- di Andrea Giannasi

Quando a Bagni di Lucca vennero internati ebrei, anglo-maltesi e jugoslavi

L’Associazione Toscana Volontari della Libertà Lucca in occasione delle commemorazioni legate alla Giornata della memoria desidera accendere un lume sulla storia degli internati in lucchesia: le donne, i bambini, gli anziani, gli uomini, ebrei, anglo-maltesi e jugoslavi finiti a Bagni di Lucca. La cittadina ha rappresentato durante il secondo conflitto mondiale un luogo particolarmente significativo. Fin dal 1941 Bagni di Lucca venne scelta dalle autorità fasciste per alloggiare temporaneamente cittadini “ostili” all’Italia. Arrivarono quindi 80 cittadini di origine ebraica e a fine gennaio del 1942 li raggiunsero 200 stranieri di nazionalità anglo-maltese provenienti dalla Libia. Grazie alla ricerca di Andrea Giuseppini oggi possiamo ricostruire questa storia. Gli internati maltesi dovevano essere considerati “italiani non regnicoli”, ovvero italiani che non avevano prestato giuramento al regime e verso i quali si nutrivano sospetti. Per questo furono costretti ad abbandonare la Libia. Tra questi si trovavano 25 bambini di età inferiore ai sei anni e molte erano le donne e gli anziani. Furono…

- di Redazione

Jasmine Paolini subito eliminata agli Australian Open dalla ceca Krejcikova

TENNIS – Niente da fare per Jasmine Paolini impegnata nelle qualificazioni del singolare femminile degli Australian Open 2018. La giovane tennista lucchese è stata infatti eliminata dalla ceca, n° 125 del mondo, Barbora Krejcikova con il punteggio di 6-2 6-1 in 1 ora e 2 minuti di partita. Un match dominato dalla Krejcikova sempre in controllo dello scambio al cospetto di una Paolini contratta e mai entrata davvero in partita. Nel primo set si capisce quasi immediatamente che sarà un incontro complicato per la nostra portacolori. Scarsamente efficace al servizio, la 22enne di Castelnuovo di Garfagnana soffre tantissimo il pressing dell’avversaria da fondo non trovando mai le dovute contromisure. Il doppio break nel primo parziale, nel terzo e quinto game, sancisce la superiorità della classe ’95 di Brno. Nel secondo set è un assolo della ceca che in un battibaleno si porta avanti 4-0 chiudendo, di fatto, il conto al cospetto dell’azzurra, tramortita dal tennis della rivale. Sul 6-1 l’avventura…

- di Redazione

Dinelli alla guida dei Giovani democratici

Si è ufficialmente conclusa la fase congressuale che ha portato al rinnovo dei vertici del Circolo dei Giovani Democratici della Valle del Serchio, che comprende tutti i giovani tesserati e simpatizzanti del Partito Democratico di Mediavalle e Garfagnana. Sono tante le idee e i progetti allo studio e tra questi è prevista la programmazione di un giro dei circoli del territorio allo scopo di poter conoscere al meglio le comunità, l’organizzazione di iniziative ed incontri su tematiche di interesse generale quali ad esempio le leggi sui diritti civili approvate nella legislatura che sta per concludersi, nonchè la realizzazione di uno spazio giovani alla Festa de l’Unità. A guidare il gruppo nei prossimi anni sarà il neo segretario Raffaele Dinelli di Barga, laureato in chimica industriale e da molti anni attivo all’interno del Partito Democratico del suo comune. “Il nostro gruppo ha una grandissima capacità di fare squadra” – dice  Dinelli – ” perciò vogliamo dire a tutti i giovani che…

- di Redazione

Jasmine Paolini nel tabellone di qualificazione degli Australian Open

TENNIS – Jasmine Paolini è nel tabellone di qualificazione degli Australian Open che comprende 88 giocatrici. Jasmine (n° 171 WTA) ha giocato qualificazioni a livello Slam per la prima volta nel 2017, in tutti e quattro i Major, raccogliendo due vittorie ma nessun accesso al main draw. La tennista lucchese, che da qualche tempo collabora con l’ex numero 19 al mondo Renzo Furlan, sarà quindi al via delle qualificazioni per i prossimi Australian Open che si disputeranno nel complesso di Melbourne Park dal 16 al 29 gennaio prossimi. Fuori di 16 posti Jessica Pieri, le cui speranze di rientrare in tabellone sono abbastanza basse.

- di Redazione

Bilancio positivo per progetto “Innesti”: prese in carico 39 persone disabili e vulnerabili e 28 inviate in stage 

VALLE DEL SERCHIO –  E’ molto positivo il bilancio del progetto “Innesti. Una nuova linfa per la comunità”, promosso dalla Zona Distretto Valle del Serchio dell’Azienda USL Toscana nord ovest, che ha partecipato all’avviso regionale del  Fondo Sociale Europeo  2014-2020  relativo all’accompagnamento al lavoro di soggetti disabili e vulnerabili. A distanza di un anno dall’avvio di questa esperienza è infatti possibile evidenziare che, ad oggi, sono state prese in carico 39 persone attraverso un percorso mirato di osservazione, orientamento, laboratorio, formazione e 28 sono state inviate in stage. Il progetto “Innesti” è stato presentato a seguito di un processo di  co-progettazione e di un partenariato che si è costituito tra Azienda USL  Toscana nord ovest – Zona Distretto Valle del Serchio – ente capofila e  Misericordia di Corsagna, Misericordia di Borgo a Mozzano, Misericordia di Castelnuovo, Comune di  Camporgiano, ISI di Barga, Filo d’Arianna, Agenzia formativa PerCorso, Zefiro Società Cooperativa Sociale, Zenit, Consorzio  So&Co, Consorzio Mestieri Toscana. La co-progettazione  e la…

- di Redazione

Istruzione, ecco il bando per i contributi alle famiglie per l’acquisto di libri e materiale didattico

Si rinnova la convenzione tra Provincia e Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, destinata all’erogazione per le famiglie meno abbienti del territorio di contributi per l’acquisto di libri scolastici e per altri sussidi all’attività didattica. Nei giorni scorsi il presidente della Provincia, Luca Menesini, infatti, aveva approvato la convenzione tra la Provincia e la stessa Fondazione CrL attraverso la quale l’ente di Palazzo Ducale, che ha competenze in materia di istruzione, potrà aiutare le famiglie che si trovano in difficoltà economiche grazie alle risorse – 100 mila euro – messe a disposizione dall’ente di S. Micheletto. Ora l’amministrazione provinciale ha approvato il bando collegato al decreto che dà l’effettiva possibilità di sostenere le famiglie in difficoltà. A differenza dello scorso anno sale la soglia dell’Isee massimo consentito che passa da 18 mila a 20mila euro. Per supportare le necessità di questi nuclei familiari e garantire comunque il diritto allo studio dei ragazzi in età scolare, i due enti hanno suddiviso…

- 1 di Redazione

Recapito a giorni alterni. Slitta l’avvio, ma Poste non intende recedere

Oggi a Borgo a Mozzano l’incontro tra i sindaci e la direzione regionale di Poste per la questione dei recapiti postali a giorni alterni che da gennaio dovrebbe coinvolgere tutta la Media Valle del Serchio ed anche parte della Garfagnana. La prima novità emersa nel confronto e comunicata ai sindaci, è che intanto il recapito a giorni alterni non verrà attivato dal 15 gennaio, ma è stato posticipato a data da destinarsi. I rappresentanti della direzione hanno comunicato che l’attivazione è stata posticipata ma che comunque Poste conferma la ferma intenzione di attuare quanto prima il recapito a giorni alterni che interesserà tutti i comuni rientranti nel CPD Borgo a Mozzano, con sede a Piano di Coreglia: “Questa è la decisione presa da poste – ci racconta il sindaco Marco Bonini – e questa è la strada su cui intendono procedere”. Come riferisce sempre Bonini i sindaci hanno ribadito la piena contrarietà ad ogni tipo di eventuale peggioramento di un…

- di Redazione

Previste 5.890 assunzioni da parte delle imprese della provincia

LUCCA – Nel corso del periodo dicembre 2017-febbraio 2018 le imprese della provincia di Lucca prevedono di assumere 5.890 unità, il 78% delle quali con contratto di lavoro dipendente. Il 32% delle entrate alle dipendenze sarà con contratto a tempo indeterminato o di apprendistato, mentre il restante 68% sarà a tempo determinato o con altri contratti di durata predefinita. Sono questi i principali risultati del progetto Excelsior, realizzato da Unioncamere, ANPAL (Agenzia Nazionale Politiche Attive del Lavoro) e Sistema delle Camere di Commercio. Le entrate previste si concentreranno nel settore di servizi (64,2%, 3.780 entrate), in particolare nei servizi alle imprese (22,3%), nel commercio (16,2%), nelle attività di alloggio e ristorazione (15,2%) e nei servizi alla persona (10,5%). Le imprese industriali prevedono di assumere il rimanente 35,8% delle entrate (2.110 unità), in particolare il manifatturiero (27,1%) mentre le costruzioni si fermano all’8,7%. A livello dimensionale, le imprese più piccole (fino a 49 dipendenti) assorbiranno il 76,0% delle assunzioni, mentre quelle…

- di Redazione

Doppio tramonto contest, è Letizia Melani la vincitrice

Il Doppio Tramonto Contest di Barga ha una vincitrice, si tratta di Letizia Melani, ventenne studente di Lingue e Letterature straniere all’Università di Pisa. Letizia appassionata di fotografia fin da quando era bambina, ha frequentato un corso base qualche anno fa per affinare la propria tecnica e si è recata a Barga negli scorsi giorni del 10, 11 e 12 novembre per immortalare il doppio tramonto insieme alla sua famiglia. Proprio una zia ha informato la ragazza del concorso fotografico organizzato dalla Pro Loco di Barga per promuovere questo notevole allineamento solare che avviene due volte l’anno. Insieme a Letizia sul sagrato del Duomo c’erano diverse centinaia di persone giunte addirittura dalla Lombardia, dalla Sardegna, da diverse provincie toscane, da Firenze addirittura con un trekking organizzato nei dintorni di Barga con tappa finale ad assistere al doppio tramonto. Nel contest si sono sfidati in sette e la giovane fotografa di Bagni di Lucca l’ha spuntata con ben 388 voti, al secondo posto Matteo Lunardi con 178…

- di Redazione

Maltempo, scuole chiuse anche martedì 12 dicembre

A seguito della proroga dell’allerta meteo rossa per rischio idraulico del reticolo principale, che sarà in vigore fino a domani mattina alle 6, il Comune di Barga ha deciso per la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado anche per martedì 12 dicembre. Scuole chiuse anche in tutta la Garfagnana e la Media Valle, ad eccezione di Coreglia e Pescaglia dove ancora i sindaci non hanno preso una decisione definitiva.

- di Redazione

Allerta meteo arancione per ghiaccio e per rischio idrogeologico

ll Centro Funzionale Regionale (CFR) della Regione Toscana – a causa della previsione per domenica di un’intensa perturbazione nord atlantica che si avvicinerà alla Toscana recando piogge diffuse e persistenti sui settori nord della regione  – ha emesso un’allerta meteo di colore arancio per rischio idrogeologico e idraulico per il reticolo minore ed idraulico per il reticolo principale. E’ prevista, precedentemente, anche un allerta arancio per ghiaccio. L’allerta per ghiaccio sarà dalle 20 di sabato 9 alle 12 di domenica 10 dicembre  per le zone di Garfagnana, Media Valle, Lima e piana di Lucca,  per formazioni di ghiaccio diffuso sulle aree appenniniche interessate dalle recenti precipitazioni. L’allerta arancione (per le solite zone ed anche per la costa della nostra provincia) per rischio idraulico del reticolo principale è in vigore dalle 18 di domenica 10 alle 23,59 di lunedì 11 dicembre e per rischio idrogeologico ed idraulico del reticolo minore dalle 14 di domenica alle 23.59 di lunedì. Il tutto è…

- di Redazione

Lupi: indennizzi certi e celeri, ‘pastore sentinella’ e diritto all’autodifesa: le proposte della CIA e dell’associazione pastori italiani  

Un centinaio di pastori della provincia di Lucca e di quelle limitrofe hanno preso parte all’incontro che si è svolto a Borgo a Mozzano, organizzato dalla Cia Toscana Nord e dall’associazione Pastori d’Italia. Scopo dell’incontro era quello di esaminare la sempre maggiore presenza del lupo nelle nostre zone e individuare alcune possibili soluzioni a questo che sta divenendo un vero problema per gli allevatori. Nel corso del dibattito è stato evidenziato come ormai il lupo non si fermi più sulle montagne, ma scenda anche più a valle e si avvicini ai paesi, come hanno dimostrato recenti fatti di cronaca. Una situazione che diventa sempre più insostenibile per i pastori e, per tale ragione, è necessaria una tempestiva approvazione del Piano Lupo. «In realtà non riteniamo il Piano Lupo risolutivo – afferma il direttore della Cia Toscana Nord, Alberto Focacci –, in quanto prevede delle misure preventive che sono molto costose per i pastori e, soprattutto, quell’abbattimento del 5% della popolazione…