carabinieri di Castelnuovo di Garfagnana hanno denunciato all’autorità giudiziaria per minaccia aggravata un uomo di 39 anni di nazionalità marocchina E.B.E.H, residente a Borgo a Mozzano, commesso in un negozio dedicato alla vendita di oggetti usati che si trova a Diecimo.Tutto è accaduto lo scorso 1° marzo, quando il marocchino si trovava a lavoro. Un cliente, un uomo di 62 anni residente a Massa, gli faceva notare il malfunzionamento di un oggetto che aveva acquistato poco prima nel negozio ed a quel punto il commesso lo minacciava con un coltello.Il cliente, spaventato, faceva intervenire i Carabinieri della stazione di Borgo a Mozzano che oltre alla denuncia del marocchino hanno anche sequestrato il coltello utilizzato per il gesto.

- di Redazione

Denunciate a Minucciano due persone per coltivazione di sostanze stupefacenti

Due persone denunciate per il reato di coltivazione di sostanze stupefacenti. Questo è il risultato di un controllo effettuato nell’alta Garfagnana dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Castelnuovo di Garfagnana e della Stazione di Gramolazzo. I due soggetti deferiti alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Lucca – A.M. 25enne e D.C., 23enne, sono entrambi residenti a Minucciano. I Carabinieri, in seguito ad una specifica indagine svolta nei confronti di entrambi i giovani, hanno individuato – nell’abitazione del primo – una stanza dotata di sistema di illuminazione dedicato, al cui interno erano state dapoco messe a dimora 5 piante di cannabis tutte con altezza fra i 25 e 35 cm; ed alcuni semi di canapa indiana. Nell’abitazione del secondo, invece, è stata scoperta una struttura adibita a serra con le pareti interne rivestite di alluminio e dotata di sistema di illuminazione speciale (non funzionante) ed un bilancino di precisione. Secondo gli accertamenti è stato appurato…

- di Redazione

Denunciati due stranieri per tentata truffa

I Carabinieri della Compagnia di Castelnuovo Garfagnana hanno denunciato per il reato di tentata truffa due uomini di nazionalità rumena senza fissa dimora in Italia: C.C., 25enne, e I.M., 27enne. I due, entrambi con reati specifici a loro carico, nel pomeriggio del 18 settembre entravano in alcuni bar affollati da numerosi clienti e, mostrando palesemente una banconota da 50 euro, acquistavano piccoli prodotti che però venivano invece frettolosamente pagati con moneta spicciola. Il procedimento è oramai abbastanza noto: distraendo il gestore ed approfittando della confusione che veniva appositamente creata facendo contemporaneamente continue e varie richieste, sostenendo di aver pagato con la banconota da 50 euro precedentemente mostrata, ma mai consegnata, pretendevano poi di ottenere il resto da tale somma. Stavolta però l’espediente non è servito. Grazie alla loro perspicacia gli esercenti hanno subito capito che si trattava di una truffa facendo intervenire le forze dell’ordine. Adesso, da parte del NORM (Nucleo Operativo Radiomobile di Castelnuovo) sono in corso indagini da…

- di Redazione

Minaccia con un tubo di ferro un barista. Denunciato un pensionato

I Carabinieri della Compagnia Carabinieri di Castelnuovo di Garfagnana, hanno denunciato un uomo di 72 anni, residente a Borgo a Mozzano, M.A., coniugato, pensionato, per minaccia aggravata.Il pensionato, nella sera dell’11 agosto scorso, brandendo un robusto tubo di ferro era entrato in un locale pubblico di Borgo a Mozzano, gremito quell’ora di avventori e pronunciando frasi sconnesse aveva minacciato il titolare.Subito venivano chiamati i Carabinieri della locale stazione di Borgo a Mozzano chehanno provveduto a indentificare il soggetto ed a sporgere denuncia. A fini preventivi, peraltro, oltre a sequestrate l’arma impropria usata per la minaccia, sequestravano anche numerose armi e munizioni, regolarmente detenute dall’uomo presso la sua abitazione.

- di Redazione

Armi e munizioni: denunciato per detenzione abusiva un uomo a Coreglia

I Carabinieri della Compagnia Carabinieri di Castelnuovo di Garfagnana hanno denunciato per detenzione abusiva di armi e munizioni comuni da sparo, un uomo di 61 anni, M.R., celibe, disoccupato, incensurato, che risiede a CoregliaIn casa del pensionatoi carabinieri rinvenivano cinque fucili da caccia con relativo munizionamento, già di proprietà del suo defunto padre. Il problema è che l’uomo non ne aveva mai fatto denuncia presso la locale stazione carabinieri e da qui la denuncia.Il materiale rinvenuto è stato posto sotto sequestro in attesa di essere versato all’Ufficio corpi di reato.

  • 1
  • 2