Tag: battaglia

- di Redazione

Colora il comune di arancione

Per la ricorrenza del 25 Novembre, Giornata Internazionale per l’Eliminazione della Violenza contro le Donne, la Commissione Pari Opportunità’ e l’Amministrazione Comunale di Barga invitano la cittadinanza a “colorare Barga di arancione”. Un’iniziativa a sostegno dell’azione globale promossa dall’ONU per porre fine alla violenza contro donne e ragazze, che, secondo l’agenzia delle Nazioni Unite per l’Uguaglianza di genere (UN Women), colpisce una donna  su tre in tutto il mondo. Il colore arancione, che è diventato il simbolo di un futuro luminoso e ottimista, sarà il filo conduttore di tutta una serie di eventi non solo a Barga ma in tutta la nostra provincia. Si tratterà di appuntamenti promossi come capofila dalla Commissione Pari Opportunità’ Provinciale, e che vedranno la collaborazione ed il sostegno di tutte le commissioni comunali, centri antiviolenza e delle tante realtà’ sul territorio.

- di Redazione

La battaglia di Natale a Sommocolonia. Ecco il documentario. La presentazione il 18 a Lucca

La battaglia di Natale del 26 dicembre 1944, che fece oltre ad un centinaia di vittime tra soldati, civili e partigiani e che si combatte nella Media Valle del Serchio, è stata ricostruita e raccontata attraverso il documentario “La Battaglia di Natale – Sommocolonia, Linea Gotica, 1944”; è stato realizzato grazie all’Associazione “Linea Gotica della Lucchesia” che peraltro ha ricostruito fedelmente scene e momenti della battaglia proprio sui luoghi originali dei combattimenti; il documentario, in parte finanziato grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, è stata possibile anche grazie all’associazione Stella Tricolore, e verrà presentato domenica 18 dicembre alle ore 17, presso il complesso di San Micheletto a Lucca. Il filmato è stato interamente prodotto e girato in Valle del Serchio; durante le riprese le scene sono state girate esattamente nei luoghi dell’epoca. Gli operatori sono stati accompagnati dallo storico della battaglia Vittorio Biondi, sopra le trincee originali in Lama; alcune ancora non esplorate come quella che…

- di Redazione

La commemorazione della battaglia del 26 dicembre 1944

Giovedì 26 dicembreSommocolonia: solenni celebrazioni per l’anniversario della battaglia di Sommocolonia (26 dicembre 1944 – 26 dicembre 2013).

- di Redazione

Le celebrazioni della battaglia di Sommocolonia

Domenica 26 dicembre Sommocolonia: solenni celebrazioni per l’anniversario della battaglia di Sommocolonia (26 dicembre 1944 – 26 dicembre 2010).

- di Redazione

26 dicembre 1944: ecco il programma delle celebrazioni della battaglia di Sommocolonia

“26 Dicembre 1944 – 26 dicembre 2008”. Un anniversario particolare quello del prossimo 26 dicembre quando la comunità tornerà a Sommocolonia per ricordare i caduti: in quei luoghi che sono stati teatro della battaglia di Sommocolonia quel tragico 26 dicembre 1944 quando i soldati della 92^ Divisione Buffalo, e partigiani, affrontarono l’invasione nazista. Alla fine della battaglia morirono oltre 135 persone. Un anniversario particolare perché questo 2008 è stato l’anno del film di Spike Lee, “Miracolo a Sant’Anna”, dedicato proprio ai soldati afroamericani della Buffalo che hanno combattuto per riportare la democrazia e la libertà in Italia. Da qui la decisione dell’Amministrazione Comunale di intitolare nell’anniversario del 26 dicembre una strada del paese della montagna barghigiana come “Via 92^ Divisione “Buffalo”. Sarà poi anche presentatain anteprima l’opera di Fred Kudjo Kuwornu, il documentario “Inside Buffalo” dove il regista Kuwornu, sul set con Spike Lee, ricostruisce con rigore la storia della Divisione Buffalo in Italia utilizzando documenti originali, interviste a veterani…

- di Maria Elena Caproni

26 dicembre: un giorno per non dimenticare

Chissà se quel 26 dicembre 1944 nevicava. Chi era presente quel giorno dice che invece piovesse, anche bombe. Stamani invece, a Sommocolonia una timida bufera portava dei fiocchi di neve piccoli e asciutti sul monumento ai caduti, sulla strada da intitolare alla Divisione Buffalo, sulla rocca: il paese deserto sembrava stesse riflettendo sull’anniversario di quella battaglia che ne squassò la pur poco serena vita in tempo di guerra.Gli unici temerari presenti stamattina in paese erano gli Alpini del gruppo di Barga e pochi altri giunti per assistere alla messa; l’amministrazione comunale aveva già provveduto a deporre in sordina le corone di alloro rimandando l’intitolazione della strada al prossimo 25 aprile, perché nonostante il brutto tempo non si poteva certo rinunciare ad un appuntamento così atteso e sentito. Alle 12 in comune invece erano in tanti ad assistere alla presentazione del libro del maggiore Vittorio Lino Biondi, che in questa seconda edizione integra e arricchisce la cronaca della battaglia di Sommocolonia…

- di Vittorio Biondi

La battaglia del 26 dicembre 1944 a Sommocolonia

Pomeriggio del 25 dicembre ‘44, Natale. Il plotone del Battaglione Autonomo Patrioti al comando di “Leone” è appena smontato, ma rimane in paese. Festeggiano il Santo Natale. Il Ten. Sommati, un ufficiale del Regio Esrecito Italiano, che combatte nelle file della XI Zona (assieme a molti altri ex ufficiali e sottufficiali del R.E.I.), assieme al collega americano Ten. Jenkins, ha la percezione che i tedeschi attaccheranno presto. Ci sono precisi segnali rivelatori. Per questo Sommati e Jenkins inviano urgentemente la sera del 25 un messaggio a mano al Comando a Barga, tramite il patriota Corneli Ambrogio detto “Balistite”; gli ufficiali che lo leggono non gli danno importanza e rimandano indietro il patriota messaggero, schernendolo per latroppa preoccupazione.L’attacco a Sommocolonia inizia verso le 04,00 del 26 dicembre, con la 3.a Compagnia del 4° Hoch che attacca frontalmente il paese, proveniente dalla strada di Lama. La compagnia incappa involontariamente in un campo minato difensivo la cui posizione era stata variata alcuni giorni…

- di Redazione

Presentato il centro di documentazione della battaglia di Sommocolonia

Presentato a Palazzo Pancrazi il progetto del Centro di Documentazione sulla Battaglia di Sommocolonia che qui fu combattuta alla fine del 1944 e che vide contrapposte le forze naziste da una parte e dall’altra la Divisione Buffalo formata da afroamericani con i partigiani. Si tratta di un progetto fortemente voluto dal sindaco Sereni con l’obiettivo di far divenire Sommocolonia un luogo simbolo della Seconda Guerra Mondiale. Dove si è combattuta l’unica vera battaglia registratasi in Toscana.Lunedì scorso si è tenuto un incontro nella sala consiliare del Comune per fare il punto sullo stato di avanzamento del progetto. Erano presenti l’assessore Gabriele Giovannetti e Vittorio Biondi che sta curando la nascita del Centro; coinvolti nell’operazione anche cittadini e Comitati paesani. Dall’incontro è emerso che ad oggi sono stati già raccolti diversi documenti e oggetti, ma l’appello è alla partecipazione di tutti. Chiunque desideri partecipare mettendo a disposizione documenti e materiali può infatti rivolgersi direttamente al Comune. Il Centro conta già su…