Dalla Banca di Credito Cooperativo una donazione importante per la Misericordia del Barghigiano

-

FORNACI – Una importante donazione di dispositivi per la protezione individuale quella portata a termine questa mattina dagli esponenti della BCC Credito Cooperativo, Filiale Gallicano e che ha riguardato la Misericordia del Barghigiano, impegnata in prima linea nell’emergenza covid-19 con il servizio del 118.

Al sodalizio che si occupa dell’emergenza in media Valle del Serchio come punto PET del 118, sono stati donati circa 400 kit per la protezione individuale, consistenti in mascherine, tute di protezione, copri calzari ed altri DPI.

A sovrintendere alla consegna per la banca, sono stati Sergio Canozzi, direttore di  Area e Pietro Salatti componente del CDA.

“Un’importante dotazione per i dipendenti ed i volontari della Misericordia del Barghigiano” – ha detto la governatrice Maria Carla Andreozzi. Oltre a ringraziare la banca per il prezioso gesto di solidarietà e di vicinanza al lavoro che svolge costantemente sul campo il sodalizio barghigiano, la governatrice ha tenuto anche a ringraziare la popolazione, le aziende, le associazioni, i comitati paesani del territorio che da quando è iniziata l’emergenza covid-19, anche quando era davvero difficile reperire i dispositivi di protezione con le mascherine introvabili, hanno fatto sempre tutto il possibile per fare in modo che dipendenti e volontari della struttura affrontassero l’emergenza sempre in sicurezza. Un sostegno importante che peraltro ha avuto conferma della sua efficacia con i test sierologici effettuati di recente agli operatori della Misericordia del Barghigiano che hanno dato tutte esito negativo.

“Certo – ha detto Andreozzi – non sarà facile proseguire il lavoro nei prossimi mesi. La mancanza di tutti i servizi ordinari causa l’emergenza ha ridotto notevolmente le entrate e dunque le possibilità di sostentamento per l’associazione. In tal senso la speranza è che il servizio che sta portando avanti la Misericordia per la sanificazione di ambienti privati e commerciali, per le quali la Misericordia chiede solo una donazione, possa sopperire alla situazione e permettere sia il sostentamento delle attività che la continua dotazione di dispositivi di protezione che serviranno, purtroppo, ancora per tanti mesi a venire”.

 

Tag: , , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*