“Voltiamo pagina”: Marco Pardini apre con successo l’estate barghigiana

-

Sono stati più di cento i partecipanti al primo incontro di “Voltiamo pagina – Letture barghigiane”, il calendario letterario dell’estate di Barga aperto ieri nel suggestivo scenario del giardino di Villa Gherardi, piacevole riparo dalla calura estiva. Ad inaugurare il programma delle presentazioni di libri è stato Marco Pardini, esperto di etnomedicina ed etnobotanica, noto ai più per le sue narrazioni erboristiche, in coppia con Abramo Rossi, sulla rete NoiTv. Pardini ha presentato il suo primo romanzo che ha definito “romanzo erboristico”, “Il piantastorie. Narrazioni etnobotaniche in terra apuana”, edito da Maria Pacini Fazzi.
Già il titolo dà qualche indicazione sui temi trattatti: l’etnobotanica, giacché Pardini non si occupa solo di botanica ma della sua applicazione all’uomo, e il luogo di origine dell’autore, Casoli di Camaiore, propaggine delle Alpi Apuane che gli ha insegnato la ricchezza naturale ed umana di un territorio come quello della Versilia e della Valle del Serchio, ricchezza che, non ha mancato di sottolinare durante l’incontro, è patrimonio anche di Barga e dei suoi paesi.
Pardini ha illustrato la sua opera con il consueto approccio che unisce una immmensa cultura ad una grande comunicatività, parlando dell’importanza di un’ampia e versatile conoscenza e uso delle erbe, delle vicende personali che lo hanno condotto a maturare questa passione, dello sconfinato amore per il proprio lavoro.

Il tutto davanti a un pubblico nutrito, attento ed emozionato, seppure rigorosamente distanziato, come dalle normative vigenti in materia Covid19: la folta presenza ha comunque confermato la voglia di ripartire della comunità barghigiana.

L’incontro, introdotto dal consigliere Maresa Andreotti e da Sonia Ercolini in rappresentanza del gruppo organizzatore, è stato concluso dal sindaco Caterina Campani.

“Voltiamo pagina” (promosso da Comune di Barga, Pro Loco Barga, Unitre Barga, Cento Lumi e Tra Le Righe Libri) prosegue giovedì prossimo 2 luglio con la commemorazione dell’80° anniversario dell’affondamento dell’Arandora Star: un tragico episodio della Seconda guerra mondiale che ha colpito Barga da vicino. Nei prossimi giorni daremo maggiori dettagli del programma sulle pagine del nostro giornale.

Tag: , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*