Luca Panzani e Francesco Pinelli a Sanremo: obiettivo continuità

-

Il pilota lucchese, che al primo impegno stagionale del Ciocco a metà marzo ha debuttato con la attesissima Ford Fiesta R2 della TH Motorsport gommata ufficialmente Hankook, è atteso nella seconda prova del Campionato Italiano Rally, il 66° Rallye Sanremo, ad una conferma del notevole risultato acquisito, la seconda posizione tra le vetture a due ruote motrici (quattordicesimo assoluto), in una gara dove la vettura era tutta da scoprire. E’ stato il primo passo piazzato bene della sfida duemiladiciannove della neonata struttura biellese, fortemente voluto da FORD Italia e FORD Racing, supportato da Gass Racing.

La rincorsa di Panzani al titolo tricolore “due ruote motrici”, costituito da sette appuntamenti, sei su asfalto ed uno su terra, al Ciocco ha avuto dunque un avvio importante, perciò nelle strade dell’entroterra imperiese si attende la continuità, in una sfida che al driver lucchese piace particolarmente.

Affiancato dal barghigiano  Francesco Pinelli, nel celebre rally sul ponente ligure, Panzani vi arriverà certamente carico del bagaglio di esperienza acquisito in un impegno ostico come quello del Ciocco, il quale ha dato indicazioni importanti su quale sia la strada da seguire sotto l’aspetto tecnico, per lo sviluppo della vettura, dell’adattamento ad essa degli pneumatici, oltre che aver conosciuto quali sono gli avversari della stagione, ai quali da questo appuntamento si andranno ad aggiungere quelli della categoria “junior”.

Due tappe tutte su asfalto, dieci prove speciali (quattro venerdì, sei il sabato), per 152,200 chilometri di prove speciali (41,730 venerdì – 110,470 sabato); 486,670 di percorso (124,260 venerdì – 362,410 sabato). Queste sono le caratteristiche, forti, della gara rivierasca, uno dei rallies più apprezzati al mondo.

 

 

Tag: , , , , , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*