Turisti in calo? Gli operatori confermano

-

(Foto di Massimo Ceccarelli)

Turisti in calo nel comune di Barga? Di dati ufficiali non ce ne sono, ma le testimonianze raccolte tra gli operatori turistici del territorio confermano la sensazione che in giro avvertono anche tanti cittadini. Che spesso si interrogano sul vistoso calo di presenze ad esempio per il centro storico di Barga dove qualcosa è cambiato rispetto agli anni passati. Mancano in generale un po’ di stranieri. Tra le ipotesi raccolte in giro sulla flessione negativa, l’effetto Brexit, visto che la zona è soprattutto frequentata da turismo britannico. Qualcuno si chiede se l’allarme meningite che ha riguardato proprio la Toscana nei mesi scorsi non possa avere influito sui minori arrivi.

Per quanto riguarda le strutture ricettive comunque a confermare un calo turistico è Daniela Papi dell’agriturismo di lusso I Cedri, sulle coste di Albiano: “Noi lavoriamo esclusivamente con una clientela straniera, ma in effetti un certo calo di presenze lo abbiamo notato ed anche in agosto qualche nostra sistemazione rimarrà vuota.”

Al Renaissance Tuscany Il Ciocco Spa & Resort non è stato possibile contattare nessuno dei responsabili, ma in generale viene confermato un certo calo di presenze.

Negativo il giudizio anche per Beatrice Salvi dell’Hotel Villa Moorings di Barga: “Aprile, maggio e giugno una impennata, ma in basso purtroppo, e prevediamo mesi sottotono anche a settembre ed ottobre. Non ci possiamo lamentare per i mesi di luglio ed agosto, ma devo dire che da noi alcune presenze sono legate anche a motivi di lavoro. In generale però, anche girando per la cittadina in queste settimane, l’impressione è quella di un netto calo di visitatori. Si vedono meno turisti in giro Non è la solita immagine di una Barga affollata e vivace”.

Non confermano invece il calo turistico i titolari dell’Hotel La Pergola di Barga secondo i quali, come ci spiega Massimo Martinelli, c’è stato addirittura un leggero incremento nei mesi primaverili, mentre questa estate il dato di arrivi ricalca quello dello scorso ano.

“Ho visto in giro meno persone ma il perché non lo so – ci dice invece Ron Gauld che gestisce nel centro storico il B&B casa Fontana . dove le presenze però sono in linea con la scorsa stagione – Noi in generale abbiamo confermato i soliti numeri, ma sono quasi tutti ospiti che ritornano anno dopo anno. Ma in giro confermo: c’è meno gente”.

Nessun calo, anzi numeri in aumento all’Hostel Villa Gherardi di via dell’Acquedotto, ma il dato secondo la titolare, Adele Pierotti, non permette particolari raffronti visto che l’attività aprì proprio lo scorso anno e quindi inevitabilmente il numero di arrivi e presenze è aumentato. Diverso semmai è il dato delle presenze visto che si tratta in generale di presenze di massimo uno o due giorni. Sono pochi coloro che decidono di fermarsi per una settimana o per più di qualche giorno. Anche secondo la Pierotti comunque la sensazione è che un calo nel movimento turistico ci sia stato.

Insomma, meno gente in giro? Sicuramente. Resta da interrogarsi sui motivi di questo improvviso calo dopo anni costanti di presenze in aumento sul territorio.

Tag: , , , , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.