Covid-19, appello a non abbassare la guardia

-

Attenzione. il virus c’è ancora e con la stessa pericolosità, anche se la nostra regione entra nella zona arancione. L’avvertimento ai cittadini arriva dal prefetto di Lucca Francesco Esposito, da tutti i sindaci della Piana e anche dal presidente dell’Ordine dei Medici Umberto Quiriconi.

Perché questo appello ? Perché ultimamente l’attenzione di tutti sembra rivolta esclusivamente al cambio di colore dei territori e all’allentamento delle misura di prevenzione contro il Covid. “Rischia cioè di passare un messaggio fuorviante – scrivono i  sindaci in un comunicato – secondo cui la zona arancione corrisponderebbe a un pericoloso, quanto insostenibile, “liberi tutti”. Ma il Covid, ricordano il prefetto ed i primi cittadini, cammina sulle nostre gambe e l’unico modo per contenerlo è quello di essere responsabili e ben consapevoli del fatto che le feste di Natale rappresenteranno un passaggio delicato e importante nella lotta al Coronavirus. Sarà, cioè, quello il momento in cui ognuno dovrà continuare a mantenere alta l’attenzione, per evitare poi di doversi trovare a gestire la terza ondata a gennaio”. “Il contenimento del contagio proseguirà solo se, nonostante l’allentamento delle restrizioni, saremo capaci di rispettare le norme igieniche anticontagio”, concludono i sindaci. Quindi, l’appello è quello di attenersi alle regole del distanziamento sociale, indossare la mascherina e igienizzarsi le mani.

Tag: , , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.