Progetto comune: Isi Barga, la situazione non è più sostenibile

-

BARGA – Come hanno urlato i 120 ragazzi dell’ISI di Barga, la scuola, è effettivamente in decadenza ed è giusto che facciano resistenza. Le aule, le scale e tutti i servizi della scuola Isi 2 sono in pessime condizioni, senza riscaldamento e senza una minima garanzia di sicurezza. Ormai da anni la situazione evidenzia criticità già note ai responsabili scolastici; alle Autorità Provinciali e Comunali. Gli studenti, ai quali va tutta la nostra solidarietà, sono costretti ad accedere alle aule utilizzando una scala antincendio posta all’esterno del plesso scolastico”.

Così’ Francesco Feniello ed il gruppo consiliare di Barga Progetto Comunmer.

Con grande piacere – continua – leggiamo dalla stampa locale l’interessamento di esponenti politici di rilievo (l’on. Riccardo Zucconi di Fratelli d’Italia ndr). Nel contempo vogliamo ricordare che, due aule delle scuole medie, sono ospitate in strutture prefabbricate
appositamente installate dal Comune di Barga con un impegno di euro 42.700,00 a carico della comunità. Detto impegno poteva essere evitato se la Provincia di Lucca fosse intervenuta per la messa a norma di una porzione di fabbricato adibito a plesso scolastico. Già alcuni anni addietro, la Provincia di Lucca, aveva scritto che sarebbe intervenuta per l’esecuzione dei lavori già finanziati ed il cui termine per l’assegnazione del finanziamento, come riferito dalla Provincia alle Autorità scolastiche, se la memoria non ci inganna, dovrebbe essere già scaduto. Chiediamo a chi di competenza che fine ha fatto quel finanziamento? E’ possibile che a causa dell’inerzia nell’intervento sia andato perso? E’ possibile che per l’inefficienza degli Enti preposti sia stato causato un danno all’erario di euro 42.700? Questi soldi potevano essere spesi diversamente per altre necessità o per l’adeguamento del plesso stesso?
Questi sono quesiti per i quali attendiamo risposte chiare ed esaustive.
Chiediamo agli Enti competenti di intervenire immediatamente per risolvere le problematiche esistenti; porre rimedi agli errori fatti e all’inerzia dimostrata per la mancata esecuzione dei lavori prima dell’inizio dell’anno scolastico.
La situazione attuale non è più sostenibile e non offre garanzie per il sacrosanto diritto allo studio dei ragazzi.
Mercoledì prossimo, proprio per dare sostegno alla protesta dei giovani e sollecitare le Autorità Competenti ad eseguire i lavori, i Consiglieri Comunali del Gruppo di minoranza Progetto Comune
 saranno presenti sul posto unitamente alle altre Autorità”

Tag: , , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*